alexa

Ilas sui social network

Iscriviti alla newsletter Ilas

logo-ilas
logo-ilas logo-ilas

MENU

cercaCERCA

ILAS è una scuola di specializzazione che opera esclusivamente
nell'ambito della comunicazione visiva.

 
icona

La scuola

100% comunicazione visiva

icona

La scuola
Storia, struttura e organizzazione

icona

I docenti
I curricula di tutti i docenti

icona

Certificazioni
Il valore di un corso Ilas

icona

Attività
Corsi, seminari e contest

icona

Social, blog e magazine
Scopri ilas 2.0

 
icona

I Corsi

Elenco dei corsi Ilas divisi per tipologia

Corsi Adobe MensiliPHOTOSHOP | ILLUSTRATOR | INDESIGN

Corsi Annuali CompletiGRAFICA | FOTO | WEB | PUBBLICITÀ | SOCIAL

Corsi Brevi TematiciFOTO STARTUP | COPY | MONTAGGIO

Elenco corsi brevi tematiciPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

 

Corsi di Grafica 3DMAYA | RHINO | STAMPA 3D

Elenco corsi grafica 3DPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

Corsi Annuali CoordinatiPERCORSI MULTIDISCIPLINARI

Corsi 2° anno GRAFICA | FOTOGRAFIA | WEB PHP

 

Cerchi un talento della comunicazione visiva?
 

Inserisci AnnuncioArea riservata alle aziende

Scegli CandidatoArea riservata alle aziende

Vai al PortfolioArea riservata alle aziende

Guarda i lavori realizzati dai nostri studenti
Oltre 9000 progetti realizzati nei corsi Ilas

ILAS - Istituto superiore di comunicazione visiva

icona

Recapiti telefonici

Italy / Napoli

tel(+39) 081 5511353
tel(+39) 081 4201345
fax(+39) 081 0070569

icona

Indirizzo

Italy / 80133 Napoli

Via Alcide De Gasperi, 45
Scala A

numero-verde

  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 15 di 111
11.05.2016 # 4531

Daria La Ragione // 0 comments

Native Advertising. La nuova pubblicità: Amplificare e monetizzare i contenuti online

Claudio Vaccaro

Solo un banner su due viene realmente visto e solo un utente su mille ci clicca. Perché il tradizionale modello del display advertising è in crisi di efficacia? Perché sempre più utenti bloccano la pubblicità? Perché se più della metà delle visite di un sito provengono da smartphone e tablet, i ricavi degli editori non seguono questa crescita? 

Come fa invece Facebook a generare due terzi dei propri profitti da mobile? 

Questo libro descrive la straordinaria rivoluzione in atto che sta trasformando l’advertising online in pubblicità “nativa”, ovvero basata su contenuti rilevanti per l’utente e perfettamente integrata nel contesto editoriale. Attraverso dati di mercato, best practice, casi di studio e interviste, il libro aiuta investitori pubblicitari, editori, agenzie e professionisti a comprendere come utilizzare al meglio questi nuovi formati pubblicitari (che nel 2018 raccoglieranno investimenti per 20 miliardi di dollari) per promuovere e monetizzare i contenuti online.

Hoepli.

06.05.2016 # 4526

Daria La Ragione // 0 comments

Marketing. Il management orientato al mercato

Alberto Mattiacci, Alberto Pastore

L'insegnamento del marketing nelle università italiane ha compiuto notevoli progressi negli ultimi anni. In parallelo, il grande impulso culturale offerto dalla ricerca scientifica, vivace e copiosa, ha reso sempre più manifestamente obsoleti gli approcci classici alla didattica della disciplina. 

Questo manuale intende rispondere alla diffusa domanda d'innovazione negli schemi descrittivi e normativi del marketing management, fornendo uno strumento didattico agevole, aggiornato e attento alle realtà imprenditoriali nelle quali gli studenti italiani andranno presumibilmente a operare.

 L'impianto teorico del testo si incentra sul concetto di proposta di valore, perno dell'architettura di relazioni che l'impresa deve progettare e governare nel sistema di scambio di riferimento, e da cui scaturisce la sua competitività.

