• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 66 di 103
04.06.2010 # 1604
LOGOMANIA MINI

Ilas Web Editor // 0 comments

LOGOMANIA MINI

Editore: RED Publishing

Torna l’edizione tascabile di Logomania, un best seller che raccoglie circa 600 diversi loghi e icone, utilizzato da società e aziende commerciali come punto di riferimento. Logomania presenta una straordinaria raccolta dei più begli esempi di loghi e marchi simbolo della creatività italiana, utilizzati nel mondo della musica, della moda, dell’advertising e dei media. In questa prima, imperdibile, parte, le sezioni sono due: "Freshly Made" e "Lifting". Qui troviamo una grande varietà di loghi aziendali, ciascuno adattato nella grafica e nel design al nome della società. Ci sono in più applicazioni che riguardano il packaging, il visual merchandising, ristoranti e design industriale, fino alla segnaletica e al branding di veicoli, oggetti di moda e volantini promozionali e poster. Il libro, esaurito da un anno, è stato rimpaginato e diviso in due volumi.

27.05.2010 # 1598
LOGOMANIA MINI

Ilas Web Editor // 0 comments

Drawing life | Javier Mariscal

Edizione Phaidon Press Limited

Drowing life, ovvero Una vita disegnata. Più di 400 illustrazioni dell’artista spagnolo tra i più eclettici, Javier Marsical. In sostanza, una sorta di fabbrica di loghi celebri, dalle olimpiadi alle varie Expo. Londra celebra l’artista con una mostra e un volume, Drawing life, appunto, che raccoglie tutte le sue opere e i simboli da lui realizzati. Dai fumetti giovanili fino a Cobi e Twipsy ( la mascotte delle olimpiadi di Barcellona nel 92 e il simbolo dell’expo di Hannover 2000). Fino a Chico e Rita, protagonisti dell’ultimo cartoon. Poi, le poltrone a toppe colorate per Moroso, cult design anni ‘9°, le immagini del Grand Hotel Domine di Bilbao, per cui Marsical ha curato l’intero progetto. Ecco, Javier Marsical cerca di capire il mondo attraverso il disegno, come un bambino, per usare una sua definizione. Ma non finisce qui. Nel volume troviamo le sue illustrazioni per molte riviste come la giapponese Apo. I loghi per aziende, i film animati, progetti d’interni, mobili, parchi tematici, Marsical è un universoi e un segno da scoprire, assolutamente unico e inimitabile.

24.05.2010 # 1589
LOGOMANIA MINI

Ilas Web Editor // 0 comments

Bauhaus di Magdalena Droste | Bauhaus-Archiv

Edizioni Taschen

Importante iniziativa quella di raccogliere in un unico volume, un' edizione speciale, documenti, aree del design, schizzi, studi in aula, progetti e modelli architettonici sul Bahaus. Tutto deriva dal Bauhaus Archiv Museum of Design di Berlino, che possiede un inventario completo, il Bauhaus Archiv dedicato alla presentazione e alla storia del Bahaus, tra cui il New Bauhaus di Chicago e la Hochschule für Gestaltung (Istituto di Design) di Ulm. Da questo importante archivio si ripercorrono le tracce che hanno influenzato designer e artisti, l'humus creativo e progettuale di tutte le generazioni a venire. Tra i sostenitori più importanti del movimento Walter Gropius, Marcel Breuer, Vassily Kandinsky e Paul Klee. Tutto raccontato e descritto da Magdalena Droste che ha lavorato al Bahaus Archiv dal 1980, realizzando mostre e pubblicazioni artistiche legate al settore tessile, arti e mestieri come professioni femminili.

