• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Concorsi // Pagina 56 di 271
29.12.2013 # 3422
Servizi fotografici per la Camera dei deputati

Daria La Ragione // 0 comments

Servizi fotografici per la Camera dei deputati

scadenza 24 gennaio 2014

Si tratta di un appalto disciplinato da una normativa che è consultabile sul sito della Camera.

L'appalto, in lotto unico e di durata triennale, ha per oggetto la somministrazione a discrezione di servizi fotografici da effettuarsi in occasione di eventi, manifestazioni, incontri che riguardino la Camera dei deputati o i suoi Organi o la sua Amministrazione.




12.01.2014 # 3431
Servizi fotografici per la Camera dei deputati

Daria La Ragione // 0 comments

Swiss Mountain Film Festival

scadenza 16 maggio 2014

'Swiss Mountain Film Festival' intende rivolgersi a tutti quei registi che hanno eletto a soggetto principale delle proprie opere cinematografiche la montagna con i suoi paesaggi, le tradizioni e la cultura dei popoli che la abitano. Al concorso potranno partecipare film e documentari aventi come tema la valorizzazione delle montagne, delle loro culture, con attenzione all'alpinismo, al turismo di montagna e ai paesaggi del mondo. L'obiettivo è quello di proporre un'intera settimana dedicata a cinema e montagna, due passioni che, combinate fra loro, daranno vita ad un evento unico e imperdibile.

Il concorso è aperto a tutti i fotografi, fotoamatori, esperti di fotografia e appassionati di fotografia, quel meraviglioso mezzo grazie al quale è possibile registrare con un semplice click un momento magico per non dimenticarlo mai. Il concorso prevede un'unica sezione dedicata alla valorizzazione delle montagne, delle loro culture, con attenzione all'alpinismo, al turismo di montagna e ai paesaggi del mondo.

La Svizzera è un paese alpino il cui territorio è geograficamente compreso tra il massiccio del Giura, l’Altopiano e le Alpi Svizzere, per una superficie totale di 41.285 kmq. 

Oltre che per i suoi rilievi la Svizzera è nota per i suoi numerosi laghi, tra cui il Lago Maggiore, il Lago dei Quattro Cantoni, il Lago di Zurigo e il Lago di Lugano. 

Ed è proprio questa sua varietà paesaggistica a renderla una delle mete turistiche più ambite, in grado di offrire occasioni di relax e divertimento in tutte le stagioni. 

La Svizzera dedica inoltre particolare attenzione agli eventi culturali, tra cui il famoso festival del cinema di Locarno. 

Nel calendario degli appuntamenti mancava tuttavia un festival cinematografico interamente dedicato alla montagna, da cui l’idea di proporre la nascita del ‘Swiss Mountain Film Festival’.

12.01.2014 # 3430
Servizi fotografici per la Camera dei deputati

Daria La Ragione // 0 comments

Un marchio per la bellezza

scadenza 9 FEBBRAIO 2014

Si chiede ai partecipanti di proporre un marchio dotato di un carattere distintivo che esprima e valorizzi Villa Bardini quale centro di cultura, espositivo e museale volto alla tutela della bellezza e dell'ambiente naturale.

Un luogo ricco di emozioni multisensoriali: a partire dalla vista che, dalle opere d'arte esposte, può planare con uno sguardo su Firenze e le sue meraviglie.

Un luogo in cui la musica non è solo quella dei concerti che vi si svolgono, ma anche quella della natura che fa da cornice alla villa, dal suono del ruscello al fruscio delle fronde sugli alberi.

E anche il luogo dei profumi. Il suo storico giardino, che conquista tutta la collina no quasi a toccare l'Arno, generoso di rose, glicini, iris e di tante essenze che lo rendono affascinante in tutti i mesi dell'anno.


12.01.2014 # 3429
Servizi fotografici per la Camera dei deputati

Daria La Ragione // 0 comments

SOLUZIONE GRAFICHE PER LA CREAZIONE DELLE TARGHE TOPONOMASTICHE

scadenza 10 marzo 2014

Oggetto del concorso è la realizzazione di un disegno relativo alla segnaletica indicativa e turistica delle città di Assemini, in particolare una soluzione grafica per la realizzazione di targhe toponomastiche in ceramica.

L’approccio della proposta dovrà essere di tipo modulare, capace di dare una visione sia integrale che singola degli elementi presi in considerazione, che renda immediatamente riconoscibile il modello comunicativo nel rispetto dei canoni della tradizione classica locale legata alla ceramica.
L’impatto visivo della segnaletica dovrà essere ridotto al minimo curando particolare attenzione al fatto che il materiale impiegato sarà la ceramica, produzione tipica locale della città di Assemini.


La soluzione grafica, da utilizzare nella fase successiva al presente concorso di idee, per la realizzazione delle targhe toponomastiche in ceramica, deve rispecchiare quelle che sono le tipicità del territorio e la vocazione dello stesso. Per facilitare l’individuazione delle caratteristiche del territorio si è riassunto nell’allegato C quelle che sono le origini della città di Assemini.


