• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 28 di 103
09.06.2014 # 3693
Vedere è tutto

Daria La Ragione // 0 comments

Vedere è tutto

Henri Cartier-Bresson

Contrasto propone una lezione di fotografia con Henri Cartier-Bresson. Il libro  Vedere è tutto,  il nuovo titolo della serie Logos – Lezioni di fotografia -  presenta una selezione delle migliori interviste rilasciate dal maestro dal 1951 al 1998 e raccolte in ordine cronologico. Cartier-Bresson ha dialogato con lo scrittore Pierre Assouline, il critico e storico della fotografia Gilles Mora, l’editore Richard Leo “Dick” Simon: queste conversazioni e molte altre ancora sono raccolte in Vedere è tutto. In alcuni casi le interviste proposte erano ormai introvabili perché mai pubblicate successivamente.


Il volume rappresenta quindi un’occasione unica per confrontarsi con una riflessione dinamica e spontanea sulla fotografia attraverso la voce del grande fotografo francese. Per una volta non saranno le sue celebri immagini ma le sue stesse parole a guidarci all’interno del suo mondo. Un mondo fatto di luci e ombre, di istanti catturati con sapienza, di sottili geometrie, ma anche e soprattutto di esseri umani. Infatti, l’uomo e la sua vita, “così breve, così fragile, così minacciata”– come lui stesso ha affermato – sono suo il soggetto prediletto, ritratto da ogni punto di vista.

09.06.2014 # 3695
Vedere è tutto

Daria La Ragione // 0 comments

Dreamland

Barbara Luisi

Dreamland  presenta le fotografie di Barbara Luisi, che negli ultimi tempi si è concentrata soprattutto su una serie di incredibili visioni marine. Scegliendo per lo più vedute notturne, la fotografa ha deciso di immergersi in un mondo onirico e regalarci i momenti significativi del suo sostare, apparentemente quieta ma di sicuro con gli occhi bene aperti, in quel territorio di passaggio tra veglia e sogno, quando un contorno di paesaggio diventa il luogo della mente e del corpo in cui poter vivere la contemplazione profonda. Quando tutto ci avvolge e ci compenetra. 


Nelle sue tavole il colore si confonde e ci confonde. Nel buio intravediamo parti di cielo, di mare, di terra. E se pure riconosciamo elementi familiari, li vediamo trasformati e interpretati in modo sorprendente. 

Quelle di Luisi, sono immagini che ci obbligano a fermarci, quasi si impongono di fronte ai nostri occhi con una forza antica e inaspettata. Ci chiedono di non passare distratti ma di sostare attenti e di osservare. Di osservare il silenzio.


Barbara Luisi è una musicista e ha fatto dell’interpretazione musicale la chiave di volta della sua esperienza nel mondo. Uno spartito esiste; spetta al musicista suonarlo, renderlo vivo, riattualizzare la partitura in una nuova lettura autonoma, originale. Qualcosa che prima era silente ma che ora diventa vivida prova di esistenza, occasione di scambio e di partecipazione di tutto ciò che lo spartito racchiude in sé, comprese le emozioni e il sentimento di vivere. 

Nella stessa maniera, il mondo esiste e spetta al fotografo offrirne un’interpretazione nuova, originale, profonda. Una interpretazione che riesca a esprimere quel sentimento insieme di vicinanza e distanza, quella felice vertigine della perdita dell’identità, appunto, che sola può essere il preludio a una diversa e più consapevole identità, ora più completa. 


La serie Dreamland è proprio questo: una contemplazione delle immagini del mondo che conosciamo, in cui ci muoviamo e che frequentiamo, magari solo in ore diurne e “protette”, ma che ora vediamo in modo nuovo, nell’interpretazione personalissima e profonda che ci offre la fotografa. Sono le sue immagini del mondo che ci riempiono l’anima.

