• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Primo piano // Pagina 12 di 33
07.01.2013 # 2837
06_02_2013 Nuova sessione del Corso di Fotografia Pubblicitaria Pro

Ilas Web Editor // 0 comments

06_02_2013
Nuova sessione del Corso di Fotografia Pubblicitaria Pro

Docenti: Pierluigi De Simone, F.Chiaese e E. Buonanno

Sono aperte le iscrizioni alla nuova edizione 2013 del Corso di Fotografia Pubblicitaria, in programma dal prossimo 6 febbraio. Il Corso sviluppato dalla Ilas con la consulenza tecnica di Ugo Pons Salabelle, fotografo pubblicitario professionista di fama nazionale, in collaborazione con Pierluigi De Simone, fotografo pubblicitario professionista co-Direttore dello Studio fotografico Rotili De Simone, è un percorso altamente professionalizzante strutturato secondo la collaudata formula del doppio laboratorio: il principale, di fotografia, durante il quale gli allievi si esercitano nelle tipologie di scatto più richieste nell’attività lavorativa (still life, food e fotografia di moda) e l'altro di computer grafica per l'apprendimento del fotoritocco e della post-produzione con il software Adobe Photoshop affidato a docenti certificati ACI Adobe.



Guarda gli Shooting ilas sul canale YouTube



SOLO ATTREZZATURE PROFESSIONALI E DUE SALE POSA
Ilas è dotata di due sale posa. La prima è la sala posa didattica, uno studio dedicato di 115 mq, ubicato all'interno della struttura di Via De Gasperi a Napoli. È dotata di attrezzature professionali con Flash Bowens a sospensione su rotaia, soft-box di diffusione, fondali radiocomandati, tavoli da still-life, monitor LED di controllo, sistema wireless Nikon WT-4 e 9 postazioni informatiche Apple iMac dotate di Adobe Master Collection CS6, destinati al trattamento delle immagini. Questa sala posa viene utilizzata durante tutto il percorso formativo per la realizzazione degli scatti di still-life, per le foto di beauty, per i close-up di fashion advertising.
La seconda sala posa è una nuova acquisizione ilas operativa a partire dall'anno accademico 2012/2013.
È destinata ai workshop extra facoltativi che si svolgeranno a partire dal settimo mese di corso, in una fase del percorso formativo nella quale gli studenti avranno strutturato un bagaglio di conoscenze tali da permettere di sperimentare l'uso di una sala posa di grandi dimensioni. 
La struttura, di oltre 400 mq, sede del famoso studio fotografico Rotili De Simone, è attrezzata con le migliori tecnologie e attrezzature professionali. Sarà la seconda sede del corso di fotografia ilas e sarà destinata a una serie di workshop extracorsuali sullo scatto di oggetti di grandi dimensioni o shooting di moda complessi.

Le due sale posa utilizzate nel Corso di Fotografia Pubblicitaria Pro


TRE MOTIVI PER SCEGLIERE UN CORSO ILAS 
Il corso di fotografia ilas è diverso. Per tre motivi: il primo è che i docenti sono esclusivamente fotografi pubblicitari professionisti in attività
Il secondo è che hai la certezza di svolgere il corso nella sala posa didattica ilas nel centro di Napoli senza dover raggiungere location esterne. Il terzo è che i workshop sono programmati nell'ambito di un percorso didattico preciso e non sono attività estemporanee occasionali.
Nel corso ilas ti confronterai esclusivamente con fotografi pubblicitari esperti di still-life e di beauty e parteciperai a numerosi shooting con fotografi specializzati nel settore della moda e del fashion advertising per la realizzazione di un book professionale completo. 
I workshop extracorsuali, si svolgeranno nella sala posa esterna ad Agnano in Via Pisciarelli; sono facoltativi e sono destinati ad arricchire il  completo percorso formativo svolto all'interno della sala posa didattica, nella quale gli studenti hanno la certezza di realizzare un book fotografico di livello professionale.

