• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Attività didattiche // Pagina 12 di 38
10.09.2015 # 4299

Ilas Web Editor // 0 comments

10 / 09 / 2015
Lezione su Nino Migliori
Docente: Federica Cerami

Partecipazione gratuita riservata agli studenti del corso di fotografia Ilas

Ore 11.00 - Aula 4 Ilas
Modulo extra di Critica fotografica a cura di Federica Cerami 



La quinta lezione è dedicata a 
Nino Migliori

Nino Migliori inizia a fotografare verso la fine degli anni Quaranta a Bologna: scopre un’Italia fatta di una nuova quotidianità che si riprende con poesia e precisione. Sono gli anni del realismo e Migliori crea alcune tra le più celebri e significative immagini di questa stagione.
In questi stessi anni, comincia anche le sue sperimentazioni: nascono i “Muri”, i lavori “off-camera”; interviene sulle lastre e sulle pellicole con graffi e incisioni (cliché-verre), usa la luce di un fiammifero per impressionare i negativi (pirogrammi), disegna sulla carta fotografica con i liquidi di fissaggio e di sviluppo (ossidazioni). Sperimenterà con la polaroid, con materiali vari, giocando anche con l’oro e con il bronzo, e inventerà installazioni sorprendenti e innovative. In un incessante lavoro di esplorazione fotografica.
Fotografare, ha affermato, significa scegliere e trasformare. 

Nei suoi lavori la materia scelta si trasforma sempre in qualcosa d’altro. 

In un brandello di memoria per i posteri, in un interrogativo per i contemporanei, in una strada nuova da percorrere, come le tante che ha percorso, e continua ancora a percorrere, nella sua ricerca. 

 Trovo utile, in tal senso, riportare una brano di una sua recente intervista.


“Nonostante la sua lunga esperienza fotografica, lei è un maestro sempre aperto alle sperimentazioni e alla fotografia digitale. Cosa si sente di dire a chi ritiene che l'uso del digitale rischia di compromettere il romanticismo e la naturalezza di un'opera?
Non mi stancherò mai di ripetere che fintanto che la luce interverrà nella formazione di una immagine, questa  sarà sempre fotografia, indipendentemente che sia fissata su una pellicola o tradotta in codice binario. Fare fotografie significa visualizzare idee, pensieri e questo sin dal 1839 cioè dalla sua invenzione. Per cui l’autore è sempre presente perché sceglie porzioni di spazio e di tempo. Come è sempre presente, quando decide di stampare in modo più o meno contrastato, quando decide di mascherare o cancellare e così via. Che lo faccia in camera oscura in modo apparentemente più artigianale o davanti allo schermo di un computer col mouse non cambia nulla. Ha ragione è solo puro romanticismo, linguisticamente non c’è differenza. E posso aggiungere che la fotografia è un’invenzione per cui necessariamente legata alla tecnologia e ai progressi della scienza. Ne è testimonianza il fatto che siamo passati dal dagherrotipo – tra l’altro pezzo unico senza negativo per cui, per certi versi, solo la polaroid avrebbe potuto essere la sua continuazione – a tutte le innovazioni che nei decenni si sono succedute e dalle quali la fotografia ha tratto vantaggio come sicuramente avverrà con le future innovazioni”. 




È la fine della guerra, quel periodo di incertezze e speranze, di necessità concrete, a spingere Nino Migliori verso la fotografia. L’approccio avviene nel segno del realismo, nel bisogno di dare concretezza evidente alla vita quotidiana, all’ambiente familiare. 

Prova a realizzare una sorta di libero e autonomo inventario visivo delle persone, dei luoghi, quasi anche degli oggetti di casa, dei gesti, delle abitudini consolidate e dei sentimenti da riscoprire. 

La gente dell’Emilia ripresa nei suoi spazi, in un lungo e appassionato reportage; le strade e le case del sud Italia (terra di appropriazione visiva per tanta fotografia del dopoguerra, tra scoperta antropologica e identitaria) dove di fronte alle abitazioni o affacciate alle finestre, le famiglie si dispongono per lui in pose tranquille e confidenziali, come farebbero di fronte all’obiettivo del ritrattista di paese o come da lì a poco – nella nordica Luzzara – avrebbero posato per Paul Strand.
 
