• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Primo piano // Pagina 32 di 33
28.03.2005 # 69
02_03_2013 Massimo Pitis al PAN seminario gratuito ilas

Ilas Web Editor // 0 comments

02_03_2013 Massimo Pitis al PAN seminario gratuito ilas

Al PAN Palazzo delle Arti di Napoli alle ore 18,00


Alla ilas un nuovo grande evento sul Graphic Design.
Riparte il ciclo annuale di incontri gratuiti con i nomi più prestigiosi del mondo della comunicazione visiva, ospiti alla ilas per il consueto appuntamento che li vede impegnati in una doppia veste: protagonisti di un incontro-dibattito sulla professione di Graphic Designer, il racconto della propria esperienza professionale, i successi, gli aneddoti più curiosi e interessanti, il proprio punto di vista sul futuro della professione, in un seminario gratuito aperto al grande pubblico di studenti, addetti ai lavori, appassionati, e in veste di docente d'eccezione per un workshop intensivo dedicato allo sviluppo di un progetto grafico.

Sabato 2 marzo 2012 / Ore 18,00
PAN - Palazzo delle Esposizioni di Napoli - Via dei Mille
Massimo Pitis: il seminario
Ingresso gratuito


Il 2 marzo ospitiamo Massimo Pitis, grafico di fama internazionale vincitore di numerosi premi e riconoscimenti.

Nato ad Asti, si forma tra Bologna, New York e Milano, città dove vive e lavora. Dopo le prime esperienze in agenzia di advertising (bbdo) e di design (Armando Milani), nel 1991 è a Milano dove collabora con la direzione creativa Mediaset. Nel 1995 fonda Vitamina con Aldo e Giorgio Buscalferri. Allo scioglimento di Vitamina diviene direttore creativo di Landor Associates Italia e successivamente si occupa di progetti di allestimento con lo studio Migliore+Servetto architetti e con Mirko Zardini. Nel 2007 fonda Pitis, studio di design e consulenza dedicato alla cura di progetti editoriali e di brand identity specializzato nel campo del design, dell’architettura e della comunicazione culturale. Dal 2002 è delegato per l’Italia (Adi, Aiap, Aipi) al BEDA (Bureau of European Design Associations) di cui è presidente per il periodo 2005-2007.
Tra gli incarichi prestigiosi figura nel 2009 l'invito a rappresentare l'Italia alla Biennale di Design in Gwangju (Sud Corea).

Insegna alla Facoltà di Design dello Iuav San Marino e ha insegnato all’Istituto Europeo di Design, al Politecnico di Milano e alla prima Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni de La Sapienza a Roma. Partecipa a conferenze in tutto il mondo. 

Nel 2007 Massimo Pitis fonda il suo studio di branding e design editoriale. Tra i clienti annovera Bank of America Merrill Lynch, Biennale di architettura di Venezia, Casamania - Gruppo Frezza, Cca Montreal - Canadian Center for Architecture, Comitato Italia 150, Corraini, Einaudi, Electa, Esperia edizioni, F38F, Fabio Novembre, Ground control, IED, Il sole 24 ore, John Frieda, Finiper, Matteo Thun, Mediaset, Mondadori, Comune di Milano - Museo del Novecento, Poste San Marino, Rizzoli, Settimio Benedusi, Skira, Triennale di Milano.

Massimo Pitis incontrerà il pubblico di addetti ai lavori, studenti e professionisti napoletani in un meeting  di un'ora: sarà l'occasione per scambiare opinioni e confrontarsi sul mestiere di Graphic Design, raccontare la sua esperienza, conoscere la sua visione sul futuro della professione.

L'incontro/seminario è gratuito ed è aperto a tutti, per la partecipazione è richiesta l'iscrizione cliccando sul seguente link.

