• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 45 di 103
12.07.2012 # 2520
Manuale dell'identità visiva per le organizzazioni no profit

Daria La Ragione // 0 comments

Manuale dell'identità visiva per le organizzazioni no profit

Santomartino Nino - Binotto Marco

Nel ribollente universo mediatico che ci circonda, ogni soggetto di comunicazione che non voglia finire nel "rumore di fondo" ha la necessità, in primo luogo, di farsi riconoscere, dunque di minimizzare la distanza tra come è (l'identità) e come appare (l'immagine). Questo concetto è ormai acquisito per molte aziende, ma solo per poche organizzazioni non profit: queste ultime, infatti, sia per cultura che per necessità economiche, tendono a non dotarsi (tranne quelle più grandi ed affermate) di un "arsenale" comunicativo adeguato ai tempi. Una soluzione sostenibile a questo problema è il Progetto di Identità Visiva: snello compendio degli elementi di base della comunicazione visiva, rappresenta il pilastro intorno al quale ogni organizzazione, grande o piccola, può costruirsi gradualmente un'immagine coerente con la propria identità e compiere così un progresso decisivo, anche a fini promozionali e di raccolta fondi. Questo manuale è la prima guida ad un nuovo modello progettuale, utile per i professionisti della comunicazione e per gli operatori del settore non profit, interessante per chiunque voglia percorrere le nuove strade del villaggio globale.

06.08.2012 # 2570
Manuale dell'identità visiva per le organizzazioni no profit

Daria La Ragione // 0 comments

FACCIA A FACCIA

William A.Ewing

Il corpo umano è stato la frontiera o “il campo di battaglia” per le arti visive negli ultimi decenni. Ora il ritratto s’impone come nuovo limite, terreno di confronto e scontro di stili e tendenze, tra documentazione e ricerca artistica. Il libro propone un interessante percorso a cura di William A. Ewing, direttore del Musée de l’Elysée di Losanna, all’interno della fotografia contemporanea per esplorare gli artisti e i fotografi che intorno al ritratto, e all’autoritratto fotografico, trovano nuove modalità espressive.

Il viso è pronto a cambiare, sotto le necessità di una “perenne bellezza” e le possibilità tecniche della chirurgia estetica. Non sorprende quindi, che anche gli artisti e i fotografi cerchino di “manipolare” la propria idea del volto umano per trovare nuovi significati e nuove modalità espressive più in linea con la vita contemporanea.

Un percorso visivo unico, tra immagini più o meno note, per indagare le frontiere dell’arte e dell’espressione contemporanea.

06.08.2012 # 2569
Manuale dell'identità visiva per le organizzazioni no profit

Daria La Ragione // 0 comments

MARILYN & MAGNUM

AA VV

A cinquant’anni dalla scomparsa, una splendida collezione che descrive ogni aspetto della poliedrica personalità di Marilyn Monroe. Una straordinaria carrellata di immagini dei fotografi della storica agenzia Magnum che hanno immortalato una delle stelle più amate e ambite nella storia della fotografia e hanno catturato, come nessun altro, la forza, l’intensità, la bellezza della Monroe, il suo mito, la sua grazia, la sua fragile esistenza.

È passato mezzo secolo dalla morte dell’attrice, ma la sua presenza nella cultura popolare non si è mai sbiadita, in parte proprio grazie alla grandissima quantità di foto che le sono state scattate.

Di Marilyn Monroe, del suo corpo prorompente, del suo viso sensuale, rimangono molte celebri fotografie, vere e proprie icone di femminilità, impresse nella memoria a testimonianza di una stagione breve e intensa del divismo hollywoodiano. Molte di queste immagini, le più intense, le più insolite, sono state realizzate dai fotografi dell’agenzia Magnum che hanno seguito, in modo diverso, la carriera di Marilyn dagli inizi fino al suo fulgido successo di star internazionale.