Migliori entra nelle case e come dovrebbe fare ogni buon fotografo che si rispetti registra le cerimonie, i momenti di festa (le comunioni, i matrimoni...), guarda anche nelle botteghe dei barbieri, dentro i bar poco prima della chiusura notturna. Ma l’autore cerca anche nuovi punti di vista per trasformare le visioni della città, vuole trovare prospettive ardite e pose plastiche per essere in grado di mettere insieme una ipotesi di racconto fotografico di quella quotidianità così fragile eppure salda, tutta da riscoprire.
 
Le fotografie che noi oggi contempliamo denotano da subito una duttilità di movimento e di osservazione, una necessità di essere “accanto”, vicino, di fronte, insomma a contatto con i soggetti da fotografare. Come se la fotografia fosse lo strumento non solo per riprodurre la realtà ma per conoscerla e testimoniarla, in un connubio virtuoso tra fotografo e apparecchiatura. La sua è la stessa “distanza calda” di molta fotografia del Novecento, un calore sincero e attento che Migliori non abbandonerà mai, neanche quando muterà di registro.

 

 Il lavoro di Nino Migliori è in una sequenza ragionata di opere e di serie, seguendo un filo quasi narrativo che dal “racconto della realtà” passa alla “sperimentazione sul mezzo”, per poi indagare la coeva “sperimentazione su linguaggio”, fino alla grande produzione intorno alle “polaroid”, alle “installazioni” per soffermarsi infine sui due concetti di “materia e ricordo”, come i due poli (positivo e negativo – intercambiabili, come si vuole) in cui agisce tutta l’energia vulcanica e lavorativa di Migliori.

 

 Migliori vive nel suo tempo: ascolta, guarda, assimila, compara le esperienze che vede intorno a sé. È sempre stato attento ai nuovi mezzi di comunicazione, curioso (come lo è di tutto) delle nuove potenzialità della fotografia. 

Non si sottrae ad alcun dibattito ma anzi lo provoca, lo stuzzica, lo porta oltre, per così dire, e in questo modo sperimenta, prova, elabora, immagina. 

Tutto il suo lavoro, tutta la sua sperimentazione, avviene sempre intorno alla possibilità di realizzare incisioni e scritture con la luce: fare fotografia in tutte le sue possibili implicazioni, sicuro che ad interessarlo è più il procedimento che non il risultato finale. Fotografare, ha affermato Nino Migliori, significa scegliere e trasformare. E proprio come nel processo alchemico già evocato, la materia scelta si trasforma in qualche cosa d’altro. In un brandello di memoria per i posteri, in un interrogativo per i contemporanei. Una strada nuova da percorrere. In una strada come le tante che Migliori ha percorso, e continua a percorrere nella sua ricerca»





Docente: Federica Cerami
Critica, curatrice fotografica e Docente di Fotografia, 
Laureata in Architettura presso l'università IUAV - Venezia, con una Tesi su "La fotografia del paesaggio urbano nella descrizione del piano. Una ricerca sul campo: l'area ex-Italsider di Napoli" 


Principali Attività di insegnamento
Festival “foto Arte in Puglia” MUDI, citta vecchia, Taranto"
Festival di fotografia / Lettura Portfolio