Prenota l'evento

workshop pitis


Sabato 2 marzo 2012 / Ore 09,00
ILAS - Istituto Superiore di Comunicazione - Napoli
Massimo Pitis: il workshop
Numero chiuso / 15 posti su 15 postazioni new iMac 2013 

Scheda riassuntiva sintetica
Data: 02 marzo 2013
Durata: 7 ore 
Orario: dalle ore 9,00 alle 13,00 / pausa pranzo/ dalle 14,30 alle 17:30
Location: Aula 2 / Centro Studi Ilas / Napoli
Tipologia: operativo / full immersion in aula informatica 
Disponibilità attrezzature: 1 computer New iMac per ogni partecipante
Software: Adobe Design Studio Suite
Attestato: partecipazione 
Costo: euro 121,00 iva compresa 
Costo per studenti e diplomati ilas: euro 100,00 iva compresa


Workshop Massimo Pitis - numero chiuso - esterni euro 121,00 iva compresa

Prenota il corso

Workshop Massimo Pitis - numero chiuso - studenti - diplomati ilas - euro 100,00 iva compresa

Prenota il corso


Type, lettering, layout

Esistono due modi almeno di interpretare il tema del lettering. Il primo si basa sull’acquisizione di una serie di regole convenzionali che, da Gutenberg a Cresci, da Tschichold a Marderstaig hanno contribuito a definire il tema della leggibilità e della buona forma del libro. Il secondo prevede un atteggiamento eminentemente pragmatico, quello che assume che solo l’esperienza concreta, alla maniera di quella della vecchia tipografia a caratteri mobili per intenderci, possa permettere la gestione di un coerente sistema di segni che, nel rispetto della leggibilità permetta di evolvere esteticamente la pagina, il poster, lo spazio della rappresentazione del testo.
Dobbiamo preferire quindi l’applicazione delle regole assunte su base teorica oppure la pratica del laboratorio artigianale?
In verità la scelta tra una sola di queste alternative sarebbe insensata, è vero invece che possono essere abbracciate entrambe senza conflitti. Conoscere il disegno dei caratteri tipografici, le famiglie in cui vengono generalmente suddivisi, la loro storia e il contesto culturale in cui si inseriscono è importante, così come abituarsi a comprendere —attraverso l’esperienza quotidiana della tipografia— che un corpo 9 non è sempre leggibile allo stesso modo se cambia il carattere; che alcuni caratteri sono più leggibili se spaziati di più di altri, che invece lo spazio si può ridurre in altri casi; che alcuni si leggono meglio alle piccole dimensioni e che ingranditi perdono il loro fascino. Tutto questo non può essere compreso con la sola applicazione di alcune regole. Cambia invece con il gusto e con il tempo, in riferimento al lettore ed al contesto, alla luce, alla carta e allo spazio.Sovvertire le regole è poi l’obbiettivo finale del percorso formativo del designer della tipografia e del graphic designer. Ma per farlo, per trovare nuove forme in un ambiente che appare saturo senza creare mostruosità occorre non solo saper vedere ciò che non c’è immaginando il nuovo ma anche stabilire un patto di convenzioni con il lettore attraverso quelli che Jan Tschichold chiamava “tatto e armonia”.


corso di grafica


Dal 4 marzo i nuovi corsi ilas di Grafica Pubblicitaria. 11 mesi per 176 ore sui nuovissimi Apple iMac per diventare professionisti della creatività. I docenti, esclusivamente grafici professionisti laureati o certificati ACI Adobe, seguono l’allievo in un percorso didattico che unisce in una perfetta sinergia la teoria e la pratica della progettazione visiva con lo studio approfondito dei software grafici professionali più diffusi del settore: Adobe Illustrator, Photoshop e InDesign.

Gallery

Guarda la scheda del corso di Grafica Pubblicitaria

Prenota la tua partecipazione al Corso, e avrai l'opportunità di partecipare al modulo Plus completamente gratis: un percorso formativo trimestrale studiato per fornire un approfondimento sull'Art Direction e le tecniche di progettazione pubblicitaria con Tonino Risuleo, docente e pubblicitario di chiara fama vincitore di numerosi premi internazionali.