La trattazione, articolata in sette parti, affronta pertanto la disciplina del management orientato al mercato, descrivendone complessità e dinamicità e presentando in modo innovativo le logiche e gli strumenti manageriali a disposizione delle imprese. Arricchito dall'analisi di diversi case study e da numerosissimi riferimenti a esperienze di impresa, il volume è inoltre integrato da un sito web (www.hoeplieditore.it/marketing) di ausilio per l'attività didattica con risorse e materiali online a supporto del docente e degli studenti. Il manuale è scaricabile anche in versione digitale, da leggere, sottolineare e annotare su tablet e su computer.

Hoepli

06.05.2016 # 4525

Daria La Ragione // 0 comments

WA. L'essenza del design giapponese

Rossella Menegazzo, Stefania Piotti

"Wa", in giapponese, rimanda al concetto di armonia e pace, ma è anche sinonimo del Giappone e della sua cultura. Per questo è stato scelto come chiave di lettura per riferirsi a quella "giapponesità" che l'Occidente identifica come paradigma di bellezza e che nel campo del design si traduce nella semplicità delle forme, nell'utilizzo di materiali naturali, ma anche in un'attitudine interiore nei confronti dell'artigianato, dell'arte e della vita in generale. Dai kimono alle scatole da cibo laccate, dai ventagli alle ceramiche Raku, passando per i pezzi classici di maestri come Shiro Kuramata e Sori Yanagi senza tralasciare le produzioni di stilisti contemporanei e designer emergenti, le 250 opere si susseguono tracciando deliziosi parallelismi tra passato e presente, tra forme e materiali, in un gioco di irregolarità e asimmetrie, di pieni e vuoti, per guidare il lettore in un bellissimo viaggio alla scoperta dello spirito del Sol Levante.

Phaidon

21.04.2016 # 4514

Daria La Ragione // 0 comments

Storia della moda dal 1850 a oggi

Daniel J. Cole, Nancy Deihl

Questo volume ripercorre la storia della moda come una fondamentale espressione, vivace e dinamica, della cultura e della società moderna e contemporanea. 

La diffusione e le metarmorfosi degli stili vengono analizzate di decennio in decennio, non solo dal punto di vista estetico, ma anche nei rapporti della moda con le diverse arti (visive, applicate e performative), i molteplici intrecci con la cultura popolare, il ruolo decisivo dei nuovi materiali e della tecnologia e la progressiva globalizzazione dei gusti e delle tendenze. 

Oltre 600 immagini provenienti da musei e riviste internazionali del settore accompagnano la rigorosa ricostruzione storica della moda, che è arricchita da approfondimenti relativi ai principali stilisti e icone del passato e di oggi e che assegna il giusto rilievo agli abiti indossati dalle "persone comuni". 

Un vasto affresco di un universo di enorme rilevanza nella vita contemporanea, individuale e collettiva.

Einaudi.

21.04.2016 # 4513

Daria La Ragione // 0 comments

Public design game. Design therapy for a lollipop community. Ediz. italiana

Luigi Patitucci

Il public design è oggi riconosciuto, in ambito internazionale, quale disciplina insostituibile per poter interpretare e tradurre le complesse dinamiche dello scenario urbano e farle convivere con le reali, concrete e, spesso, feroci esigenze della comunità di una città metropolitana.

Un design lab permanente sui processi inerenti le problematiche connesse alla nostra esistenza in uno scenario urbanizzato, potrebbe risolvere le più urgenti questioni riguardanti lo sviluppo e la ridefinizione del contesto cittadino, o di un'intera area geografica, mediante l'applicazione delle metodologie afferenti al public design. 

Discipline altamente specialistiche, come l'urban design, l'interior design, il landscape design, il product design, il graphic and visual design, contribuiscono infatti, con principi e metodologie specifiche, a definire la natura eterogenea del public design. 

È attraverso questa natura pluridisciplinare, propria del design, che nella sua fisionomia cromosomica vive e si alimenta mediante l'esercizio della ricerca, della sperimentazione e delle sue applicazioni alla realtà del quotidiano, che un'intera comunità di professionisti del design oggi si propone di riqualificare il modo di vivere contemporaneo.

Malcor D'