• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 6 di 103
15.07.2016 # 4603

Daria La Ragione // 0 comments

TDM9. W. Women in italian design

Silvana Annicchiarico

Il design italiano nel Novecento è stato un design patriarcale. Lo è stato oggettivamente e indiscutibilmente. Le storie del design riconoscono, se va bene, e nel migliore dei casi, una decina di esempi al femminile. Questa edizione del Triennale Design Museum, la nona, ne documenta centinaia e centinaia. Le donne nel design italiano sono state e sono una presenza quantitativamente e qualitativamente rilevante che è stata di fatto nascosta, rimossa e marginalizzata. W. Women in Italian Design , a cura di Silvana Annicchiarico, vuole colmare questa rimozione, raccontando la storia del design italiano dagli inizi del Novecento a oggi da un'altra prospettiva: "sotto il segno di Penelope", cioè dal punto di vista delle trame e degli intrecci della creatività femminile.

Corraini

15.07.2016 # 4600

Daria La Ragione // 0 comments

Il libro del graphic design

Steven Heller, Gail Anderson

Nessun tecnicismo, nessun gergo misterioso: Il libro del graphic design è un'introduzione chiara e accessibile agli elementi chiave dell'arte della grafica, utili per professionisti e non. 50 maestri di quest'arte fanno scoprire al lettore un caleidoscopio di tecniche e soluzioni grafiche: ognuno potrà "rubare" e reinterpretare queste ispirazioni per comunicare il proprio messaggio nel modo più efficace e creativo.

Vallardi

06.07.2016 # 4581

Daria La Ragione // 0 comments

MUCHA

Tomoko Sato

Tutto sulla Belle Époque

Delicate illustrazioni che hanno definito un’epoca

Con il suo stile decorativo immediatamente riconoscibile, l’artista ceco e maestro dell’Art Nouveau Alphonse Mucha (1860–1939) plasmò l’immagine della fin du siècle. Giocate su evocative tonalità pesca, oro, ocra e oliva, le sue affascinanti composizioni di motivi, fiori e belle donne fondarono l’iconografia della Belle Époque.

All’epoca, l’opera di Mucha lasciò un’impronta indelebile nei vari ambiti in cui spaziò: dall’illustrazione ai manifesti, dalle cartoline alla grafica pubblicitaria. Particolarmente famosi furono gli straordinari manifesti che ritraevano la grande attrice e star del teatro Sarah Bernhardt. Parallelamente alle delicate opere decorative, l’artista portava avanti con slancio e convinzione le proprie idee politiche. Con il monumentale ciclo L’epopea slava espresse la sua fede nel panslavismo promuovendo l’indipendenza politica delle nazioni ceche e slave dall’Impero austro-ungarico.

Realizzato in collaborazione con la Mucha Foundation, questo libro presenta le opere chiave dell’artista e mette in luce la vasta portata della sua produzione, dai motivi decorativi alle illustrazioni per libri, dai manifesti alle fotografie e ai dipinti monumentali.

Taschen

06.07.2016 # 4580

Daria La Ragione // 0 comments

MIES VAN DER ROHE

Claire Zimmerman, Peter Gössel

Less is more

La perfezione della purezza

Celebre per il motto “less is more”, Ludwig Mies van der Rohe (1886–1969) fu uno dei padri fondatori dell’architettura moderna nonché un dibattuto maestro dell’estetica e dell’esperienza urbana novecentesche.
La sua filosofia si fondava sulla verità nascosta nelle forme e nelle proporzioni pure. Grazie all’uso di innovazioni materiali e tecnologiche contemporanee, andava in cerca della nuda purezza in architettura, esemplificata da edifici quali il Seagram Building e la Farnsworth House. Alcuni hanno visto anticipati nel suo approccio i piatti e anonimi paesaggi urbani contemporanei, altri citano Mies van der Rohe come il maestro assoluto di un’eleganza senza tempo.
Questo libro presenta più di venti progetti di Mies van der Rohe realizzati tra il 1906 e il 1967, un’introduzione alla sua pratica rivoluzionaria e alla sua enorme influenza negli Stati Uniti e in Europa.

Taschen

15.06.2016 # 4560

Daria La Ragione // 0 comments

Storie in copertina. Protagonisti e progetti della grafica editoriale

Aa. Vv.

Ogni libro ha un vestito: la copertina. E dietro ogni copertina c'è un mondo particolare fatto di immagini, colori, forme e tecnica, non solo parole. È l'universo raccontato dal lavoro di artisti, grafici e illustratori che hanno contribuito a pensare e disegnare la forma del libro contemporaneo. Le corrispondenze inedite con gli editori (da Einaudi a Feltrinelli, da Garzanti a Penguin), i bozzetti grafici preparatori (di Munari, Steiner, Alcorn e Falcinelli, tra gli altri), le tavole originali (firmate Bianconi, Pintér, Guttuso o Scarabottolo) e la ricostruzione di celebri collane (dai "Franchi narratori" ai "Pesci d'Oro" di Scheiwiller, dallo "Specchio" alle "Silerchie"), con interviste ai protagonisti, aiutano a leggere le copertine come specchio dell'identità editoriale e sociale. Con oltre 250 illustrazioni a colori.

Edizioni Santa Caterina