alexa

Ilas sui social network

Iscriviti alla newsletter Ilas

logo-ilas
logo-ilas logo-ilas

MENU

cercaCERCA

ILAS è una scuola di specializzazione che opera esclusivamente
nell'ambito della comunicazione visiva.

 
icona

La scuola

100% comunicazione visiva

icona

La scuola
Storia, struttura e organizzazione

icona

I docenti
I curricula di tutti i docenti

icona

Certificazioni
Il valore di un corso Ilas

icona

Attività
Corsi, seminari e contest

icona

Social, blog e magazine
Scopri ilas 2.0

 
icona

I Corsi

Elenco dei corsi Ilas divisi per tipologia

Corsi Adobe MensiliPHOTOSHOP | ILLUSTRATOR | INDESIGN

Corsi Annuali CompletiGRAFICA | FOTO | WEB | PUBBLICITÀ | SOCIAL

Corsi Brevi TematiciFOTO STARTUP | COPY | MONTAGGIO

Elenco corsi brevi tematiciPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

 

Corsi di Grafica 3DMAYA | RHINO | STAMPA 3D

Elenco corsi grafica 3DPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

Corsi Annuali CoordinatiPERCORSI MULTIDISCIPLINARI

Corsi 2° anno GRAFICA | FOTOGRAFIA | WEB PHP

 

Cerchi un talento della comunicazione visiva?
 

Inserisci AnnuncioArea riservata alle aziende

Scegli CandidatoArea riservata alle aziende

Vai al PortfolioArea riservata alle aziende

Guarda i lavori realizzati dai nostri studenti
Oltre 9000 progetti realizzati nei corsi Ilas

ILAS - Istituto superiore di comunicazione visiva

icona

Recapiti telefonici

Italy / Napoli

tel(+39) 081 5511353
tel(+39) 081 4201345
fax(+39) 081 0070569

icona

Indirizzo

Italy / 80133 Napoli

Via Alcide De Gasperi, 45
Scala A

numero-verde

  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Concorsi // Pagina 91 di 278
18.02.2013 # 2932

Daria La Ragione // 0 comments

Naming ed etichetta per una nuova birra

scadenza 11 marzo 2013

Il Comune di Castiglione del Lago indice un concorso di idee per la scelta del nome e dell’etichetta di una nuova birra prodotta artigianalmente, con materie prime del territorio del Trasimeno.
Al primo classificato sarà riconosciuto un premio di Euro 300,00.
Termine di presentazione degli elaborati: 11 marzo 2013, ore 13:00.
Pubblicazione dei risultati: 22 marzo 2013.

18.02.2013 # 2931

Daria La Ragione // 0 comments

Poli.design meets Brazil

scadenza 28 febbraio 2013

POLI.design - Consorzio del Politecnico di Milano, ti offre l'opportunità di partecipare a un importante progetto internazionale realizzato in partnership con il Sistema confindustriale brasiliano nell'arco del 2013 e 2014.
Un progetto rivolto a giovani designer italiani - già in grado di operare con autonomia nell’ambito aziendale - e interessati ad arricchire il proprio profilo professionale con un’esperienza unica nel cuore del sistema produttivo di una fra le economie mondiali attualmente più stimolanti e vivaci per il settore industriale e del design.
Un’esperienza che si svilupperà a più riprese nel corso del biennio 2013-2014, a cavallo fra Italia e Brasile coinvolgendo proprio quelle aziende brasiliane che si sono contraddistinte aggiudicandosi il recente bando nazionale per l’innovazione.
Il progetto prevede una prima fase di raccolta (entro il 28 febbraio 2013) e selezione delle candidature, realizzata da POLI.design che, dopo lo screening dei curricula pervenuti, proseguirà con colloqui individuali di approfondimento per valutare competenze e motivazione dei singoli candidati, abbinando poi ciascun designer alle rispettive aziende brasiliane con cui collaborare.
L’intervento dei designer si svilupperà in parte direttamente in loco e in parte mediante operatività a distanza. Sono infatti in programma alcune settimane di attività in Brasile (con tempi e modalità da definire per ciascun progetto). E’ prevista una remunerazione per ogni designer partecipante, oltre alle spese di vitto e alloggio.