-Laboratorio di Fotografia “Invisibile Vedere” presso il Centro diurno Aleph di Soccavo
-Corso di Fotografia e  Consapevolezza presso lo Studio dott. Alfredo Toriello di Napoli- Studio di Psicoterapia
-Coordinamento Rassegna video di fotografia e cinema e Lettura portfolio di fotografia presso lo "Studio Fotografico.1 (Phos)(graphis) di Napoli" - Associazione culturale fotografica
-Lettura portfolio di fotografia nell’ambito della manifestazione: “chiamata alle arti” presso l'associazione culturale fotografica "Spazio Tangram" di Napoli
-Docente di fotografia di architettura nel laboratorio di Arti visive con Mimmo Jodice presso la Facoltà di Architettura di Napoli per il Master di II Livello sul progetto di Architettura della città Storica"
-Intervento alla Tavola Rotonda sullo Stato dell’arte a Napoli per Relazione sullo stato della fotografia a Napoli, oganizzato dallo staff di Simona Bonafè al Pan di Napoli
-Organizzatrice e Co-docente, di storia e comunicazione fotografica in ambito architettonico assieme ai fotografi Mario Ferrara e Maurizio Esposito del corso di Fotografia di Architettura per l'Associazione rappresentativa degli Architetti ed ingegneri Italiani "Aniai Campania"–Napoli.
- Facoltà di Architettura di Napoli
Docente a contratto per il corso di “Percezione e rappresentazione dello spazio architettonico attraverso la fotografia”
Insegnamento dei metodi di lettura e di decodifica dello spazio architettonico indirizzati alla rappresentazione fotografica.
-Coordinatrice e docente del corso di fotografia di base presso l' Accademia Creativia di Napoli
-Conferenza nell’ambito della manifestazione OI DIALOGHI sul tema : “Comunicare con la fotografia”, per "Scuola Romana di psicoterapia familiare" di Napoli
-Intervento al Convegno “Il mare e la città”, sul tema  “L’uso della fotografia per la lettura del territorio" presso Villa Doria D’angri
-Docente di fotografia, insegnamento della storia e della composizione fotografica per l'Associazione culturale Thesaurus di Linda Iacuzio
-Docente di fotografia presso l’istituto professionale G. Fortunato e l’Istituto tecnico commerciale De Nicola con il progetto “La creatività che sballa” 
-Docente di storia della fotografia di paesaggio e di ritratto e della composizione fotografica presso "Scuola In Form Of Art" di Napoli
-Docente di storia della fotografia di paesaggio e di ritratto e della composizione fotografica presso l' "Associazione culturale Il Clubino" di Napoli
-Docente di storia della fotografia e della composizione visti come strumenti base di approccio alla fotografia presso lo Spazio Trip di Napoli
-workshop di Fotografia urbana con la fotografa Francesca Sciarra per "Giubox Gallery/spazio Tangram | Napoli" 
-Docente di Fotografia . Corso per bambini dai 7 ai 13 anni presso "Città della Scienza. Manifestazione “Estate dei piccoli”
-Docente di fotografia nel corso realizzato durante il soggiorno dei bambini Sharawi per l'"Associazione “Bambini senza confini onlus” | Napoli
-Docente del corso ""Fotografia digitale" presso l'Istituto Superiore di Design di Napoli
-Docente di fotografia nel corso di “Fotografia e comunicazione pubblicitaria” presso la "Scuola media Grenoble di Napoli
-Docente del corso di Fotografia presso la Libreria Evaluna di Napoli
-Docente a contratto A.A. 2005-2006 per il corso di “Percezione e rappresentazione dello spazio architettonico attraverso la fotografia” presso la Facoltà di Architettura di Napoli
-Docente di “Manipolazione digitale delle immagini” nell’ambito del corso di formazione professionale per la figura di ""Tecnico della gestione e fruizione dei beni culturali"" finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del Progetto IFTS Potenziamento 2001."
-Docente di elaborazione digitale delle immagini per il Master per Content Editor-Progetto Meteora |Ischia
-Docente di Progettazione multimediale del corso IFTS - Esperto in gestione di impresa multimediale presso l'istituto Tecnico  I.T.C. "G.Filangieri" di Frattamaggiore
-Assistente di fotografia al Corso di “Disegno e Rilievo“ del prof.arch. A. Baculo presso la Facoltà di Architettura di Napoli
-Presso l'Università di Tor Vergata in Roma, partecipa con una conferenza sul tema ""I rapporti tra la fotografia e l'urbanistica” all’interno di un ciclo di comunicazioni fotografiche dirette dal MIFAV"


CURATELA FOTOGRAFICA E COORDINAMENTO EVENTI 

Maggio 2014
"Ba-Bar 
Via Bisignano 20 - Napoli"
Curatrice della mostra Viaggio tra I colori dell’India di Sandro Montefusco

Maggio 2014
"Aniai Campania.
Via San Carlo 16  -  Napoli"
"Curatela della mostra fotografica “Storie di  fotografie di Architettura”. 
Mostra del corso di fotografia tenuto all’Aniai  Campani con Maurizio Esposito e Mario Ferrara."