Henri Cartier-Bresson, Elliott Erwitt, Eve Arold, Inge Morath, Philippe Halsman e molti altri, l’hanno ritratta sul set e nella vita provata. Dagli scatti glamour e
dai posati in studio fino ai momenti di delicata e disarmante intimità, senza trascurare i momenti forse più emblematici della sua carriera di attrice: il set di A qualcuno piace caldo e quello della sua ultima pellicola, Gli Spostati di John Huston.

Marilyn aveva un vero talento per la macchina da presa e un rapporto speciale con l’obiettivo fotografico. Questo libro, arricchito da un testo del critico Gerry Badger e dalle biografie dei fotografi autori degli scatti presentati, raccoglie immagini straordinarie di Marilyn Monroe, tra bianco nero, colore, riproduzione di provini, cogliendola in tanti diversi frammenti della sua vita: mentre recita, prova una scena, si offre ai suoi fan, si trucca o semplicemente gioca, come solo lei sapeva fare, con l’obiettivo fotografico.

Gerry Badger nasce a Northampton nel 1946, è un fototografo, architetto e critico fotografico. Tra i suoi libri ricordiamo Collecting Photography (2002), The Genius of Photography (2007), The Pleasure of Good Photographs (2010), vincitore del ICP Infinity Writer’s Award 2011, e (con Martin Parr), del The Photobook: A History (2 volumi 2004 e 2006).

19.07.2012 # 2519
Manuale dell'identità visiva per le organizzazioni no profit

Daria La Ragione // 0 comments

Griglie grafiche. Soluzioni creative per il design.

L. Roberts

Una griglia ben ideata può fare la differenza tra un impaginato piatto e un layout elegante e visivamente attraente. Questo volume di immediata consultazione fornisce ai grafici di qualsiasi livello l'ispirazione e le nozioni tecniche per creare impaginati di grande efficacia. Tutti gli esempi di design presi in esame mostrano la sovrastampa delle griglie sottostanti, mentre didascalie dettagliate illustrano come i designer abbiano utilizzato la griglia per strutturare i vari elementi e aggiungere dinamicità, flessibilità o impatto visivo al loro lavoro. Ricco di consigli su modi diversi e originali di utilizzare lo spazio, i caratteri tipografici e le immagini, questo libro approfondisce anche idee innovative riguardo agli strumenti di navigazione dei testi e alla grafica informativa. Le descrizioni dettagliate corredate da indicazioni sulle caratteristiche e le misure delle griglie permettono ai designer di applicare, adattare e rifinire gli elementi mostrati per creare layout unici e dinamici.

13.07.2012 # 2532
Manuale dell'identità visiva per le organizzazioni no profit

Daria La Ragione // 0 comments

Marina Abramovic. The artist is present.

di Akers Matthew

Incontrastata regina della performance art e della ricerca d'interazione con il pubblico, capace come nessun altro di sfidare i limiti del corpo umano, la grande artista serba Marina Abramovic in un documentario prodotto dal canale televisivo via cavo americano HBO. Instancabile e infaticabile, Marina lo è fin dagli inizi della sua carriera. Sperimentale, anche. Nella sua costante ricerca ha sopportato dolore fisico, spossatezza oltre il pensabile, e ha anche rischiato la vita. Grande, incontrastata imperatrice della performance art, Abramovic ha ricevuto numerosi premi, tra cui il Leone d'oro alla Biennale del 1997 per la stupefacente installazione Balkan Baroque, inno materico alla stupidità di tutte le guerre e alle loro incancellabili conseguenze. Il film è stato presentato al Sundance e al Festival di Berlino di quest'anno.

12.07.2012 # 2505
Manuale dell'identità visiva per le organizzazioni no profit

Daria La Ragione // 0 comments

Font

Nadine Monem

Font: Il Sourcebook attinge alla ricca storia di caratteri tipografici per la produzione di una ricerca dalla completezza unica.

Con saggi e interviste a tipografi stimati, grafici e artisti,il testo analizza il font nei suoi aspetti legati all'informazione, all'arte, alla società, tracciando l'evoluzione del carattere attraverso i font pionieristici che hanno segnato la sua storia, come Garamond, Gill Sans, Helvetica, Univers, Meta e Unita. 


ed. Black Dog Publishing