alexa
  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Mostre ed eventi // Pagina 171 di 218
02.06.2009 # 1039
Pavia | Il bacio | Fino al 2 giugno 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Pavia | Il bacio | Fino al 2 giugno 2009

Fino al 2 giugno 2009

La mostra presenta 60 opere dei maggiori artisti italiani, tra il Romanticismo e il Novecento, da Hayez a Tranquillo Cremona e Medardo Rosso, da Lega a Previati, da De Chirico a Manzù, e ripercorre le varie declinazioni di questo universale gesto d'amore, restituendone le diverse chiavi interpretative.

Il percorso espositivo segue un indirizzo tematico, in grado di interpretare la simbologia del bacio, esplorando le particolari espressioni che esso ha assunto nei due secoli d'indagine.
Sono analizzati il bacio nella mitologia, nella storia sacra, nella letteratura, nell'intimità domestica, nei cerimoniali e in differenti altre accezioni.

07.06.2009 # 967
Pavia | Il bacio | Fino al 2 giugno 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Rovereto | Futurismo 100: Illuminazioni. Avanguardie a confronto. | Fino al 7 giugno 2009

Fino al 7 giugno 2009

Nell'ambito delle celebrazioni del Centenario del Manifesto futurista, FUTURISMO100 è il grande evento, patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
FUTURISMO100 inaugura il suo percorso scientifico con la mostra del Mart di Rovereto " Illuminazioni. Avanguardie a confronto. Italia – Germania - Russia (17 gennaio - 7 giugno 2009).

L'esposizione indaga le complesse e spesso inedite relazioni tra i futuristi e i più importanti esponenti delle avanguardie russe e tedesche. Da una parte vengono prese in esame le relazioni con gli artisti che hanno partecipato alla storia artistica tedesca di "Der Sturm", come Marc Chagall, Vasilij Kandinskij, Paul Klee, August Macke, Franz Marc, a dimostrazione di quanto il futurismo ebbe forti legami con il Paese dell'espressionismo. Dall'altra il leggendario viaggio di Marinetti in Russia nel 1914 – di cui il Mart pubblica in coincidenza con la mostra il primo inedito resoconto visto dagli occhi di uno storico dell'arte russo, il moscovita Vladimir Lapšin di recente scomparso – fornisce il filo conduttore per analizzare i rapporti con i pittori cubo-futuristi russi. Fu infatti un intreccio fondamentale quello sviluppatosi a tutto campo tra Roma, Parigi e Mosca tra i pittori futuristi e gli artisti russi, da Mikhail Larionov a Alexandra Exter, da Natalia Goncharova a Olga Rozanova e molti altri ancora.
Il 17 gennaio 2009, in occasione del Centenario del futurismo, viene riaperta al pubblico, dopo un lungo restauro a cura dell'architetto Renato Rizzi, la Casa d'Arte Futurista Fortunato Depero. Rovereto recupera così uno dei centri di produzione culturale della città, uno spazio museale completamente rinnovato studiato per presentare parti importanti della Collezione Depero, come le grandi tarsie di panno, che costituiscono il tesoro più prezioso e più originale della sua ricchissima raccolta.

07.06.2009 # 934
Pavia | Il bacio | Fino al 2 giugno 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Milano | F. T. MARINETTI = FUTURISMO | Fino al 7 giugno 2009

