alexa
  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Mostre ed eventi // Pagina 166 di 218
09.11.2009 # 1167
Novara | Mimmo Paladino – Sculture | Fino al 9 novembre 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Novara | Mimmo Paladino – Sculture | Fino al 9 novembre 2009

Fino al 9 novembre 2009

Un grande evento d'arte che coniuga l'importanza delle opere esposte e la suggestione del luogo che le ospita si inaugurerà tra poche settimane a Orta San Giulio (Novara).
Dal 18 luglio al 9 novembre 2009, infatti, le vie e le piazze dell'antico borgo che si affaccia sul lago d'Orta, ospiteranno dieci sculture monumentali di Mimmo Paladino (Paduli, Benevento, 1948), uno degli artisti italiani più noti e apprezzati a livello internazionale, protagonista nei primi anni Ottanta del movimento della Transavanguardia.

L'iniziativa è il terzo appuntamento del progetto ORTISSIMA percorsidorta nata da un'idea dell'Associazione Culturale OPERAPRIMA con lo scopo di presentare ogni anno appuntamenti d'arte di alta qualità grazie a una rigorosa scelta delle opere esposte, testimonianza dei momenti più rappresentativi della ricerca di un protagonista della scultura e a un accurato allestimento finalizzato a creare dialoghi sempre nuovi con il territorio.

19.11.2009 # 1220
Novara | Mimmo Paladino – Sculture | Fino al 9 novembre 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Lucca | Robert Cahen. Paesaggi. Videoinstallazioni 1979-2008

Fino al 10/01/2010

Tempo della visione e tempo della vita. L'immobilismo e il movimento. L'esistenza che sfugge, ma che può essere fermata in frammenti statici, fissata dall'immagine pittorica. La pittura, i suoni, ogni arte contribuisce alla formazione dell'immagine poetica e alla sua comunicazione. Ecco il fulcro dell'ultima mostra di Robert Cahen ospitata dalla Fondazione Ragghianti di Lucca, presso il Complesso Monumentale di San Micheletto. Robert Cahen è fotografo, cineasta, musicista, videoartista e ha realizzato opere riguardanti il teatro, la danza, la musica, lavorando in pellicola con il super 8 e il 35 mm, con l'immagine elettronica e con le viseoistallazioni. Cahen è considerato un maestro della rappresentazione dello spazio urbano, del paesaggio, del viaggio. Pluripremiato a livello internazionale, questo eclettico artista francese (Valence, Francia 1945) è uno dei massimi esponenti della Videoarte mondiale, un vero e proprio pioniere della fusione tra l'immagine elettronica e la musica concreta che egli compone. Ha inventato il "documentario di creazione" coniugando ricerca artistica rigorosa e dialogo con le istituzioni, musei e committenze televisive. Questa mescolanza di arte contemporanea nell'espressione visiva e nell'uso delle più moderne tecniche legate al mondo della videoarte e della digitalizzazione dell'immagine gli consente di essere uno degli artisti più innovativi e poliedrici del momento. Si possono ammirare 13 opere che vanno dal 1979 al 2008, 11 istallazioni e due video. I temi delle opere sono: il viaggio, la contemplazione del paesaggio, la metamorfosi dello sguardo, il tempo rallentato e meditativo, la riflessione sull'idea di paesaggio, il tempo della vita, la memoria, l'incontro con l'altro.

01.11.2009 # 1169
Novara | Mimmo Paladino – Sculture | Fino al 9 novembre 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Lucca Comics & Games 2009

dal 29 ottobre al 1° novembre

L'appuntamento più importante d'Italia per il fumetto e il gioco intelligente, che da 43 anni si
tiene a Lucca, si presenta al pubblico sotto l'egida del cambiamento: Lucca Comics and
Games diventa infatti un vero e proprio "Festival del fumetto e del gioco".
Dal 29 ottobre al 1 novembre 2009, l'appuntamento è a Lucca con una manifestazione,
promossa dal Comune di Lucca, con il sostegno della Provincia, quest'anno dedicata
all'Evoluzione della Specie, per onorare il 150°.
Una "evoluzione" che tocca anche uno dei pilastri visivi di Lucca Comics & Games
ovvero il manifesto: un crossover artistico, un connubio di stili e la presenza di ben due
immagini al suo interno, caratterizzerà infatti l'edizione 2009.
Nelle sapienti mani di Rick Berry e Phil Hale, il manifesto, da sempre incentrato sull'opera di
un singolo, si sdoppia e crea un binario ideale, portando con sé un messaggio forte e di
prorompente bellezza visiva: rivolto ad un passato darwiniano e collegato ad un futuro
tecnologico.
E al centro di tutto questo, la città toscana, vero e proprio cuore e motore di tutto: un luogo ricco
di storia e di cultura in grado di dar vita a un mondo di fantasia in perenne cambiamento,
proiettando nella realtà tutti i sogni che solo Lucca Comics & Games sa realizzare.