Guarda la scheda del modulo plus di grafica

Per offrire una preparazione professionale all'avanguardia, gli allievi utilizzano computer Apple® iMac nella recentissima configurazione 2013 così da acquisire la padronanza necessaria con il sistema operativo più diffuso nel settore della comunicazione. Attività teorica, pratica e laboratoriale sono svolte con la formula del work in progress, consentendo all’allievo di sperimentare direttamente quanto appreso nelle fasi del corso dedicate alla teoria: ogni progetto sviluppato coincide infatti con uno step teorico, permettendo una migliore comprensione della progettazione e della realizzazione di ogni lavoro, dallo studio del marchio al packaging, dal manifesto all’immagine coordinata.
Guarda la gallery pinterest

Una grande novità nell'offerta dei corsi serali ilas. 
Al corso di Web Design Pro Full Html5, si aggiungono 2 nuovi corsi: Grafica Pubblicitaria Light e il coordinato Web Design Pro Full Html5 + Grafica Light.

Perché questi nuovi corsi?
Il corso di Grafica Pubblicitaria Light nasce con l'obiettivo di accontentare le numerose richieste relative all'attivazione di un corso di Grafica + Web Design Serale. 
Grafica Light è un corso annuale serale costituito da un'unica lezione settimanale dedicata all'apprendimento dei software professionali utilizzati nel campo del Graphic Design ed allo studio e all'analisi delle principali applicazioni nelle quali questi vengono impiegati a livello professionale.
Può essere acquistato singolarmente o come corso abbinato al percorso formativo di Web Design che, per la complessità del programma didattico, richiede una frequenza obbligatoria minima di 2 lezioni settimanali.

Corso A33 / Web Design Pro Full Html5 Serale
Una nuova sessione del corso di Web Design Pro HTML5 si aggiunge, a partire dal prossimo marzo all'offerta formativa ilas, per venire incontro a studenti o professionisti che vogliono investire sulla propria formazione senza sacrificare gli altri impegni con la scuola, l'università o il proprio lavoro.

Niente compromessi: non una versione ridotta ma lo stesso corso completo Full Intensive di un anno, 176 ore per 11 mesi per imparare le tecniche del Web Design in un percorso altamente professionalizzante, affidato ad uno dei più esperti docenti Ilas, Marco Tramontano, Web Specialist Adobe, certificato ACI su Dreamweaver, Flash, Illustrator e Photoshop.

Il corso, strutturato su misura per chi studia o chi lavora, è collocato nella fascia oraria che va dalle 18.40 alle 20.40

Due ore di intensa attività al computer sui nuovissimi computer Apple iMac nella recentissima configurazione  2013 per imparare da subito a padroneggiare i software della Creative Suite Adobe CS6, il massimo disponibile per un professionista del web design, grazie ad un programma di attività basato sul work in progress su brief reali, in grado di coniugare il momento di apprendimento teorico con la pratica e sviluppare i progetti che poi andranno a formare a fine corso il book, il proprio portfolio di lavori.


Guarda la scheda del corso


Corso A32 / Grafica Pubblicitaria Light
Il corso 32/ Grafica Pubblicitaria Light Serale è un percorso didattico rivolto a chi desidera imparare l'uso di tutti i software utilizzati nel lavoro di Grafico Pubblicitario. 
I docenti, esclusivamente grafici professionisti certificati ACI Adobe, seguono l’allievo in un percorso didattico che unisce in una perfetta sinergia la teoria e la pratica della progettazione visiva con lo studio approfondito dei software grafici professionali più diffusi del settore: Illustrator, Photoshop e InDesign. 
Per offrire una preparazione professionale all'avanguardia, gli allievi utilizzano computer Apple iMac così da acquisire la padronanza necessaria con il sistema operativo più diffuso nel settore della comunicazione.

Guarda la scheda del corso

Corso A31 / Web Design Pro Full Html5 Serale + Grafica Light (coordinato)

Guarda la scheda del corso

31.03.2006 # 288
15.02.2006 # 245
02_03_2013 Massimo Pitis al PAN seminario gratuito ilas

Ilas Web Editor // 0 comments

15 | 02 | 2006 - Prendete esempio da ilas

Design Melt Down ci segnala ai suoi lettori

Design Melt Down, un sito che si occupa di web design offrendo utili indicazioni sul design, i trends e altrettanto utili suggerimenti per la risoluzione di alcune difficoltà, segnala ilas come sito a 4 colonne da cui prendere esempio. Siamo pieni di orgoglio.


