alexa

Ilas sui social network

Iscriviti alla newsletter Ilas

logo-ilas
logo-ilas logo-ilas

MENU

cercaCERCA

ILAS è una scuola di specializzazione che opera esclusivamente
nell'ambito della comunicazione visiva.

 
icona

La scuola

100% comunicazione visiva

icona

La scuola
Storia, struttura e organizzazione

icona

I docenti
I curricula di tutti i docenti

icona

Certificazioni
Il valore di un corso Ilas

icona

Attività
Corsi, seminari e contest

icona

Social, blog e magazine
Scopri ilas 2.0

 
icona

I Corsi

Elenco dei corsi Ilas divisi per tipologia

Corsi Adobe MensiliPHOTOSHOP | ILLUSTRATOR | INDESIGN

Corsi Annuali CompletiGRAFICA | FOTO | WEB | PUBBLICITÀ | SOCIAL

Corsi Brevi TematiciFOTO STARTUP | COPY | MONTAGGIO

Elenco corsi brevi tematiciPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

 

Corsi di Grafica 3DMAYA | RHINO | STAMPA 3D

Elenco corsi grafica 3DPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

Corsi Annuali CoordinatiPERCORSI MULTIDISCIPLINARI

Corsi 2° anno GRAFICA | FOTOGRAFIA | WEB PHP

 

Cerchi un talento della comunicazione visiva?
 

Inserisci AnnuncioArea riservata alle aziende

Scegli CandidatoArea riservata alle aziende

Vai al PortfolioArea riservata alle aziende

Guarda i lavori realizzati dai nostri studenti
Oltre 9000 progetti realizzati nei corsi Ilas

ILAS - Istituto superiore di comunicazione visiva

icona

Recapiti telefonici

Italy / Napoli

tel(+39) 081 5511353
tel(+39) 081 4201345
fax(+39) 081 0070569

icona

Indirizzo

Italy / 80133 Napoli

Via Alcide De Gasperi, 45
Scala A

numero-verde

  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Mostre ed eventi // Pagina 174 di 223
17.06.2009 # 1100
Lecco | LONG THANH - my VietNamese life | Fino al 10 luglio 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Lecco | LONG THANH - my VietNamese life | Fino al 10 luglio 2009

Fino al 10 luglio 2009

La stagione artistica 2008-2009 della Galleria Melesi di Lecco si chiude con la prima mostra personale italiana del fotografo vietnamita Long Thanh, di cui si erano potuti vedere alcuni lavori nel 2007 a Roma in occasione del festival della cultura vietnamita.
Tahn è una rara eccezione tra gli oltre 500 membri dell'Associazione Nazionale Fotografi vietnamiti, che risiedono tutti ad Hanoi o a Ho Chi Minh e preferiscono lavorare con pellicole a colori. Egli, infatti, è riuscito a farsi conoscere e a diventare il più importante fotografo del suo Paese, nonostante le limitate risorse e lo svantaggio di vivere e operare lontano dai centri principali. Nato nel 1951, ha imparato ad usare la macchina fotografica a 13 anni, quando lavorava presso un laboratorio fotografico, e da allora ha dedicato buona parte del suo tempo alla fotografia, senza mai abbandonare la sua città natale Nha Trang per cercare la fama in una grande metropoli.
Long Thanh è un vero purista della fotografia, utilizza unicamente pellicole in bianco e nero e sviluppa e stampa le sue fotografie nella cucina di casa, utilizzando le carte che amici stranieri gli procurano. La sua applicazione alla fotografia può essere paragonata a quella che i grandi maestri vietnamiti pongono nell'uso della lacca, secondo una tradizione millenaria; egli rappresenta un'ampia fascia di autori che credono alla forza della trasfigurazione del bianco e nero.

21.07.2009 # 1123
Lecco | LONG THANH - my VietNamese life | Fino al 10 luglio 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Milano | Dodo Arslan | Fino al 30 agosto 2009

Fino al 30 agosto 2009

Il progetto MINI & Triennale CreativeSet presenta Dodo Arslan. Le attrazioni della materia, a cura di Fabio Verdelli, che prosegue il ciclo di mostre dedicato al design italiano contemporaneo nello spazio del CreativeSet del Triennale Design Museum.
In mostra una selezione di progetti di Dodo Arslan che testimoniano il suo sfaccettato universo creativo, fatto di complessi elementi polimorfi che dialogano con i materiali più disparati: dalla pelle al metallo, dal plexiglass al vetro, dall'acciaio al carbonio, dal marmo al poliuretano.
Raramente il designer nei suoi progetti impiega le figure canoniche della geometria solida (parallelepipedi, prismi, sfere…), i rimandi sono invece spesso a un'idea di ossatura e di struttura (lo scheletro, la trama, la maglia).
Per Arslan le forme diventano tali nel momento in cui trova il materiale che meglio si presta ad interpretarle. Proprio la sperimentazione è uno dei tratti distintivi del suo modo di lavorare. Per scoprire la natura intima degli oggetti, Arslan li smonta, ne studia le componenti e ne analizza i materiali.
I suoi progetti nascono dalla congiunzione della tecnica con la manualità, dalla combinazione fra un approccio artigianale e quello ingegneristico.
Il designer è animato dall'idea che un progetto nasca in fieri, procedendo per prove ed aggiustamenti progressivi.
Molto spesso la sua ispirazione deriva volontà di sfidare le leggi della fisica, di provare le caratteristiche di un metallo o la resistenza di una pietra o l'elasticità di un polimero.
Come scrive Silvana Annicchiarico, "nel panorama complessivo del design italiano contemporaneo, Arslan è un artifex solitario: una sorta di dottor Frankenstein del design che assembla forme e sostanze per inseguire il sogno di manipolare la materia e di darle vita".