09.06.2014 # 3694
Vedere è tutto

Daria La Ragione // 0 comments

World Press Photo 2014

AA VV

Con la  57° edizione del World Press Photo,  come ogni anno, Contrasto pubblica in Italia il nuovo libro del più famoso premio internazionale di fotogiornalismo.


Nelle prime pagine del testo viene riportata, attraverso un’intervista, l’importante testimonianza del fotogiornalista dell’americano John Stanmeyer Vincitore del World Press Photo dell’anno 2013. 


Introdotto dal presidente della giuria, Gary Knight, il libro presenta una sequenza imperdibile di 154 foto vincitrici del World Press Photo 2014. 

Le fotografie sono suddivise per categorie: Spot News, Notizie Generali, Storie d’attualità, Vita quotidiana, Ritratti in presa diretta, Ritratti in posa, Natura, Sport in azione e Sport in primo piano.


Le immagini raccontano la profondità e la complessità del lavoro fotogiornalistico, mettendo il lettore a diretto contatto con fotografie, a volte scioccanti e a volte affascinanti, che sempre raccontano il nostro mondo.


Questo libro accompagna la mostra itinerante in Italia.

09.06.2014 # 3691
Vedere è tutto

Daria La Ragione // 0 comments

Alchimie

Sarah Moon

Contrasto pubblica Alchimie, il libro che raccoglie il nuovo lavoro di Sarah Moon. La maggior parte delle immagini è stata realizzata al Museo di Storia Naturale di Parigi nell’estate del 2013. Qui Sarah Moon, ispirata dalle sue passeggiate tranquille, ha catturato le sue scoperte e rivelazioni in una serie di scatti in cui esprime la sua visione delle varie forme di vita: vegetale, minerale, animale. Attraverso una cinquantina di fotografie nel libro si dimostra la fragile temporalità della vita. Le creature che cattura Moon sono in gabbia, confinate entro le vetrate degli edifici storici del museo, intrappolate e senza vita. Quando non ci sono evidenti barriere fisiche, Sarah Moon le crea attraverso la sua lente. A prima vista, le fotografie sembrano essere dei raggi X, per la loro natura granulare e oscura. 

La sua collezione esplora figure solitarie, come nel caso dell’unica cicogna con la schiena rivolta allo spettatore. L’uso del colore è magistrale: sfumature profonde di smeraldo e turchese, con forti tinte di cremisi. Le fotografie evidenziano un interessante assortimento di pappagalli e fiori, iniettando una dose di vivacità  nella collezione. 

28.04.2014 # 3627
Vedere è tutto

Daria La Ragione // 0 comments

Techno vintage. Storia romantica degli strumenti di comunicazione

Elena Paparelli

Viva il "vintage". Un autentico tuffo nel passato a colpi di design e tecnologia. Una rassegna in pillole, veloce e puntuale, tra le curiosità e la storia di tantissimi oggetti che fanno la felicità dei collezionisti dell'usato di mezzo mondo. Oggetti popolari o rarissimi, funzionali o puramente estetici: un patrimonio di memoria viva intorno alle cose che attraversano il nostro quotidiano e lo accompagnano con discrezione, rendendolo più ricco e colorato. Un curioso libro collettivo. Un atto d'amore per tutti gli oggetti che hanno segnato il nostro passato prossimo.

Tunuè

28.04.2014 # 3626
Vedere è tutto

Daria La Ragione // 0 comments

Design contemporaneo. Mutazioni, oggetti, ambienti, architetture

Patrizia Mello

Il volume di Patrizia Mello intende fare il punto sull'evoluzione del design negli ultimi decenni, valutandone i nuovi orizzonti di sviluppo. Al centro della riflessione gli stimoli introdotti in molti campi del vivere quotidiano dalle nuove tecnologie, che stanno rivoluzionando l'ambiente domestico. Il testo, illustrato con gli oggetti, gli ambienti, ma anche con disegni e computer rendering delle ricerche più recenti, offre una lettura del tutto inedita della contemporaneità e delle mutazioni che interessano il nostro vivere quotidiano.

Mondadori Electa