18.02.2013 # 2930

Daria La Ragione // 0 comments

Eurhope

scadenza 2 aprile 2013

Concorso per illustrazioni.
Temi generali del concorso rimangono l’immaginazione e il futuro, concentrati, in questa edizione, sui modi di abitare il mondo. Il concorso, prendendo suggestione dall’Europa, dal suo territorio, dalle proprie culture, dalle proprie infinite forme, vuole invitare gli artisti a fare un salto nel futuro e rappresentare idee, visioni, scenari, paure e speranze per il domani su questi particolari temi. Rappresentare, ovviamente, non solo gli edifici e le città ma, per chi vuole, i vissuti di chi li abita.
Città, architetture, edifici, territori abitati accolgono l’uomo e gli forniscono una delle prima indicazioni sul “come” vivere personale e collettivo. Le case e i paesi sono una forma del vivere il pianeta nelle situazioni e nelle forme più disparate.
Abitare, costruire, è uno dei momenti centrali della vita dell’uomo e della sfida futura della sostenibilità, della ricerca di ambienti umani adatti alla vivibilità, alla socialità, all’evoluzione culturale, alla convivenza ecologica tra uomo e ambiente.
Immaginare è il primo passo del costruire.

18.02.2013 # 2929

Daria La Ragione // 0 comments

AMITIE

scadenza 1 marzo 2013

Sviluppo globale, migrazione e diritti umani sono questioni fortemente interconnesse.
Per accrescere la consapevolezza dell'interrelazione di queste tematiche all’interno di istituzioni, ONG e tra i cittadini è stato creato il progetto AMITIE – Awareness on Migration, Development and Human Rights through local partnerships – progetto finanziato dall’Unione Europea.
AMITIE si propone di sviluppare una nuova comunicazione – effettiva, genuina e partecipata – sui temi della migrazione, sviluppo e diritti umani, in modo da: rendere i cittadini consapevoli del valore aggiunto dei migranti e delle minoranze etniche a livello locale e sensibilizzarli alla diversità culturale e agli effetti negativi dei pregiudizi; aumentare le conoscenze delle autorità locali e dei professionisti delle organizzazioni non governative nell’ottica di migliorare le strategie di comunicazione pubblica nel campo dell’educazione allo sviluppo.
Con questi obiettivi è stata lanciata in ottobre 2012 la campagna di comunicazione AMITIE, tesa a rappresentare la migrazione come risorsa e la diversità culturale come ricchezza, quando i diritti sono tutelati. La campagna è partecipativa, creata insieme ai nuovi cittadini che, attraverso le loro storie, esperienze dirette e coinvolgimento creativo, hanno ispirato e guidato il processo di costruzione del messaggio.

06.02.2013 # 2910

Daria La Ragione // 0 comments

GARAGE PHOTO AWARD

scadenza 30 marzo 2013

L’Associazione Culturale IL DAGHERROTIPO ha indetto il concorso fotografico GARAGE PHOTO AWARD con lo scopo di promuovere e valorizzare la fotografia. Il concorso prevede la selezione di lavori fotografici suddivisi in due sezioni denominate MASTER e MOBILE, la pubblicazione digitale del relativo catalogo, l’assegnazione di due premi in denaro nonché la premiazione di un giovane TALENTO (under 30).
Il GARAGE PHOTO AWARD nasce per stimolare, valorizzare la creatività e la ricerca fotografica realizzata anche attraverso i nuovi dispositivi (tablets, smartphones) che si affiancano ai “mezzi” di produzione tradizionali quali reflex analogiche, reflex digitali e fotocamere compatte.
Il nome GARAGE prende ispirazione dal concetto di cantiere dove costantemente si realizzano e si disfano le creazioni, così il GARAGE PHOTO AWARD vuole suggerire ai partecipanti di sperimentare e testare la propria creatività al fine di trovare l’immagine e l’emozioni perfette.
La finalità del GARAGE PHOTO AWARD ha un obiettivo forse ambizioso ma senz’altro efficace dal punto di vista culturale: scendere in prima linea per cercare i diversi percorsi all’interno del panorama fotografico internazionale ed al contempo provare a documentare cosa sta succedendo nell’ambito del linguaggio foto-creativo contemporaneo.
Il GARAGE PHOTO AWARD rappresenta un nuovo modello d’indagine basato su di un “FARE” fotografia totalmente svincolato da ogni discorso strettamente commerciale.
Il GARAGE PHOTO AWARD promuove dunque attraverso la ricerca fotografica un confronto proficuo e non banale, una sorta di opificio culturale più che mai necessario e vitale nell’attuale periodo storico.