Una selezione dei lavori degli studenti


I docenti e la squadra di lavoro del Corso di Fotografia. Da sinistra Ugo Pons Salabelle, Pierluigi De Simone, Fabio Chiaese, Elisabetta Buonanno 

21.02.2013 # 2936
06_02_2013 Nuova sessione del Corso di Fotografia Pubblicitaria Pro

Paolo Falasconi // 0 comments

02_03_2013 Massimo Pitis al PAN seminario gratuito ilas

Alla ilas un nuovo grande evento sul Graphic Design

Riparte il ciclo annuale di incontri gratuiti con i nomi più prestigiosi del mondo della comunicazione visiva, ospiti alla ilas per il consueto appuntamento che li vede impegnati in una doppia veste: protagonisti di un incontro-dibattito sulla professione di Graphic Designer, il racconto della propria esperienza professionale, i successi, gli aneddoti più curiosi e interessanti, il proprio punto di vista sul futuro della professione, in un seminario gratuito aperto al grande pubblico di studenti, addetti ai lavori, appassionati, e in veste di docente d'eccezione per un workshop intensivo dedicato allo sviluppo di un progetto grafico.

Sabato 2 marzo 2013 / Ore 18,00

PAN - Palazzo delle Arti - Napoli - Via dei Mille, 60

Massimo Pitis: il seminario

Ingresso gratuito


Il 2 marzo ospitiamo  Massimo Pitis, grafico di fama internazionale vincitore di numerosi premi e riconoscimenti.

Nato ad Asti, si forma tra Bologna, New York e Milano, città dove vive e lavora. Dopo le prime esperienze in agenzia di advertising (bbdo) e di design (Armando Milani), nel 1991 è a Milano dove collabora con la direzione creativa Mediaset. Nel 1995 fonda Vitamina con Aldo e Giorgio Buscalferri. Allo scioglimento di Vitamina diviene direttore creativo di Landor Associates Italia e successivamente si occupa di progetti di allestimento con lo studio Migliore+Servetto architetti e con Mirko Zardini. Nel 2007 fonda Pitis, studio di design e consulenza dedicato alla cura di progetti editoriali e di brand identity specializzato nel campo del design, dell’architettura e della comunicazione culturale. Dal 2002 è delegato per l’Italia (Adi, Aiap, Aipi) al BEDA (Bureau of European Design Associations) di cui è presidente per il periodo 2005-2007.
Tra gli incarichi prestigiosi figura nel 2009 l'invito a rappresentare l'Italia alla Biennale di Design in Gwangju (Sud Corea).

Insegna alla Facoltà di Design dello Iuav San Marino e ha insegnato all’Istituto Europeo di Design, al Politecnico di Milano e alla prima Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni de La Sapienza a Roma. Partecipa a conferenze in tutto il mondo.

Nel 2007 Massimo Pitis fonda il suo studio di branding e design editoriale. Tra i clienti annovera Bank of America Merrill Lynch, Biennale di architettura di Venezia, Casamania - Gruppo Frezza, Cca Montreal - Canadian Center for Architecture, Comitato Italia 150, Corraini, Einaudi, Electa, Esperia edizioni, F38F, Fabio Novembre, Ground control, IED, Il sole 24 ore, John Frieda, Finiper, Matteo Thun, Mediaset, Mondadori, Comune di Milano - Museo del Novecento, Poste San Marino, Rizzoli, Settimio Benedusi, Skira, Triennale di Milano.

Massimo Pitis incontrerà il pubblico di addetti ai lavori, studenti e professionisti napoletani in un meeting   di un'ora: sarà l'occasione per scambiare opinioni e confrontarsi sul mestiere di Graphic Design, raccontare la sua esperienza, conoscere la sua visione sul futuro della professione.

I POSTI DISPONIBILI PER IL SEMINARIO SONO ESAURITI.

Vuoi prenotare il workshop a numero chiuso? Vai alla notizia >>


07.02.2013 # 2911
06_02_2013 Nuova sessione del Corso di Fotografia Pubblicitaria Pro

Ilas Web Editor // 0 comments

01_04_2013 Corso di Compositing Visual Effects & Motion Graphics

Da Aprile un nuovo corso sulla Post Produzione Video

Un nuovo corso completa l'offerta ilas per il mondo del Video Editing: Adobe Effects Pro CS6 per Visual Effects Artist. Tre mesi full intensive per apprendere tutti i segreti del Compositing, VFX e Motion Graphics.


Adobe After Effects CS6 è il software leader per il compositing professionale sia su piattaforma Apple che sui sistemi Windows, capace di sviluppare eccezionali sinergie con tutti i software della suite Adobe grazie ad una perfetta compatibilità e interazione con Ilustrator, Photoshop e Premiere Pro. Il corso è rivolto a filmmaker, video maker creativi ma anche ad appassionati del video editing che hanno l'esigenza di apprendere le funzionalità del famoso software Adobe e specializzarsi nella post-produzione digitale, Visual Effects e Motion Graphics.