19.01.2006 # 218
02_03_2013 Massimo Pitis al PAN seminario gratuito ilas

Ilas Web Editor // 0 comments

19 | 01 | 2006 - I vincitori del concorso Comso

2 vincitori ex-aequo e un premio speciale

In occasione del concorso di idee promosso da Comso, Osservatorio sulla comunicazione sociale, gli allievi delle classi di Tecnico Pubblicitario 2004 - 2005 si sono confrontati con il tema dell'integrazione. Vincitori del concorso sono stati proclamati ex-aequo il lavoro di Marlon Losurdo (1° classificato Comso, decretato da Angelo Scognamiglio) e quello del gruppo composto dagli allievi Auretta, D'Amato, Marotta, Messana, Basso (per Ilas 1° premio al lavoro scelto da Tonino Risuleo). Un premio speciale "Fuori Tempo Massimo" è stato assegnato a Valentina De Caro e Sapp per "Douda, fumetto a strisce".
Il laboratorio è stato coordinato da Tonino Risuleo, docente di Tecniche della progettazione pubblicitaria.


a destra i lavori di:

- Marlon Losurdo
1°classificato Comso

- Il gruppo composto dagli allievi Auretta, D'Amato, Marotta, Messana, Basso
1° classificato Ilas

- Valentina De Caro e Sapp
premio speciale "Fuori Tempo Massimo"

08.06.2005 # 112
02_03_2013 Massimo Pitis al PAN seminario gratuito ilas

Ilas Web Editor // 0 comments

08 | 06 | 2005 - Spot School Award - Abbiamo stravinto

Alla Ilas il Golden School Trophy

Nuovo grande successo della Ilas allo Spot School Award 2005, il prestigioso concorso riservato agli studenti di comunicazione a cui partecipano, da ben quattro edizioni, gli allievi delle maggiori scuole ed università italiane: fra queste l'IULM di Milano, l'Università di Trieste, la Sapienza di Roma, la pluripremiata Accademia di Comunicazione di Milano, l'Università di Salerno e quella di Urbino. Vincitrice assoluta nella sezione Spot tv, per il Brief Caritas, è stata Autilia Linda Sicondolfi. Per il Brief MacWorld si sono classificati: al 2° posto Scilla Auretta e al 3° Dario Caiazzo. Nella sezione manifesto/annuncio stampa, sempre per il Brief Caritas, c'è l'ottimo 3° posto di Michele Ioffredo. Anche nella sezione radio l'Ilas ha fatto centro, portando a casa un Premio speciale per le Sezioni Radio congiunte, vinto da Pierluigi Giglio e Angelo Di Placido. Numerosi gli allievi Ilas entrati in short list con lavori di alta qualità, a loro è stato conferito un riconoscimento ufficiale.







La IV edizione dello Spot School Award si è conclusa, con la cerimonia di premiazione, venerdì 3 giugno, presso il Salone dei Marmi del Comune di Salerno. Padrino della premiazione il copywriter Aldo Biasi. La cerimonia è seguita ad una giornata intensa di incontri e dibattiti su pubblicità, comunicazione ed etica che ha visto coinvolti creativi e rappresentanti delle principali associazioni di settore (AIAP, ADCI, Federpubblicità, UNICOM). Questa edizione ha creato soddisfazione e straordinarie aspettative negli organizzatori del premio, Gerardo Sicilia e Alberto De Rogatis, alimentando in tutti i presenti la consapevolezza che c'è molta creatività in giro, e che essa va incoraggiata nel migliore dei modi perché possa essercene in misura sempre maggiore, e con una qualità in continua crescita. Molti gli istituti partecipanti: 25 fra scuole, istituti e corsi universitari di Comunicazione e Pubblicità, provenienti da tutta Italia, con un incremento del 30%, rispetto al 2004, dei lavori presentati. Più di 200 le campagne pubblicitarie in gara, ripartite tra annunci stampa, spot tv, banner web, comunicati radio; circa 1000 gli studenti in lizza, per lo più suddivisi in gruppi. La giuria era composta da personaggi di grande valore, fra cui Till Neuburg, Presidente di giuria, Aldo Biasi, Lorenzo Marini (che ha tenuto un seminario interessante e coinvolgente sul suo ultimo libro, prima della premiazione), Fausto Lupetti (titolare dell'omonima casa editrice). È proprio la levatura dei giurati ad aver conferito, ancora una volta, importanza alla manifestazione. Nell'iniziativa sono state coinvolte le maggiori associazioni del mondo della pubblicità e della comunicazione che hanno rinnovato in occasione di questa edizione del Premio la piena fiducia nei confronti di una competizione creativa che a tutt'oggi non ha ancora eguali. Il loro appoggio ha arricchito lo Spot School Award di quei valori di qualità professionale, etica e deontologica, di cui hanno bisogno i futuri comunicatori. Lo Spot School Award vanta, sin dalla sua nascita, il Patrocinio del Senato della Repubblica e della Regione Campania, e si avvale di importanti collaborazioni come quella, per citarne alcune, con Legambiente, Caritas Italiana e col mensile leader nel campo informatico MacWorld Italia.