Aprile-Giugno 2014
"Galleria E23 di Max Cafaggi
via T.G. Blanch n 23, 80143 Napoli"
Curatrice Evento  “I racconti della fotografia”

Luglio 2013  
"Museo Pan di Napoli
Via dei mille 60 80122 Napoli"
Curatrice della mostra “The Innocent” di Luciana Latte

Giugno- settembre 2013  
"Bistrot “Bentornata Elena”
Viale Gramsci 17/E Napoli"
Curatrice della mostra  Onirica di Pepe Russo

Maggio 2013
"Galleria InternoCellamare56 Napoli
Via Chiaia 149/d (80132)"
Curatrice della mostra “Sguardi silenziosi” di Luca di Martino

Ottobre 2012 – novembre 2012
"Spazio Jpeg / Milano "
Curatrice, nell’ambito della seconda edizione del Festival ISO 600, della collettiva “Body tales”. Fotografie di: Francesco Cappiello, Carmen Palermo, Federica  Abate, Alan Marchesellli, Fabio Interra, Luca Cassarà, Andrea Biondi e Andrea Buia,
settembre – ottobre 2012 
Casina del Principe, Avellino
Curatrice della mostra “Foto in Luce”. Fotografie di Antonio Barzaghi ed Antonio Intorcia

maggio – luglio 2012 
"Spazio Jpeg / Milano"
Curatrice della mostra “See sign”. Fotografie di: Vittoria Amati,
febbraio 2012- maggio2012 
"Villa Pignatelli- Casa della Fotografia / Napoli"
Curatrice ed organizzatrice della manifestazione “Percorsi di Fotogorafia” promossa dalla Sovraintendenza di Napoli con la Villa Pignatelli- Casa della Fotografia
novembre 2011 
"BCA Festival di Barcellona"
Curatrice della mostra “Biorealism” di Franco Caiazza
ottobre 2011 
"Photomonth Festival di Londra"
Curatrice della mostra “Biorealism” di Franco Caiazza

Giugno 2011
"Galleria Le 4 pareti 
Via Giuseppe Fiorelli, 12D, 80121 Napoli "
Curatrice della mostra “Pensiero meridiano” di Pepe Russo
Maggio 2011 
"Palazzo Venezia 
Via Benedetto Croce, 80134 Napoli 
Una notte al Museo Madre di Napoli
Via Luigi Settembrini, 79, 80139 Napoli"
Curatrice della mostra “Hipstamatic” di Mario Ferrara
Febbrario 2011 
Facoltà di Architettura di Napoli  (Palazzo Gravina) – Palazzo Reale
Curatrice della mostra “La città invasa”. Laboratorio di Mimmo Jodice nell’ambito del Master della Città Storica organizzato dalla Facoltà di Architettura di Napoli

Ottobre 2010 
Facoltà di Architettura di Napoli.  (Palazzo Gravina)
Curatrice della mostra di fotografia di Architettura di Giancarlo Pedicon; nell’ambito delle attività del Materneapolis

Ottobre 2010 
"Penguin Cafè 
Via Santa Lucia, 88, 80132 Napoli"
Curatrice della mostra di Matteo Peirone: Frammenti Egitto–Palestina

Marzo 2010  
"Spazio Trip
Via Giuseppe Martucci, 64, 80121 Napoli"
Organizzazione e cura degli incontri con l’autore nell’ambito della Stagione della fotografia: il pubblico incontra Raffaela Mariniello 

Febbraio 2010 
"Penguin Cafè 
Via Santa Lucia, 88, 80132 Napoli"
Curatrice della mostra di Franco Chiazza: “l’oltrepelle”

Gennaio 2010 
"Penguin Cafè 
Via Santa Lucia, 88, 80132 Napoli"
Organizza e cura la mostra di Danilo Bocchetti: “Vite sull’uscio”

Dicembre 2009 
"Spazio Trip
Via Giuseppe Martucci, 64, 80121 Napoli"
Organizzazione e cura del concorso Fotografico sul tema della leggerezza nell’ambito della Stagione della fotografia
novembre 2009- Gennaio 2010 
"Spazio Trip
Via Giuseppe Martucci, 64, 80121 Napoli"
Direttore scientifico della manifestazione fotografica “La stagione della fotografia” 

marzo 2008-aprile 2009 
"In collaborazione con Archivio fotografico Parisio 
Associazione Nazionale Ingegneri ed Architetti. (ANIAI)"
Ideazione e coordinamento della prima edizione del concorso di fotografia di Architettura “Demoliamoli”

Maggio 2008 
"Galleria Al Blu di Prussia 
Via Gaetano Filangeri, 42, 80121 Napoli"
Curatrice della mostra “City Roots. Naples” Di Massimiliano Foscati