18.05.2010 # 1585
LOGOMANIA MINI

Ilas Web Editor // 0 comments

Elementi di grafica. Forma visiva e comunicazione

Edizione: Logos Books

Un manuale che insegna le regole ma anche un principio fondamentale: quello di infrangerle. Un’operazione possibile soltanto attraverso la conoscenza delle regole necessarie per costruire un qualsiasi progetto di design. Uso dei layout, caratteri tipografici, colore, spazio e immagine, tutto è finalizzato all’apprendimento delle tecniche utili alla progettazione grafica. Nel manuale ci sono centinaia di esempi e di consigli per portare a termine un buon lavoro di progettazione grafica. In particolare i contenuti sono: venti regole per un design di qualità; un ripasso dedicato ai strumenti visivi fondamentali del design; un approfondimento del colore; i metodi di integrazione del carattere e dell’ immagine, i modi e i tempi per mettere in discussione i contenuti di questo libro e per infrangere le regole.

14.05.2010 # 1579
LOGOMANIA MINI

Ilas Web Editor // 0 comments

N.B. I linguaggi della comunicazione-numero1

Di Fulvio Cantarelli | Fausto Lupetti Editore

N.B. I linguaggi della comunicazione-Istinto e strategia, apre la mente; è la prima di una serie di pubblicazioni sulla comunicazione e i suoi diversi linguaggi, realizzata con ricchi e significativi contributi, tutti di grande interesse e attualità. Ecco alcuni contenuti presenti nel primo numero: si comincia con un editoriale di Cantarelli e con l’Osservatorio Bird Watching; si prosegue con Le stanze della coscienza, Intervista a Edoardo Boncinelli (Se spesso il nostro comportamento è il risultato della complementarietà di istinto e raziocinio, altre volte tra le due istanze si genera un certo conflitto); per la sezione Frontiere c’è Il corpo dell’arte, Intervista ad Achille Bonito Oliva (L’istinto artistico nasce sempre solitario e antagonista: l’artista non è un inviato speciale della realtà, ma è un inviato speciale contro la realtà). Seguono un intervento di Marc Augé, il reportage (Interazioni / Urban Play, Scott Burnham, E se invece delle solite generazioni di urbanisti che scoraggiano l’intervento e l’interazione, esaminassimo una progettazione urbana che le stimoli?), un’intervista a Stefano Bollani (Il tasto giusto, Intendendo il jazz come un’estetica che trova nell’improvvisazione la strategia per rinnovare, attraverso l’istinto, una struttura data) e ad Alessandro Bergonzoni ( Fuori Fuoco, L’uomo in questo momento antropologico di grande bassezza fa dell’istinto strategia e della strategia l’istinto). Di grande interesse anche le sezioni Cromoterapie, Danze, Scene, Testo a fronte e il Case History a cura di Silvia Cavazza ( L’intuizione è stata quella di rinnovare i modi e le forme della divulgazione scientifica chiamando in causa anche gli esempi più alti del pensiero umanistico) e Orientamenti di Paul Mijksenaar ( Ciò che vediamo oggi negli edifici è una totale noncuranza della libertà potenziale di movimento del visitatore e nessuna possibilità di sviluppo di intuito spaziale). Infine, chiude il Close up, Fatti salvo.

05.05.2010 # 1559
LOGOMANIA MINI

Ilas Web Editor // 0 comments

La Guerra dei numeri | di Juan Darién

Edizione: Logos Books/OQO

Un racconto illustrato, didattico, divertente e originale, sull’intolleranza e sulla follia della guerra spesso provocata dalla paura del diverso, vissuta come una vera e propria minaccia. Tutto comincia quando “UNO era un numero molto piccolo e solitario. Invidiava gli altri numeri, che gli sembravano superiori, ma un giorno, in gran segreto, il Re Meno gli fornì il progetto di un’arma terribile: il segno MENO”. Il libro va avanti così, utilizzando simbolicamente la sottrazione fino ad arrivare alla conclusione che ciò che è diverso arricchisca e non sottragga, ciò che è diverso sia in realtà somma e non differenza. Un racconto che parla di pace, di schiavitù, di abuso, di rispetto degli altri, di valori universali e di risoluzione di conflitti, ma anche un valido strumento per familiarizzare con i codici matematici, realizzato attraverso la tecnica del collage digitale. Il libro ha vinto il premio Illustrazione 2008 al CJ 1st Picture Book Awards.