In associazione con Adobe Premiere Pro, Adobe After Effects nella recentissima versione CS6 implementa la cache globale delle prestazioni che permette di ottenere in tempi rapidissimi effetti speciali ed animazioni di livello cinematografico. Le moltissime features che si aggiungono alla già ricca dotazione del software, come il tracciatore Videocamera 3D e le opzioni di sfumatura della maschera, lo rendono lo strumento ideale per avvicinarsi alla figura di Visual Effects Artist potendo contare su una diffusione del software pressocchè totale in ambito professionale, grazie alla tecnologia multipiattaforma che lo rende disponibile per sistemi Mac e Windows, senza che questo comporti significativi cambiamenti nell'interfaccia utente.

La didattica del corso è strutturata secondo il metodo già sperimentato con successo alla ilas, con una postazione Apple iMac per ogni studente e il monte ore totale dedicato al lavoro al computer, con lo sviluppo di progetti specifici pensati per consentire all'allievo di confrontarsi con il tipico workflow di uno studio di post-produzione video o uno studio televisivo.

Docente del Corso è Giuliano Caprara. Leggi il suo curriculum cliccando sull'immagine in basso.

27.01.2013 # 2884
06_02_2013 Nuova sessione del Corso di Fotografia Pubblicitaria Pro

Ilas Web Editor // 0 comments

Al Liceo Artistico Statale di Napoli S.S. Apostoli ci si iscrive online


Sul nuovo sito www.liceoartisticonapoli.it

È online la versione beta del nuovo sito del Liceo Artistico Statale di Napoli.
Un sito semplice, agile e conforme alle direttive W3C per la Pubblica Amministrazione.
Oltre a numerose aree download dove docenti e studenti possono reperire varie tipologie di documenti, è attivo il link per la nuova iscrizione online prevista quest'anno dal Ministero.



24.01.2013 # 2873
06_02_2013 Nuova sessione del Corso di Fotografia Pubblicitaria Pro

Daria La Ragione // 0 comments

Lezioni di recupero per gli studenti dei corsi di grafica e di web design



Online il modulo per la richiesta

Gli studenti dei corsi 2012/2013 di grafica e di web design, che hanno difficoltà con un software o dubbi su un argomento trattato durante il corso, possono fare richiesta per accedere a lezioni gratuite di recupero su questi temi. Compilando il modulo online la richiesta viene automaticamente inoltrata al responsabile del coordinamento didattico, che valuta la richiesta e predispone gli incontri.
Le lezioni di recupero si terranno il giovedì dalle 14.30 alle 16.30.


22.01.2013 # 2848
06_02_2013 Nuova sessione del Corso di Fotografia Pubblicitaria Pro

Ilas Web Editor // 0 comments

02 marzo
Massimo Pitis
Workshop: Type, lettering, layout

Alla ilas un nuovo grande evento sul Graphic Design

Riparte il ciclo annuale di incontri con i nomi più prestigiosi del mondo della comunicazione visiva, ospiti alla ilas per il consueto appuntamento che li vede impegnati in una doppia veste: protagonisti di un incontro-dibattito sulla professione di Graphic Designer, il racconto della propria esperienza professionale, i successi, gli aneddoti più curiosi e interessanti, il proprio punto di vista sul futuro della professione, in un seminario gratuito aperto al grande pubblico di studenti, addetti ai lavori, appassionati, e in veste di docente d'eccezione per un workshop intensivo dedicato allo sviluppo di un progetto grafico.


Sabato 2 marzo 2013 / Ore 09,00

ILAS - Istituto Superiore di Comunicazione - Napoli

Massimo Pitis: il  workshop

Numero chiuso / 15 posti su 15 postazioni new iMac 
Scheda riassuntiva sintetica
Data: 02 marzo 2013
Durata: 7 ore 
Orario: dalle ore 9,00 alle 13,00 / pausa pranzo/ dalle 14,30 alle 17:30
Location: Aula 2 / Centro Studi Ilas / Napoli
Tipologia: operativo / full immersion in aula informatica 
Disponibilità attrezzature: 1 computer New iMac per ogni partecipante
Software: Adobe Design Studio Suite
Attestato: partecipazione 
Costo: euro 121,00 iva compresa 
Costo per studenti e diplomati ilas: euro 100,00 iva compresa


