• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 67 di 103
04.05.2010 # 1554

Ilas Web Editor // 0 comments

Dizionario giuridico dell'arte | Di Silvia Segnalini

Edizioni: Skira

Finalmente tutto quello che concerne il diritto dell'arte racchiuso in un unico volume. Il Dizionario giuridico dell'arte è una guida al diritto nel mondo dell'arte utile a districarsi in un settore vasto e complesso come questo. Lo fa in maniera pregevole e con leggerezza, attraverso aneddoti e curiosità, casi esemplari, con un linguaggio semplice e in un contesto attraversato non solo dai beni culturali tradizionali e all'antiquariato, ma anche da settori come fotografia, installazioni, performance, design, video arte, digital art, land art. Il libro è rivolto ad antiquari, archeologi, artisti e loro eredi, architetti, art advisors, collezionisti, curatori, editori, galleristi, mecenati, case d'asta, musei, designers e fashion designers, fund raisers, restauratori, storici dell'arte, uffici stampa, sponsor, o più semplicemente curiosi e appassionati che vogliono approfondire con facilità gli aspetti giuridici del loro mestiere. Una vera e propria bibbia giuridica per gli art addict e aspiranti tali, insomma. L'autrice è avvocato e docente di Istituzioni di diritto romano all'Università di Roma La Sapienza.

04.05.2010 # 1553

Ilas Web Editor // 0 comments

Dizionario giuridico dell'arte | Di Silvia Segnalini

Edizioni: Skira

Finalmente tutto quello che concerne il diritto dell'arte racchiuso in un unico volume. Il Dizionario giuridico dell'arte è una guida al diritto nel mondo dell'arte utile a districarsi in un settore vasto e complesso come questo. Lo fa in maniera pregevole e con leggerezza, attraverso aneddoti e curiosità, casi esemplari, con un linguaggio semplice e in un contesto attraversato non solo dai beni culturali tradizionali e all'antiquariato, ma anche da settori come fotografia, installazioni, performance, design, video arte, digital art, land art. Il libro è rivolto ad antiquari, archeologi, artisti e loro eredi, architetti, art advisors, collezionisti, curatori, editori, galleristi, mecenati, case d'asta, musei, designers e fashion designers, fund raisers, restauratori, storici dell'arte, uffici stampa, sponsor, o più semplicemente curiosi e appassionati che vogliono approfondire con facilità gli aspetti giuridici del loro mestiere. Una vera e propria bibbia giuridica per gli art addict e aspiranti tali, insomma. L'autrice è avvocato e docente di Istituzioni di diritto romano all'Università di Roma La Sapienza.

30.04.2010 # 1547

Ilas Web Editor // 0 comments

Tutto quello che sai è falso | di Howard Zinn, William Blum, Greg Palast, Noreena Hertz

Edizione: Nuovi mondi

 


Diventata un vero e proprio caso editoriale, questa versione economica e nostrana di un libro di grande successo, è la raccolta di saggi, inchieste e testimonianze curata dal sito d’informazione alternativa Disinformation.com. Tutto quello che sai è falso, ovvero il Manuale dei segreti e delle bugie, Il libro che racconta la verità sulle menzogne, citando recensioni già apparse in giro per un libro che ha venduto più di 100000 copie. Nel libro si smascherano le storie, le leggende, le bugie dei media, dei governi e delle multinazionali. Un libro che ha cambiato la concezione del giornalismo d’inchiesta, libero, critico, autorevole e caustico, un best seller dell’informazione che non è né un saggio, né una semplice raccolta, ma racchiude in sé l’anima di diversi saggi affrontando i fatti con documenti precisi. Gli autori elencati sono soltanto alcune delle grandi firme giornalistiche qui presenti.Questa è la prima delle due parti disponibili pubblicate con Nuovi Mondi.

 

28.04.2010 # 1541

Ilas Web Editor // 0 comments

Annual Directors Club Italiano 24 | Anno 2010

Editore: Fausto Lupetti

 


 

Anche nella forma, il nuovo Annual è il frutto dell’idea ingegnosa di due designer, Alisée Matta e Giovanni Gennari che hanno concepito libro in modo che sia ben visibile rispetto agli, facile da prendere. A sentire le parole del presidente ADCI, Marco Cremona, nonostante l’’anno passato sia stato disastroso sotto vari punti di vista, almeno le idee non sono mancate, anzi, sono state protagoniste, paragonate a delle eroine pronte a tutto : taglienti, forti, acute, disarmanti, brillanti, acute e imprevedibili. Idee qui pubblicate su Tv e cinema, Stampa Periodica e quotidiana, pubblicità outdoor e indoor, Integrated Media, Copywriting, Fotografia, Illustrazione, Stampa Trade, Typography, Ambient e Unconventional Media, Cartoline Pubblicitarie, Direct Marketing, Video Musicali, Online e Digital Media, Corporate Website, Product Website, Branded Entertainment, Web Advertising, Social Media, Video e Viral Video, Other Interactive Digital Media, Digital Integrated Campaigns, ma anche pubblicità sociale e design con Classic Media, Other Media, Integrated Media ed Editoria Aziendale, Brand Identità ed editoria con Packaging e Miscellaneous, un po’ riprendendo l’indice, un po’ citandone i contenuti. Quello che emerge è che come sempre, il nuovo Annual 24 si conferma tra i contenitori più prestigiosi e completi delle migliori campagne pubblicitarie e di comunicazione visiva ( e non solo ) sul mercato.

21.04.2010 # 1526

Ilas Web Editor // 0 comments

Roadside America | di John Margolies e Phil Patton

Edizioni: Taschen

Il fotografo John Margolies e il giornalista Phil Patton, colleghi al New York Times, hanno raccolto insieme il materiale iconografico e scritto per questo stupendo libro, che testimonia il lavoro di un reportage durato trent’anni, in cui i due hanno viaggiato in lungo e in largo per l’America. Centomila miglia e 400 foto per un ritratto pop-consumista, attraverso i celebri cartelloni pubblicitari, un po’ fumettistici e un pò psichedelici, le tipiche stazioni di benzina nel deserto e le lunghissime strade immerse in scenari pittoreschi. In questo libro è raccontato tutto quello che è fuori dalle metropoli di tendenza, le insegne al neon, i fast food, i bowling, è raccontata l’America dei motel, dei drive in, dei cavalcavia a forma di ciambella, un’America provinciale ma conosciuta attraverso le sue icone, spesso utilizzate al cinema e in letteratura.