Ottobre 2008
"Libreria Evaluna 
Piazza Bellini 72, 80138 Napoli"
Curatrice della mostra “Movimenti di donne” Di Francesca Sciarra ed Eliana Esposito
giugno-settembre 2006 
"Provincia di Napoli 
Piazza Matteotti, 1, 80134 Napoli "
Coordinamento della progettazione grafica del materiale promozionale del progetto “Una Provincia n Jazz- Circuito del jazz a Napoli e in provincia

giugno-novembre 2002 
"Associazione Monumedia
"Coordinatrice editoriale del Festival Corto Circuito 2002 
Responsabile del Premio per il miglior sito Internet sulla città di Napoli"

novembre 1997 
"Istituto Universitario Suor Orsola 
Via Suor Orsola, 10, 80125 Napoli "
Collabora al coordinamento della manifestazione nazionale di fotografia NapoliFotoCittà

FOTOGRAFIA

gennaio 2012   
Amina Rubinacci
Via dei Mille, 16, Napoli "
Coordina con Maurizio Esposito l’immagine fotografica del Catalogo Moda bambini Inverno 2012 di Amina Rubinacci

maggio-luglio 2005 
Regione Campania/MostraD’Oltremare. 
Realizza un servizio fotografico all’interno della Mostra D’Oltremare destinato alla realizzazione del MUVARC (Museo virtuale dell’Årchitettura).
Maggio 2005 - luglio 2005 
Ente finanziatore: Unione Europea/Regione Campania
Realizza un servizio fotografico sulla città di Napoli destinato alla pubblicazione di una guida turistica nell’ambito del progetto “Rete del Turismo”

ottobre 2001   
"Conservatorio di Musica di San Pietro a Majella 
Via San Pietro a Majella, 35, 80138 Napoli "
Realizza un servizio fotografico, per il Conservatorio di Napoli di S. Pietro a Maiella, sulla donazione del maestro De Simone

Aprile 1997 – giugno  1997
Luciano Romano, fotografo.
"Assistente del fotografo L. Romano per la realizzazione fotografica delle immagini del libro ""Capri"", pubblicato nella collana ""Grand Tour"", edizione Franco Maria Ricci."

aprile 1996 
Sergio Riccio, fotografo.
Assistente del  fotografo S. Riccio, per la realizzazione fotografica delle immagini d'arte delle sculture di R. Dalisi.

MOSTRE FOTOGRAFICHE 

Maggio 2012 - luglio 2012   
Reparto psichiatria dell’Ospedale cotugno di Napoli
Mostra personale “L’essenza della natura” 

Marzo 2012 – aprile 2011  
"Spazio Fiorillo – Arte
riviera di chiaia 23   80122"
Mostra collettiva

Marzo 2010 – Aprile 2010
"Spazio Fiorillo – Arte
riviera di chiaia 23   80122"
Mostra collettiva 
Novembre 2009
"Associazione culturale “Angolino” 
Vico Medina, 14, Napoli"
Mostra personale dal titolo “Natureza

Giugno 2005 – Luglio 2005  
Castello Morando Bolognini di Sant Angelo Lodigiano
Mostra personale dal titolo “Snaturata” nell’ambito della nona edizione della manifestazione “Naturarte”

Novembre 2005   
Chiostro di Santa Maria La Nova, Napoli
Mostra collettiva: “Sguardi di solidarietà”

Ottobre 1999 – novembre 1999   
"libreria Libri&Libri
Via Carducci, Napoli"
Mostra personale: “Bagnoli, la caduta dell'Ilva

1998 - 2000  
"Infobox della Italsider.
Via Coroglio - Napoli"
Mostra multimediale sulla storia dell’Italsider organizzata dalla Bagnoli S.p.a.

Giugno 1985   
Centro Kodacrome Via Dei Mille Napoli 
Mostra collettiva curata dal fotografo Augusto De luca

Ottobre 1985  
Galleria Principe Umberto di Napoli
"Mostra collettiva curata dal fotografo Augusto De luca"


PUBBLICAZIONI DI ARTICOLI E SERVIZI FOTOGRAFICI 

2010  
Pubblica sul Catalogo della II° Edizione del Master in progettazione dei centri storici un articolo sul lavoro fotografico svolto dai masterizzandi

2009
Pubblica sul catalogo della Mostra Demoliamoli un articolo sui risultati del concorso fotografico 

2008
Pubblica per la Rivista dell’Associazione Nazionale Aniai un servizio fotografico sull’inaugurazione del Centro commerciale Vulcano buono di Renzo Piano. 