Nella fase successiva di attuazione del progetto, le targhe toponomastiche in ceramica saranno realizzate in ottemperanza all’art. 39 comma 1° lettera C) punto d) e comma 2° del vigente Codice della Strada ed il relativo Regolamento di Esecuzione all’art. 133 che disciplinano il segnale nome-strada (per il nostro Codice della Strada detto segnale è segnaletica stradale) 133. Si allega al presente bando la Tabella II15 - Segnali nome – Strada - del Regolamento di Esecuzione suindicato con l’indicazione delle dimensioni delle targhe toponomastiche specificando che, dovranno essere considerate quali “dimensioni in cm” quelle individuate alla voce “normale” della Tabella II15. Pertanto, la soluzione grafica dovrà tener conto, relativamente alle dimensioni, di quanto disposto dalla normativa suindicata.
La soluzione grafica dovrà inoltre far riferimento allo stemma.

12.01.2014 # 3428
Servizi fotografici per la Camera dei deputati

Daria La Ragione // 0 comments

RES-TILE

scadenza 1 marzo 2014

RES-TILE è il contest rivolto a giovani progettisti e creativi, promosso da Mirage, per arrivare ad individuare nuovi orizzonti estetici per la produzione di lastre in ceramica. Un progetto inedito per l’azienda, nato con lo scopo di arrivare ad un design di prodotto non più implementato sulla scia di trend stilistici, bensì dettato da un pensiero laterale e da un approccio alternativo per ridefinire la Vision del proprio gres porcellanato.  L’obiettivo di RES-TILE è arrivare a definire una collezione che sia innanzitutto innovativa dal punto di vista del design attraverso una interpretazione originale sia della componete materica che estetica del materiale. Una lastra in gres porcellanato si caratterizza infatti sia per la struttura della superficie del materiale, che per l’impatto visivo della grafica della piastrella. Per collezione si intende una serie di piastrelle, accomunate da un concept progettuale comune, sviluppate su più varianti cromatiche e di formato.

Design for manifacturing: il prodotto proposto dovrà essere concepito sin dalla fase progettuale in modo tale da essere producibile ed industrializzabile (si rimanda alla sezione “le principali linee guida”).

Il prodotto dovrà essere concepito per essere applicato in via preferenziale come pavimentazione, pertanto si consideri la posa a rivestimento come destinazione d’uso alternativa.

Infine, la lastra proposto dovrà essere idoneo ad applicazioni dello stesso in contesti residenziali o “light commercial”, intendendo locali commerciali a basso traffico come ristoranti, negozi, cinema, etc.

12.01.2014 # 3427
Servizi fotografici per la Camera dei deputati

Daria La Ragione // 0 comments

Red Bull - Re Design Award

scadenza 10 febbraio 2014

Red Bull, da sempre l’energy drink per eccellenza, e POLI.design - Consorzio del Politecnico di Milano, lanciano una sfida a giovani designer italiani under 35: sono infatti aperte le candidature al concorso "Red Bull - Re Design Award: Reduce, Renew, Redesign", per sviluppare nuovi concept di prodotti-servizi originali, innovativi e fruibili, finalizzati al riciclo delle lattine del nuovo energy drink Red Bull - The Red Italian Edition.

 

Un’iniziativa che pone al centro il design, non solo dal punto di vista estetico, ma quale elemento determinante per lo sviluppo di nuove idee in grado di richiamare l’attenzione sull’argomento della sostenibilità ambientale. Ai giovani designer partecipanti viene infatti richiesto di progettare prodotti-servizi che possano ricoprire un ruolo chiave nello stimolare i consumatori al riciclo e riuso delle lattine, costruendo inoltre un evento che possa svilupparsi durante tutte le giornate della Design Week 2014. Durante il Fuorisalone, verranno infatti consumate in media 125.000-130.000 lattine di Red Bull - The Red Italian Edition, distribuite nei luoghi strategici della città. 

 

I progetti, da presentare entro il 10 febbraio 2014, dovranno quindi rispondere alle seguenti caratteristiche:

• essere il collettore delle lattine vuote;

• generare un evento in grado di stimolare e coinvolgere il consumatore nell’attività di riuso/riciclo delle lattine;

• creare, con le lattine raccolte, un’installazione che prenda forma in più luoghi continuativamente durante la settimana della Milano Design Week;

• valorizzare gli elementi distintivi del nuovo energy drink Red Bull - The Red Italian Edition.

 

Elementi chiave dei progetti dovranno essere tanto la proposta delle idee, quanto la loro fattibilità sulla base delle indicazioni presenti nel bando. I partecipanti dovranno proporre la logistica della raccolta e dello smaltimento delle lattine, supportandola con quantificazioni e stime del numero massimo di lattine che l’installazione potrà portare/contenere. L’installazione dovrà inoltre avere un elevato grado direalizzabilità (in termini di costi, tempi e modalità) e tener conto  della normativa vigente in materia di sicurezza, del rispetto dei requisiti ergonomici, di quelli ambientali e di progettazione sostenibile.

 

Non ultimo, l’attenzione dovrà essere rivolta al coinvolgimento del consumatore e alla capacità di attrazione del progetto derivante dalle caratteristiche del concept, dalle modalità di fruizione del servizio, ai prodotti consumati, all’allestimento dello spazio.

 

Il concorso si svolgerà in due fasi successive finalizzate alla selezione e follow up dei progetti più interessanti: 

• Fase 1: Raccolta delle idee candidate sulla base dei criteri stabiliti dal bando;

• Fase 2: Sviluppo dei progetti che siano anche in grado di soddisfare i necessari elementi di fattibilità.