alexa

Ilas sui social network

Iscriviti alla newsletter Ilas

logo-ilas
logo-ilas logo-ilas

MENU

cercaCERCA

ILAS è una scuola di specializzazione che opera esclusivamente
nell'ambito della comunicazione visiva.

 
icona

La scuola

100% comunicazione visiva

icona

La scuola
Storia, struttura e organizzazione

icona

I docenti
I curricula di tutti i docenti

icona

Certificazioni
Il valore di un corso Ilas

icona

Attività
Corsi, seminari e contest

icona

Social, blog e magazine
Scopri ilas 2.0

 
icona

I Corsi

Elenco dei corsi Ilas divisi per tipologia

Corsi Adobe MensiliPHOTOSHOP | ILLUSTRATOR | INDESIGN

Corsi Annuali CompletiGRAFICA | FOTO | WEB | PUBBLICITÀ | SOCIAL

Corsi Brevi TematiciFOTO STARTUP | COPY | MONTAGGIO

Elenco corsi brevi tematiciPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

 

Corsi di Grafica 3DMAYA | RHINO | STAMPA 3D

Elenco corsi grafica 3DPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

Corsi Annuali CoordinatiPERCORSI MULTIDISCIPLINARI

Corsi Avanzati GRAFICA | FOTOGRAFIA | PHP | MOBILE APP

 

Cerchi un talento della comunicazione visiva?
 

Inserisci AnnuncioArea riservata alle aziende

Scegli CandidatoArea riservata alle aziende

Vai al PortfolioArea riservata alle aziende

Guarda i lavori realizzati dai nostri studenti
Oltre 9000 progetti realizzati nei corsi Ilas

ILAS - Istituto superiore di comunicazione visiva

icona

Recapiti telefonici

Italy / Napoli

tel(+39) 081 5511353
tel(+39) 081 4201345
fax(+39) 081 0070569

icona

Indirizzo

Italy / 80133 Napoli

Via Alcide De Gasperi, 45
Scala A

numero-verde

  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 25 di 113
17.05.2015 # 4176

Daria La Ragione // 0 comments

Manuale di immagine non coordinata

Pietro Corraini, Stefano Caprioli

Per decenni nell'ambito del design e della progettazione di brands è valsa la ferrea regola dell'immagine coordinata, ovvero un elemento grafico basato su una forma rigida ripresa identica o con leggerissime variazioni su ogni oggetto e materiale aziendale. Questo manuale mostra che è possibile progettare un marchio più naturale e duttile ragionando su come si produce l'oggetto che il marchio rappresenta invece di partire da una forma astratta: il risultato è un brand molto più comunicativo e molto meno vincolante. L'immagine non coordinata spesso nasce da più mani e intenti liberi, e proprio per questo può essere modificata nel tempo senza smettere di essere riconoscibile. Il futuro è questo? Introduce il libro Beppe Finessi.

17.05.2015 # 4175

Daria La Ragione // 0 comments

Le leggi della semplicità

John Maeda

Semplicità equivale a buon senso, a equilibrio: questo l'insegnamento che sembriamo trarre sempre di più dalla vita di tutti i giorni. Ci ribelliamo contro la tecnologia, sempre più complicata e contorta, contro i lettori DVD in cui ormai non si contano menu e funzioni o, ancora, contro i software che immancabilmente si accompagnano a veri e propri manuali di istruzioni. L'iPod e il suo straordinario successo lo dimostrano: la semplicità, specie nell'era digitale, è la carta vincente. Uno studioso del MIT ha fatto di questo affascinante tema l'oggetto delle sue incessanti ricerche e ci propone qui un semplicissimo e tuttavia denso trattatello sulla semplicità, scritto per permettere ai lettori di comprenderne i fondamenti e di esplorarne i legami con il design, la tecnologia e la vita in generale. Concepito secondo lo stesso criterio di semplicità, il libro di Maeda illustra le dieci leggi fondamentali di questo concetto, dalla più semplice ("Riduci") alla più complessa ("Semplicità significa sottrarre l'ovvio e aggiungere il significativo"): dieci leggi concentrate in poco più di cento pagine, di modo che anche la lettura e il tempo necessario a compierla siano all'insegna della semplicità e diano modo a chiunque di far proprie le linee guida di questa affascinante teoria anche durante la pausa pranzo o un volo di breve durata.
Bruno Mondadori



17.05.2015 # 4174

Daria La Ragione // 0 comments

Fantasia. Invenzione, creatività e immaginazione nelle comunicazioni visive

Bruno Munari

Fantasia, invenzione, creatività e immaginazione nelle comunicazioni visive. È possibile capire come funzionano queste facoltà umane? Che relazione hanno con l'intelligenza e la memoria? In questo volume Munari spiega tutto ciò con argomenti chiari e moltissimi esempi visivi noti e ignoti.

Editori Laterza



20.04.2015 # 4130

Daria La Ragione // 0 comments

LATIN AMERICAN GRAPHIC DESIGN

Felipe Taborda, Julius Wiedemann

La produzione grafica dell'America Latina è unica ed originale e si è sviluppata nell'ultimo secolo. Questa pubblicazione vuole essere una sorta di raccolta della grafica di oltre 20 paesi, dal Nord al Sud del continente sud americano. Il volume si apre con un ampio saggio circa il contributo che la zona ha offerto al design e ai risultati che sono stati raggiunti, seguendo un excursus che va dai primi del '900 fino ai giorni nostri. Vengono presentati oltre 200 designer in ordine alfabetico. Vengono poi date altre informazioni quali il paese di provenienza, le scuole e i principali avvenimenti.
Taschen

17.04.2015 # 4131

Daria La Ragione // 0 comments

ARAKI

Nobuyoshi Araki

Araki è un fotografo capace di parlare della vita attraverso le sue fotografie. La sua opera ricca e potente è stata racchiusa in oltre 500 pagine di fotografie che descrivono la sua storia e comprendono le ultime retrospettive. Meglio conosciuto per il suo stile intimo, le sue figure femminili sono spesso legate e il click della macchina fotografica è quasi un bacio. Il suo lavoro è allo stesso tempo scioccante e misteriosamente tenero; Araki è un artista che vive intensamente le emozioni e usa la fotografia per esprimerle al meglio.
Il fotografo:
Nobuyoshi Araki è nato a Tokyo nel 1940. Avendo ricevuto in dono una fotocamera dal padre all’età di 12 anni, da allora non ha mai smesso di fotografare. Ha studiato fotografia e cinema presso la Chiba University e si è dedicato alla fotografia commerciale subito dopo la laurea. Nel 1970 ha creato il suo famoso Xeroxed Photo Albums, prodotto in edizione limitata e spedito ad amici, critici d’arte e persone scelte a caso dall’elenco telefonico. Nel corso degli anni, le sue fotografie audaci e sfrontate basate sulla sua vita privata sono state oggetto di numerose controversie e censura (specialmente in Giappone), un fatto che non ha turbato l’artista né diminuito la sua influenza. A oggi, Araki ha visto la pubblicazione di oltre 350 libri dedicati alla sua opera.
Taschen