18.10.2009 # 1165
Novara | Mimmo Paladino – Sculture | Fino al 9 novembre 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

NOVARA | Reportrait – Gianni Berengo Gardin | Fino al 18 ottobre 2009

Fino al 18 ottobre 2009

A Palazzo Penotti Ubertini, un centinaio di fotografie ritraggono alcune delle più importanti personalità della cultura del Novecento, da Umberto Eco a Cesare Zavattini, da Dario Fo a Renzo Piano, da Andy Warhol a Pier Paolo Pasolini, ad altri ancora.


Dopo il successo della mostra sulla grafica di Chagall, le settecentesche sale di Palazzo Penotti Ubertini a Orta San Giulio (Novara) sono pronte a ospitare una nuova e interessante iniziativa.
Dal 23 maggio al 18 ottobre 2009, infatti, saranno protagoniste le immagini di uno dei più importanti fotografi italiani, Gianni Berengo Gardin (Santa Margherita Ligure, 1930).

Lucie Award alla carriera nel 2008 - il premio Nobel della fotografia - Berengo Gardin presenterà una serie di cento scatti, molti dei quali inediti, che raffigurano alcune delle più rilevanti personalità della cultura del Novecento, da Umberto Eco a Cesare Zavattini, da Dario Fo a Renzo Piano, da Andy Warhol a Pier Paolo Pasolini, ad altri ancora, realizzate in oltre cinquant'anni di lavoro.

15.10.2009 # 1211
Novara | Mimmo Paladino – Sculture | Fino al 9 novembre 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Milano | Pierre Gonnord - Mandicanti | Fino al 22 novembre 2009

Fino al 22 novembre 2009


La mostra a FORMA presenta 12 opere dell' artista, per il quale il ritratto è lo sguardo dell'altro che si articola nella totalità del suo viso. Gonnord intitola le proprie fotografie associando loro il nome dei suoi modelli. Nella sua arte c'è molto della tradizione spagnola: la forza psicologica, la profondità nel volto e nello sguardo. Senza allontanarsi minimamente dalla realtà, ma con una certa astrazione tra l'oggetto vivo e l'opera d'arte.
Fotografo francese (Cholet, 1963) residente a Madrid dal 1988, Pierre Gonnord è uno dei principali esponenti dediti al ritratto nella fotografia contemporanea, ha esposto il suo lavoro in varie città in Spagna, Francia, Portogallo e Stati Uniti. Il suo lavoro è stato riconosciuto dalla critica come una delle più intense dimostrazioni di ritrattistica contemporanea. Nel 2007 è stato insignito con il Premio per la Cultura della Regione Madrid nelle Arti Plastiche. La sua opera è caratterizzata dalla qualità dei suoi ritratti e dal metodo di lavoro assai intimo. Concepisce la fotografia come un dialogo. L'incontro iniziale può capitare in qualunque luogo: nella metro, in un bar, per strada, a Parigi, Tokio o Mosca. Dopo, il dialogo prosegue nello studio sotto forma di sessione fotografica.

14.10.2009 # 1209
Novara | Mimmo Paladino – Sculture | Fino al 9 novembre 2009

Ilas Web Editor // 0 comments

Firenze | Realtà Manipolate | Fino al 17 gennaio 2010

Fino al 17 gennaio 2010

23 artisti internazionali testimoniano nuovi modi di raffigurare la realtà. Un percorso che raccoglie fotografie e video per raccontare quanta verità ci sia in quello che viene visto e rappresentato.

A Firenze, dal 25 settembre 2009 al 17 gennaio 2010, al CCCS - Centro di Cultura Contemporanea Strozzina - Fondazione Palazzo Strozzi è in programma la mostra REALTÀ MANIPOLATE. Come le immagini ridefiniscono il mondo.

L'esposizione, nata da un progetto del CCCS, con la consulenza scientifica di Brett Rogers (direttore della Photographers' Gallery di Londra), Luminita Sabau (direttrice della collezione di fotografia contemporanea DZ Bank, Germania), Martino Marangoni (direttore della Fondazione Marangoni di Firenze) e Franziska Nori (project director del CCCS), focalizzerà la propria attenzione sul significato del termine 'realtà' nelle ricerche artistiche contemporanee che sviluppano diverse possibilità visive di rappresentare il mondo nell'ambiguità tra reale e verosimile, concreto e apparente, presente e passato.

Le diverse discipline scientifiche hanno già definito un cambiamento paradigmatico, affermando che il "mondo reale" non esiste come categoria autonoma, ma come mera proiezione, come costruzione dell'individuo, benché, nella vita quotidiana, si tenda ancora a elevare i concetti di realtà e verità al rango di fattori oggettivi, che sono alla base delle nostre azioni e dei nostri convincimenti.