Workshop Massimo Pitis  | numero chiuso | esterni euro 121,00
 iva compresa



Workshop Massimo Pitis | numero chiuso | studenti - diplomati ilas | euro 100,00  
iva compresa




Massimo Pitis
Nato ad Asti, si forma tra Bologna, New York e Milano, città dove vive e lavora. Dopo le prime esperienze in agenzia di advertising (bbdo) e di design (Armando Milani), nel 1991 è a Milano dove collabora con la direzione creativa Mediaset. Nel 1995 fonda Vitamina con Aldo e Giorgio Buscalferri. Allo scioglimento di Vitamina diviene direttore creativo di Landor Associates Italia e successivamente si occupa di progetti di allestimento con lo studio Migliore+Servetto architetti e con Mirko Zardini. Nel 2007 fonda Pitis, studio di design e consulenza dedicato alla cura di progetti editoriali e di brand identity specializzato nel campo del design, dell’architettura e della comunicazione culturale. Dal 2002 è delegato per l’Italia (Adi, Aiap, Aipi) al BEDA (Bureau of European Design Associations) di cui è presidente per il periodo 2005-2007. 
Tra gli incarichi prestigiosi figura nel 2009 l'invito a rappresentare l'Italia alla Biennale di Design in Gwangju (Sud Corea).

Insegna alla Facoltà di Design dello Iuav San Marino e ha insegnato all’Istituto Europeo di Design, al Politecnico di Milano e alla prima Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni de La Sapienza a Roma. Partecipa a conferenze in tutto il mondo.

Nel 2007 Massimo Pitis fonda il suo studio di branding e design editoriale. Tra i clienti annovera Bank of America Merrill Lynch, Biennale di architettura di Venezia, Casamania - Gruppo Frezza, Cca Montreal - Canadian Center for Architecture, Comitato Italia 150, Corraini, Einaudi, Electa, Esperia edizioni, F38F, Fabio Novembre, Ground control, IED, Il sole 24 ore, John Frieda, Finiper, Matteo Thun, Mediaset, Mondadori, Comune di Milano - Museo del Novecento, Poste San Marino, Rizzoli, Settimio Benedusi, Skira, Triennale di Milano.


Type, lettering, layout

Esistono due modi almeno di interpretare il tema del lettering. Il primo si basa sull’acquisizione di una serie di regole convenzionali che, da Gutenberg a Cresci, da Tschichold a Marderstaig hanno contribuito a definire il tema della leggibilità e della buona forma del libro. Il secondo prevede un atteggiamento eminentemente pragmatico, quello che assume che solo l’esperienza concreta, alla maniera di quella della vecchia tipografia a caratteri mobili per intenderci, possa permettere la gestione di un coerente sistema di segni che, nel rispetto della leggibilità permetta di evolvere esteticamente la pagina, il poster, lo spazio della rappresentazione del testo.
Dobbiamo preferire quindi l’applicazione delle regole assunte su base teorica oppure la pratica del laboratorio artigianale?
In verità la scelta tra una sola di queste alternative sarebbe insensata, è vero invece che possono essere abbracciate entrambe senza conflitti. Conoscere il disegno dei caratteri tipografici, le famiglie in cui vengono generalmente suddivisi, la loro storia e il contesto culturale in cui si inseriscono è importante, così come abituarsi a comprendere —attraverso l’esperienza quotidiana della tipografia— che un corpo 9 non è sempre leggibile allo stesso modo se cambia il carattere; che alcuni caratteri sono più leggibili se spaziati di più di altri, che invece lo spazio si può ridurre in altri casi; che alcuni si leggono meglio alle piccole dimensioni e che ingranditi perdono il loro fascino. Tutto questo non può essere compreso con la sola applicazione di alcune regole. Cambia invece con il gusto e con il tempo, in riferimento al lettore ed al contesto, alla luce, alla carta e allo spazio.Sovvertire le regole è poi l’obbiettivo finale del percorso formativo del designer della tipografia e del graphic designer. Ma per farlo, per trovare nuove forme in un ambiente che appare saturo senza creare mostruosità occorre non solo saper vedere ciò che non c’è immaginando il nuovo ma anche stabilire un patto di convenzioni con il lettore attraverso quelli che Jan Tschichold chiamava “tatto e armonia”.


Vuoi prenotare il seminario gratuito? Vai alla notizia >>