07.07.2009 # 1117
Lecco | LONG THANH - my VietNamese life | Fino al 10 luglio 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Napoli | MOUNTAINS AND SEA | Fino al 31 agosto 2009

Fino al 31 agosto 2009

Mountains and Sea comprende 9 fotografie su larga scala dell'artista americano Clifford Ross.
Nato a New York nel 1952, Ross ha esposto in diversi musei americani ed europei ed è rappresentato in importanti collezioni pubbliche in tutto il mondo. La sua prima mostra a Napoli presenta opere tratte dalle serie "Mountain" e "Hurricane".
La serie "Hurricane" consiste in 40 spettacolari fotografie in bianco e nero che l'artista ha scattato completamente immerso tra le onde al largo delle spiagge di East Hampton, nell'isola di Long Island, mentre erano in corso degli uragani. Le sue immagini contengono sia forme dinamiche che movimenti lirici ed offrono l'eccezionale opportunità di assaporare la complessità e la potenza della natura attraverso la forma calma ed equilibrata della visione di un artista.

03.07.2009 # 1106
Lecco | LONG THANH - my VietNamese life | Fino al 10 luglio 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Roma | Giappone. Tradizione e innovazione | Fino al 10 settembre 2009

Fino al 10 settembre 2009

La manifestazione "Giappone. Tradizione e innovazione", curata dalla Casa delle Letterature dell'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma e dall'Associazione Culturale Teatrio di Venezia, con il patrocinio dell'Ambasciata del Giappone e dell'Istituto Giapponese di Cultura in Roma, propone fino al 10 settembre 2009 un viaggio nella narrativa nipponica presentando una esposizione di illustrazioni che spaziano dal Giappone antico a quello contemporaneo, in relazione a diverse forme d'arte e comunicazione, dal teatro alla letteratura, dalla mitologia alla poesia, fino al libro per l'infanzia. L'inaugurazione è prevista alle ore 17.00 del 26 giugno.

In linea con la vocazione interculturale e interdisciplinare che ha contraddistinto l'attività della Casa delle Letterature fin dalla sua nascita e con l'idea di aprire le porte della nostra conoscenza alle culture che hanno avuto ed hanno tuttora una notevole importanza nella configurazione dell'arte e dell'immaginario occidentale, la rassegna "Giappone. Tradizione e innovazione" unisce per la prima volta, in un serrato confronto dialettico, le opere di cinque grandi artisti dell'Ukiyo-e, periodo d'oro della grafica nipponica tra XVII e XIX secolo, e sei illustratori contemporanei attentamente selezionati dall'Associazione Culturale Teatrio, da molti anni un punto di riferimento autorevole nel campo dell'illustrazione contemporanea.



03.07.2009 # 1105
Lecco | LONG THANH - my VietNamese life | Fino al 10 luglio 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Roma | Scatti di guerra | Fino al 30 agosto 2009

Fino al 30 agosto 2009

Le fasi finali della Seconda Guerra Mondiale, dallo sbarco in Normandia alla Liberazione, raccontate da due punti di vista, con due differenti approcci: da una parte Lee Miller, affermata fotografa cresciuta nella Parigi dei Surrealisti e amica dei maggiori intellettuali dell'epoca, dall'altra Tony Vaccaro, soldato dell'esercito americano e poi fotografo ufficiale del giornale della sua divisione, che in quegli anni inizia la sua carriera professionale. La mostra, di cui Miller e Vaccaro saranno i protagonisti, vedrà le loro fotografie (circa 100 immagini realizzate in un periodo che va dal 1944 al 1945) fronteggiarsi su due pareti del primo piano delle Scuderie del Quirinale.

25.06.2009 # 837
Lecco | LONG THANH - my VietNamese life | Fino al 10 luglio 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

ICE ART GALLERY

sempre aperto

L'ICE ART GALLERY è il primo museo permanente al mondo di sculture di ghiaccio. Nasce dalla collaborazione con l' Associazione Italiana Scultori di Ghiaccio che con il suo presidente, Amelio Mazzella di Regnella, organizza illustri concorsi in Italia e nel mondo.
Questa disciplina, che si è diffusa in tutto il mondo, è entrata a far parte del programma culturale delle Olimpiadi Invernali, l' AISG infatti ha recentemente organizzato, nel febbraio 2006, nel Comune di Pragelato (TO), il prestigioso concorso Olimpico dove hanno preso parte oltre 40 scultori, in rappresentanza di 24 nazioni.
Il museo partenopeo è il primo al mondo nel suo genere, i visitatori avranno la possibilità di vedere oltre 400 tonnellate di ghiaccio interamente scolpito da mani esperte.
Sono previste collaborazioni con i migliori scultori del pianeta.
Le visite avranno luogo in un igloo tecnologico di ultima generazione, dove il pubblico potrà ammirare stupefacenti sculture, che saranno tenute ad una temperatura costante di -3°.
Ogni cliente sarà dotato di pelliccia, cappello e guanti per resistere alle basse temperature. Le visite avranno una durata di massimo 30 minuti e sarà consentito l'accesso ad un massimo di 30 persone per ogni ingresso.