• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Mostre ed eventi // Pagina 212 di 216
30.06.2005 # 107
Napoli | Alza gli occhi e guarda | fino al 30 giugno 2005

Ilas Web Editor // 0 comments

Napoli | Alza gli occhi e guarda | fino al 30 giugno 2005

10 maggio-30 giugno 2005, Sala Leopardi10 maggio-30 giugno 2005, Sala Leopardi

La mostra fotografica "Alza gli occhi e guarda" , di Simona Filippini ed Elisabetta Valentini, chiude una serie di iniziative nate intorno al progetto "Sanità-Forcella 2005" (che ha tra i suoi promotori la Biblioteca Nazionale di Napoli). Scopo di queste iniziative: il recupero e la valorizzazione degli aspetti culturali e sociali dei quartieri Sanità e Forcella. Le foto, scattate, in bianco e nero, sono esposte "come lenzuola" nelle strade dei due quartieri, e contemporaneamente presso la Sala Leopardi della Biblioteca Nazionale di Napoli, la libreria Feltrinelli di piazza dei Martiri; la Chiesa di Sant'Agrippino di Forcella; la Ludoteca di Sanità. L'intero ricavato della vendita contribuirà alla realizzazione di due ludoteche.



10 maggio-30 giugno 2005, Sala Leopardi
PALAZZO REALE - BIBLIOTECA NAZIONALE

Piazza Del Plebiscito, 1

Napoli

03.07.2005 # 95
Napoli | Alza gli occhi e guarda | fino al 30 giugno 2005

Ilas Web Editor // 0 comments

Modena | Pop Art Italia 1958-1968 | fino al 3 luglio

Palazzo Santa Margherita e Palazzina dei Giardini

Fino al 3 luglio 2005 la mostra "Pop Art Italia 1958-1968". La Pop Art di solito viene immaginata come specificamente appartenente alla cultura statunitense e anglosassone. In realtà è un fenomeno mondiale che ha interessato molto da vicino anche l'Italia. Nel nostro Paese, però, non ha goduto di grandi favori, anche da parte della critica.
Infatti negli anni '60 nel testo più diffuso sull'argomento, il volume di Lucy Lippard, la Pop Art italiana appariva come un mero fenomeno di importazione, poco leggibile nelle sue manifestazioni, e arretrato rispetto alle contemporanee esperienze statunitensi e inglesi.
Questo genere di censura, più o meno involontaria, ha influenzato anche la letteratura successiva. Così gli artisti italiani degni di godere riconoscibilità internazionale hanno continuato ad essere pochi e, comunque, sono rimasti relegati a un ruolo secondario. Questa mostra ha l'obiettivo di mettere in evidenza i fermenti attorno ai quali è nata e cresciuta la stagione pop italiana. Si parte dalla cultura degli anni Cinquanta, e in particolare dall'opera di due artisti come Mimmo Rotella ed Enrico Baj che vanno considerati in assoluto i precorritori di questa esperienza...

30.06.2005 # 92
Napoli | Alza gli occhi e guarda | fino al 30 giugno 2005

Ilas Web Editor // 0 comments

Napoli | RadicalmenteNapoli, Castel dell'Ovo | fino al 30 maggio 2005

dal 6 al 30 maggio

Si chiama "RadicalmenteNapoli", la manifestazione sull'architettura e il design che Castel dell'Ovo dedica al periodo "radical" dell'architetto napoletano Riccardo Dalisi dal 6 al 30 maggio. Fu proprio Dalisi a fare di Napoli, negli anni '70, una delle capitali internazionali del movimento d'avanguardia "anticonformista" che aveva avuto la sua matrice in America e Inghilterra. Questo movimento era nato come forma di protesta contro le convenzioni della cultura ufficiale. Il radical voleva scandalizzare, rompendo gli schemi, e agganciarsi ai grandi momenti eversivi di quegli anni: gli hippy, i figli dei fiori e la musica di Bob Dylan.
Napoli come capitale del design, dunque - al pari di importanti centri come Firenze e Milano - si cimenta nella sperimentazione.
La manifestazione è promossa dall'Associazione Semi di Laboratorio onlus, dalle facoltà di Architettura dell'Università di Napoli Federico II e della Seconda Università degli Studi di Napoli, dall'Ordine degli Architetti di Napoli e provincia, dall'Associazione di disegno industriale e dal quotidiano Il Denaro.
Il 23 maggio, al Centro Congressi Federico II ( in via Partenope 36), si terrà, inoltre, una giornata di studio sui temi della mostra.

26.06.2005 # 120
Napoli | Alza gli occhi e guarda | fino al 30 giugno 2005

Ilas Web Editor // 0 comments

Francia | 16° Festival internazionale dell'affissione e della grafica di Chaumont | fino al 26/06/0

Fino al 26 giugno

Nuova edizione del festival di Chaumont sulla grafica. All'interno del festival sarà allestita una retrospettiva su Cassandre.


Cassandre


Pseudonimo del pittore e grafico russo-francese Adolphe Mouron (1901-1968). Questo artista è noto soprattutto per i suoi manifesti in stile Arts déco, divenuti elementi caratteristici della scena urbana francese.

26.06.2005 # 119
Napoli | Alza gli occhi e guarda | fino al 30 giugno 2005

Ilas Web Editor // 0 comments

Torino | Cinquant'anni di Bruno Bozzetto | Fino al 26 giugno

Bruno Bozzetto in mostra: un'esposizione, curata da Dino Aloi, che raccoglie cinquant'anni di cartoni animati, lungometraggi, cortometraggi, pubblicità, divulgazione scientifica... le migliori opere di un grande maestro che è stato contemporaneamente autore, regista, produttore e distributore.



Tra i bozzetti campeggiano gli studi dei personaggi, gli storyboard, gli schizzi, ma anche le sue animazioni più significative, dai corti del mitico Signor Rossi ai caroselli pubblicitari, ad alcune scene di Allegro non troppo, West and Soda, fino alle sue ultime produzioni in 3D. In mostra anche il 'dietro le quinte' della sua arte.


Torino - Museo dell'Automobile "Carlo Biscaretti di Ruffia"


26.06.2005 # 96
Napoli | Alza gli occhi e guarda | fino al 30 giugno 2005

Ilas Web Editor // 0 comments

Milano | Paul Davis | fino al 26 giugno

Galleria Arteutopia

Fino al 26 giugno 2005 la mostra "On stage Paul Davis Show People", dell'artista Paul Davis, che approda a Milano dopo essere stata ospitata, nei mesi scorsi, a Siena.
Si tratta di 125 dipinti e 23 manifesti di grande formato che illustrano il lavoro di questo importante maestro della grafica americana, focalizzando l'attenzione su una parte della storia del design e dell'illustrazione americana e internazionale.
Fra le opere in mostra spiccano i ritratti dei miti della celluloide, di ieri e di oggi: Greta Garbo, Ingrid Bergman, Jack Nicholson, Kevin Kline.
Ma vi compaiono anche stelle della musica del calibrio di Beatles, Jimi Hendrix, o della politica come il "Che" e la famiglia Kennedy.
Questi ritratti sono stati realizzati come manifesti teatrali per il Public Theater di New York, il Lincoln Center, la Mobil Schowcase, e per accompagnare articoli comparsi sul New Yorker.