2007
Pubblica per la Rivista dell’Associazione Nazionale Aniai due articoli: “Cronaca di una giornata particolare: laurea honoris causa a Mimmo Jodice” e “Le città visibili di Jodice” 
2004
Pubblica un Servizio fotografico per la Rivista Focus Junior

2003
Pubblica un servizio fotografico sull’ex Italsider all’interno del sito di Bagnoli futura 

2000
Pubblica un servizio fotografico per il sito internet di ""Scuola Cantiere - Palazzo Fuga"", della GRM. "

1999
"Foto di copertina del libro ""Napoli versus coelum"" Edizione Electa Napoli"

1997 – 1998 
Pubblica sulla rivista F&D :
“Un'estate ricca di fotografie”. 
   1998 - “L’Archivio fotografico napoletano”. 
   1998 - ""Quali rapporti tra fotografia ed Urbanistica "". 
   1997 – “Il futuro possibile dell'area ex-Italisider di Napoli”

1995
Rivista Ventre, servizio fotografico sul quartiere ex-Saffa (Venezia)

1984
Foto di copertina del libro “L'Italiano com'è” Edizione Tripode.

08.09.2015 # 4309

Ilas Web Editor // 0 comments

Dal 03 | 11 | 2015 Il corso di Grafica 3D MAYA, il software professionale per il 3D

Il software professionale per il rendering e la modellazione 3D.

Il prossimo 3 novembre 2015 parte il corso autorizzato Autodesk™ di Grafica 3D sul software professionale Maya 2015 per il rendering e la modellazione tridimensionale.


CORSO 05 / GRAFICA 3D MAYA AUTODESK

Il corso di Grafica 3D MAYA 2015 è un corso completo sulla modellazione tridimensionale e il rendering sul più potente software disponibile sul mercato professionale. Il programma didattico parte dalle basi e guida lo studente in un percorso professionalizzante rivolto a chi ha l'esigenza di acquisire approfondite conoscenze sulla grafica tridimensionale e il rendering statico. Consente inoltre di acquisire una assoluta padronanza nell'uso del software Autodesk Maya nella versione più recente. 

Il corso si rivolge a grafici, designer, architetti e appassionati della materia che, dopo una fase preliminare dedicata all'apprendimento del software, scelgono il progetto individuale da sviluppare in funzione delle specifiche esigenze professionali nei tre ambiti affrontati dal percorso formativo: architettura, industrial design, characters. Il corso affronta quindi il complesso mondo della grafica 3D attraverso un approccio graduale, reso possibile dalla divisione in moduli teorici e pratici via via più complessi e specifici.

VAI ALLA GALLERY DEI LAVORI PRODOTTI DAGLI STUDENTI NEL CORSO MAYA >


DATI DEL CORSO

Data di inizio 
3 novembre 2015

Durata
176 ore / 11 mesi

Quota di iscrizione
100,00 euro iva inclusa

Costo mensile
300,00 euro iva inclusa

Certificazione finale
Attestato ufficiale Autodesk







VISITA IL SITO TEMATICO ILAS AUTODESK MAYA



IL METODO
La struttura del corso prevede 2 incontri settimanali, tesi a sviluppare parallelamente il percorso teorico e quello tecnico-operativo. La fase iniziale del corso è dedicata alla conoscenza dell'interfaccia di Maya ed all'apprendimento pratico delle sue principali funzioni. Gli aspetti teorici della progettazione tridimensionale sono affrontati durante le lezioni laboratoriali in un percorso didattico che porterà l'allievo a risolvere tutte le problematiche connesse alla ideazione ed alla gestione di progetti grafici complessi.

La forma laboratoriale/sperimentale del corso punta a concentrare, in un percorso formativo mirato, il maggior numero di informazioni ed esperienze necessarie ad affrontare, in maniera qualificata e competente, le attività specifiche della grafica 3D.