LISTA VINCITORI IV EDIZIONE SPOT SCHOOL AWARD




BRIEF A : LIBERARE LA PENA – CARITAS ITALIANA
Sezione TV
1° Autilia Linda Sicondolfi – Centro Studi ILAS – Napoli
Short List Finalist: Andrea Sessa
Sezione Manifesto/Annuncio Stampa
2° Michele Ioffredo – Centro Studi ILAS - Napoli
Short list Finalist: Loredana Signorelli, Marco D'Andrea, Francesco Rivieccio, Emiliano Cammardella
BRIEF B : VENTENNALE GOLETTA VERDE – LEGAMBIENTE
Sezione Manifesto/Annuncio Stampa
3° Giada Auretta – Centro Studi ILAS – Napoli
Short List Finalist: Scilla Auretta
BRIEF C: MOSTRA ARCHITETTURA DEL '900/COMPLESSO SANTA SOFIA – COMUNE DI SALERNO
SEZIONE Manifesto/ Annuncio Stampa:
Short List Finalist: Fabiana Guglielmi, Marlon Losurdo, Viviane Brod
BRIEF D: IL MENSILE GUIDA NEL MONDO DEL MAC – MACWORLD ITALIA
Sezione Manifesto/Annuncio Stampa
2° Scilla Auretta – Centro Studi ILAS – Napoli
3° Dario Caiazzo – Centro Studi ILAS – Napoli
Short List Finalist: Barbara Cantiello, Francesca Della Marca, Gianluigi Cantoni
PREMIO SPECIALE PER LE SEZIONI RADIO CONGIUNTE:
Pierluigi Giglio, Angelo Di Placido – Centro Studi ILAS – Napoli

05.04.2005 # 81
02_03_2013 Massimo Pitis al PAN seminario gratuito ilas

Ilas Web Editor // 0 comments

Un'avventura Grafica

Armando Milani - 13 aprile - Architettura, sede di Aversa

Il 13 aprile 2005, presso l'aula magna della facoltà di

Architettura, sede di Aversa, Armando Milani terrà una conferenza dal titolo

"Un'avventura Grafica".

Armando Milani, è considerato uno tra i grafici più importanti al mondo.

Attualmente vive tra New York, la Francia e Milano.

E' tra i pochi italiani a far parte dell'Alliance Graphique International

(AGI), associazione che vanta poco più di 80 designers scelti in tutto il

mondo attraverso una rigida selezione internazionale.

L'ultimo dei suoi lavori, commissionato dalle Nazioni Unite, vanta numerosi

premi e riconoscimenti.

Ha insegnato per molti anni alla Parson School of Design di New York, dove

ha vissuto per oltre 25 anni.


Mostrerà una serie di lavori che hanno influenzato il suo design, lavori di

grandi maestri come Saul Bass, Alan Flecher, Boggeri, Vignelli, per poi

mostrare le sue produzioni più importanti, oltre a raccontare il suo

pensiero sul design e sulla comunicazione.


Tutti gli allievi ilas sono invitati.

Inside Ilas