Fino al 7 giugno 2009

La Fondazione Stelline di Milano organizza, dal 12 febbraio al 7 giugno 2009, la prima grande mostra interamente dedicata a Filippo Tommaso Marinetti, fondatore del Futurismo.
Il 20 febbraio 1909 venne pubblicato, su "Le Figaro" di Parigi, il Manifesto di Filippo Tommaso Marinetti che proclamava l'atto di fondazione del Futurismo. A distanza di cento anni, il Comune Milano, patria del Futurismo (la prima sede ufficiale del movimento era in via Senato 2, casa di Marinetti), è impegnato a organizzare un ricchissimo programma con manifestazioni di teatro, cinema, danza, moda, che faranno della città per tutto il 2009 la capitale del Futurismo.
In questo contesto s'inserisce l'esposizione F. T. MARINETTI = FUTURISMO, che intende approfondire e riscoprire la figura di Marinetti in tutta la sua ricchezza e complessità, da ideatore e promotore del Futurismo, a scrittore ed editore di testi futuristi, mettendo in rilievo la sua importanza internazionale come letterato e innovatore del linguaggio: è lui infatti il vero detonatore del nuovo corso dell'arte italiana, il genio della rivoluzione estetica che segna il cambiamento radicale nella società e nella cultura italiana degli inizi del '900.

24.05.2009 # 983
Pavia | Il bacio | Fino al 2 giugno 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Roma | L'arte della pubblicità. | Fino al 24 Maggio 2009

Fino al 24 Maggio 2009

La mostra raccoglie più di un centinaio di manifesti pubblicitari che, tra il 1920 e il 1940, divennero uno tra i più stimolanti campi di ricerca e di sperimentazione, non solo dell'innovativa ricerca grafica italiana ma anche dei più grandi artisti del Novecento, da Adolfo Wild a Duilio Cambellotti, dai futuristi Balla, Depero e Prampolini a Mario Sironi e a Lucio Fontana.I sorprendenti accostamenti grafici, i lettering sorprendenti, gli insoliti accostamenti cromatici delle immagini di alcuni tra i maggiori illustratori italiani come Leonetto Cappiello, Marcello Dudovich e Gino Boccasile sono accompagnati da un ricco apparato documentario di bozzetti, riviste e libri illustrati.

23.05.2009 # 857
Pavia | Il bacio | Fino al 2 giugno 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Pontedera | Museo Piaggio | Collezione permanente

Collezione permanente

Inaugurato il 29 marzo del 2000, nell'ex Attrezzeria nei locali dello stabilimento di Pontedera, ospita il meglio della produzione Piaggio, Vespa e Gilera con modelli rarissimi e quelli storici. Ma è anche un luogo d'arte "classico", che ospita esposizioni di artisti del livello di Giorgio De Chirico e che si propone come.

13.05.2009 # 1043
Pavia | Il bacio | Fino al 2 giugno 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Brescia | ART & THE CITY | fino al 13 maggio 2009

fino al 13 maggio 2009

Il tradizionale appuntamento con la storia dell'arte promosso dai Civici Musei d'Arte e Storia di Brescia, curato da Enrico De Pascale, propone per il 2009 (IX stagione) un ciclo di incontri dedicati all'arte contemporanea. Obiettivo del corso è favorire la conoscenza di alcuni dei principali aspetti della scena artistica dei nostri giorni tramite le testimonianze dirette e indirette dei suoi protagonisti principali: critici e storici dell'arte, artisti, curatori, direttori di musei, collezionisti, galleristi. Non dunque un tradizionale corso di storia dell'arte contemporanea bensì una serie di "incontri ravvicinati" con gli addetti ai lavori, ciascuno dei quali analizzerà uno specifico aspetto del variegato mondo dell'arte contemporanea.
Per indagare e conoscere meglio il fenomeno, la cui influenza è ormai percepibile in ogni settore della vita quotidiana, dalla pubblicità alla televisione, dal cinema allo sport, dalla musica alla moda, sono stati invitati dieci autori di dieci libri diversi, tutti di recente pubblicazione, ognuno dei quali affronterà uno specifico aspetto del complesso sistema dell'arte contemporanea: l'identità dei nuovi musei, il rapporto tra artisti e collezionisti, il ruolo del curatore di mostre, gli orientamenti della critica d'arte, le interferenze tra i diversi linguaggi della comunicazione visiva, le relazioni tra arte e new media, la didattica dell'arte contemporanea ecc.