07.09.2015 # 4308

// 0 comments

Dal 05/11/2015
Corso di Web Design HTML5 responsive + Wordpress theme customization

Docenti vari

Parte il 5 novembre 2015 la prossima sessione del corso ilas di Web Design HTML5 responsive + Wordpress theme customization


SCHEDA SINTETICA
Data di inizio: 5 novembre 2015
Giorni e orari: disponibili sessioni mattutine e pomeridiane
Durata: 176 ore / 11 mesi
Aula: informatica - Un computer disponibile per ogni partecipante

COSTI
Quota di iscrizione
Euro 100,00 iva compresa
Quota mensile di partecipazione
Euro 280,00 iva compresa




IL CORSO

Il corso ilas A03 / Web Design HTML5 responsive  garantisce agli studenti un elevato livello di professionalizzazione. È un percorso didattico totalmente operativo che parte dall'analisi dell'user interface design per arrivare allo studio approfondito dei linguaggi HTML5, Javascript, CSS e CSS3 e alla customizzazione di siti in WordPress.

Il percorso formativo è basato, fin dalla prima lezione, sull'uso costante del computer Apple iMac (una postazione di lavoro per ogni studente) e del software professionale più diffuso nel mondo del web design: Adobe® Dreamweaver®. Uno spazio è dedicato anche all'uso dei software grafici Adobe© Illustrator© e Adobe© Photoshop©. 


Il metodo ilas è stato progettato dai più qualificati esperti di informatica, web designer, grafici e web content manager sotto la supervisione dell'agenzia pubblicitaria ilas. Gli allievi acquisiscono così un know how tale da gestire in totale autonomia la progettazione e la realizzazione di un sito internet dall'elevato contenuto tecnico e creativo. Lo studente viene accompagnato per 11 mesi in un percorso di esperienza e conoscenza teorica e pratica, da un docente che lo guida alla ricerca delle più efficaci soluzioni professionali, insegnandogli a trasformare un layout in un progetto concreto. Vengono studiati approfonditamente i più moderni linguaggi e le più innovative tecniche di progettazione: HTML4.01, HTML 5, CSS, CSS3, Javascript base, interazioni con linguaggi esterni XML, PHP, Ajax.


Le competenze acquisite nell'ambito del corso di web design consentono di superare i limiti imposti ai non professionisti dall'utilizzo dei template o dei siti fai da te disponibili online. Il web designer ha infatti competenze approfondite che gli consentono di realizzare un progetto di alta qualità, completo, totalmente customizzabile e modificabile in ogni sua funzione in base alle esigenze specifiche di ogni cliente. 


Il corso A3 di Web Design è un percorso formativo altamente professionalizzante nell'ambito del quale vengono utilizzati esclusivamente software professionali, da Adobe Dreamweaver a Adobe Illustrator e Photoshop. Una garanzia che consente ai diplomati ilas di presentarsi in tutte le occasioni lavorative forti di una preparazione accurata, aggiornata e adeguata alle richieste più esigenti del mercato del lavoro.






05.08.2015 # 4359

Ilas Web Editor // 0 comments

Corso Social 2015 Sezioni SM1001 / SM1002

Pannello utilities e dispense

Corso di Social Media e Web Marketing Ilas 2015 

Sezioni: SM1001 E SM1002 
Data di inizio: ottobre 2015






05.08.2015 # 4259

Paolo Falasconi // 0 comments

I corsi autorizzati Adobe ATC di Settembre 2015: Photoshop Start Up - Photoshop Level 2

Ogni mese due sessioni disponibili

Programmazione dei corsi ufficiali Adobe erogati da Ilas nella qualità di ATC Adobe Authorized Training Center
Docenti certificati ACI Adobe / Una postazione informatica per ogni studente / Software Adobe CC 

Adobe Authorized Training Centre


CORSI ADOBE SETTEMBRE 2015


Adobe Photoshop

Data di inizio: 4 settembre 2015
Adobe Photoshop CC Start Up - Level 1
Docente: Elisabetta Buonanno - ACI Adobe Photoshop CC
Ore totali: 16
Costo totale: euro 150,00
Giorni di frequenza: mercoledì e venerdì
Orari di frequenza: dalle ore 11:00 alle 13:00
Attestato: Adobe level 1





Adobe Photoshop

Data di inizio: 4 settembre 2015
Adobe Photoshop CC - Level 2
Docente: Elisabetta Buonanno - ACI Adobe Photoshop CC
Ore totali: 16
Costo totale: euro 200,00
Giorni di frequenza: giovedì e venerdì
Orari di frequenza: dalle ore 09:00 alle 11:00
Attestato: Adobe level 2