• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 86 di 103
24.11.2006 # 477
Andy Warhol. Pentiti e non peccare più.

Ilas Web Editor // 0 comments

Andy Warhol. Pentiti e non peccare più.

Editore Skira

Catalogo della mostra (Roma, 29 settembre 2006-7 gennaio 2007)



Indagare la spiritualità di un artista, la cui opera è universalmente nota come la più limpida e diretta rappresentazione della società produttivo-consumistica americana degli anni sessanta e settanta, è l'obiettivo di Andy Warhol. Pentiti e non peccare più! è la monografia che accompagna l'esposizione romana curata da Gianni Mercurio e realizzata in collaborazione con il Warhol Museum di Pittsburgh.
L'opera pone l'accento su un aspetto essenziale dell'opera di Warhol, il rapporto delle cose e delle persone con la vita e la morte, così spesso da lui messo in evidenza e che, così indagato, diventa implicitamente un fatto religioso, attinente a ciò che lega l'uomo al suo destino. Ne emerge un Andy Warhol inedito, che arricchisce la conoscenza di questa grande personalità dell'arte del Novecento, generalmente identificata solo con le sue più celebri icone, come i ritratti di Marilyn Monroe e Jackie Kennedy o le immagini delle Campbell's Soup. Attraverso il confronto tra la produzione più tipica di Warhol e alcune sue opere scopertamente dedicate a temi religiosi come "The Last Supper" o "Repent and Sin No more!", il volume mette in evidenza come egli abbia sempre riversato la sua dichiarata religiosità cattolica in un'accanita ricerca di senso degli argomenti della sua opera: dalla serie di dipinti con le figure "iconiche" dei suoi primi quadri che lo hanno reso celebre (Marilyn, Marlon Brando, Jackie Kennedy, Liz Taylor), ai prodotti simbolo del consumismo americano, dalla serie dei Disaster del 1963 con le immagini degli incidenti automobilistici e delle vittime tratte dalle pagine dei giornali e "resuscitati" sulle tele nel loro orrore, a "Big Electic Chair", strumento moderno di supplizio analogo alla croce.



Editore Skira

24.11.2006 # 476
Andy Warhol. Pentiti e non peccare più.

Ilas Web Editor // 0 comments

Dadada. Dada e dadaismi del contemporaneo 1916-2006.

Editore Skira

Catalogo della mostra (Pavia, 7 settembre-17 dicembre 2006)



Il Dadaismo e la sua eredità nell'arte di oggi in occasione del 90° anniversario della nascita del movimento dadaista che vide la luce al Cabaret Voltaire di Zurigo nel 1916. Oltre 250 opere realizzate dai maggiori esponenti del movimento Dada (da Man Ray, Marcel Duchamp, Hans Richter, Kurt Schwitters a Paul Citroën, Jean Crotti, Raoul Hausmann, Hannah Höch) selezionate dal curatore, Achille Bonito Oliva, permettono di esplorare in modo completo il movimento passato alle cronache del Novecento per aver rivoluzionato il linguaggio artistico con lavori dissacratori come la Gioconda con i baffi, l'Orinatoio, il Metronomo con l'occhio e altre ancora. Pubblicato in occasione della mostra pavese, DADADA ripercorre storicamente alcuni incunaboli del Dadaismo storico per giungere a presentare i risultati più interessanti (e più vicini all'originario spirito Dada) delle neoavanguardie postbelliche, consentendo uno sguardo allargato al contemporaneo, alle implicazioni che lo spirito dada ha favorito e ritrovato nei movimenti di avanguardia del dopoguerra, e che senza soluzione di continuità ancora permeano diverse espressioni dell'arte contemporanea.


Editore Skira

24.11.2006 # 475
Andy Warhol. Pentiti e non peccare più.

Ilas Web Editor // 0 comments

Christo e Jeanne-Claude.

Editore Skira

Catalogo della mostra (Lugano, 12 marzo-18 giugno 2006)


La retrospettiva, curata da Rudy Chiappini, documenta i principali temi e momenti della sfaccettata ricerca di Christo e Jeanne-Claude dai primi Packages e Wrapped Objects, oggetti disparati occultati con tessuto e spago realizzati alla fine degli anni cinquanta, fino alla creazione di Store Fronts (1963) e Oil Barrels Structures (1967).


Editore Skira

24.11.2006 # 474
Andy Warhol. Pentiti e non peccare più.

Ilas Web Editor // 0 comments

Pontus Hultén

Editore Skira

Artisti da una collezione. Catalogo della mostra (Venezia, 5 marzo-9 luglio 2006)


La personale collezione di opere d'arte di Pontus Hulten, formatasi in gran parte per gli omaggi al grande critico e storico da parte degli artisti, rappresenta al meglio il percorso di un protagonista dell'arte di un secolo fecondo e tormentato come è stato il Novecento e riunisce alcune delle espressioni più significative della produzione artistica moderna e contemporanea. Curato da Stefano Cecchetto, con la supervisione personale Pontus Hulten, e pubblicato il occasione dell'esposizione veneziana, il volume intende documentare una delle più significative caratteristiche del critico e collezionista svedese: la sua capacità di essere esattamente dove la storia si sta facendo. Questo omaggio al percorso professionale di Pontus Hulten portavoce del panorama artistico internazionale che, a cavallo tra la metà degli anni ottanta e i primi anni novanta, ha reso celebre Palazzo Grassi a livello mondiale - vuole essere una vita raccontata per immagini e, contemporaneamente una storia dell'arte del Novecento.


Editore Skira

24.11.2006 # 473
Andy Warhol. Pentiti e non peccare più.

Ilas Web Editor // 0 comments

Mark Kostabi in the 21st century.

Robinson Walter

Mark Kostabi nasce a Los Angeles da una famiglia di origine estone nel 1960. Cresciuto in California, nel 1982 si trasferisce a New York imponendosi con la sua particolare pittura figurativa che ha per protagonista un omino privo di connotati fisionomici, anonimo, un uomo qualunque, un Everyman. Nel 1988 fonda Kostabi World, uno studio di dimensioni industriali, o meglio, come preferisce dire lui, neo-rinascimentale che impiega circa trenta assistenti che producono circa 1000 quadri all'anno. In tal senso l'impresa di Kostabi rappresenta la più coerente erede della Factory di Andy Warhol. Il volume raccoglie 96 opere di Mark Kostabi che documentano la produzione recente dell'artista.


Editore Skira

24.11.2006 # 472
Andy Warhol. Pentiti e non peccare più.

Ilas Web Editor // 0 comments

The Keith Haring Show. Ediz. italiana e inglese

Editore Skira

La monografia riunisce circa cento dipinti, quaranta disegni, numerose sculture e opere su carta di grande formato, affiancati dalla documentazione fotografica, circa seicento immagini, e documenta il contesto attorno a cui è nata e si è sviluppata la sua arte. The Keith Haring Show - catalogo dell'esposizione di Milano (Triennale, 28 settembre 2005 - 29 gennaio 2006) ripercorre la breve ma intensa attività artistica di Haring che prende forma nell'arco di una sola decade, dal 1980 al 1990, periodo in cui produsse una mole molto vasta di opere: wall drawing metropolitani, tele, disegni, sculture, oggetti e gadget, sempre caratterizzati da un segno personale che lo hanno fatto identificare come uno dei grandi testimoni della sua epoca.


Editore Skira