• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 98 di 106
06.12.2005 # 196
Acqua-da-bere. Il design della sete.

Ilas Web Editor // 0 comments

Acqua-da-bere. Il design della sete.

Catalogo della mostra (Milano, 20 settembre 2003-11 gennaio 2004)

Catalogo della mostra (Milano, 20 settembre 2003-11 gennaio 2004)

"Acqua-da-bere" è un'ulteriore puntata della serie sul design italiano della Collezione Permanente della Triennale di Milano, il presente intende perlustrare trasversalmente le questioni progettuali, produttive e culturali del design in modo da enfatizzare e disvelare aspetti tradizionalmente inesplorati. "Acqua-da-bere" è una raccolta di oggetti e prodotti che esprimono i nuovi gesti, le tensioni, le mode che solo oggi si attribuiscono al design della sete. Si tratta di un racconto di design attraverso tre livelli tematici: acqua-rara è il mondo della sete e della sopravvivenza; acqua in-forma riguarda i gesti quotidiani del bere; acqua-filia sottolinea la tendenza a considerare l'acqua-da-bere una questione di degustazione.
Edito da Charta

09.12.2005 # 205
Acqua-da-bere. Il design della sete.

Ilas Web Editor // 0 comments

All American Ads of the '50s.

ed. Taschen

Una raccolta delle campagne americane degli anni '50.

Mentre il McCartismo serpeggiava per gli Stati Uniti e il capitalismo imperava senza problemi, l'America bianca provava un senso di sicurezza ed orgoglio che si rifletteva nelle campagne pubblicitarie.

09.12.2005 # 204
Acqua-da-bere. Il design della sete.

Ilas Web Editor // 0 comments

All American Ads of the '80

ed. Taschen


Una raccolta delle campagne americane degli anni '80.
I primi anni '80 non facevano presagire niente di buono: la fine della guerra fredda, crimine e inflazione alle stelle, la star Ronald Reagan eletta presidente che indice una guerra stellare per conto proprio. Invece furono gli anni della generazione yuppi, del cubo di Rubik, delle maratone al Trivial, un'epoca caratterizzata da tantissime icone di stile.

06.12.2005 # 195
Acqua-da-bere. Il design della sete.

Ilas Web Editor // 0 comments

Design e comunicazione visiva. Contributo a una metodologia didattica

Bruno Munari


di Bruno Munari

Che cosa è la grafica? Chi sono i designer? Come funziona la loro logica creativa? Quale uso fanno delle tecniche e dei materiali? Un maestro del design italiano ha scritto il più divertente manuale per comprenderne i principi, le leggi e le possibili realizzazioni. Bruno Munari (Milano, 1907-1998), pittore, designer e sperimentazione di nuove forme d'arte, ha segnato una svolta fondamentale nella storia del design in Italia e nel mondo.
Edito da Laterza

19.10.2005 # 181
Acqua-da-bere. Il design della sete.

Ilas Web Editor // 0 comments

Note

di Lorenzo Marini

Note è un saggio che si legge come un romanzo.
E' un insieme di appunti, relazioni, conferenze, articoli e pensieri sul variopinto pianeta della comunicazione.

E' un libro trasversale, che tocca settori e ambiti apparentemente lontani tra loro ma uniti invece dal punto di vista dell'osservazione creativa. Come un filo di seta invisibile che unisce le perle dei vari argomenti, così la narrazione procede su binari diversi, toccando sociologia e cronaca, etica e architettura, grafica ed estetica.

A tratti aneddotico a tratti autobiografico, a tratti colto e a tratti poetico, Note è un libro sulla creatività e sulle sue mille forme di applicazione.



ISBN 88-8391-140-7

04.10.2005 # 169
Acqua-da-bere. Il design della sete.

Ilas Web Editor // 0 comments

DIZIONARIO DEL DESIGN

di Marco Turinetto

Le parole, il prodotto, il progetto



Nell'attuale società, caratterizzata da una crescente competitività globale, le imprese si trovano a dover utilizzare ogni mezzo a loro disposizione per contrastare la concorrenza e possibilmente migliorare la posizione sul mercato. Ecco che il fattore design assume una valenza imprescindibile, quale strumento strategico di marketing. Quindi design inteso come valido motivo d'acquisto, espressione di qualità, valorizzazione dell'identità del marchio. In questo contesto il Dizionario del design sì inserisce come supporto professionale in grado di unificare il linguaggio che per forza di cose deve essere familiare tanto al designer quanto al committente.

Il Dizionario del design ambisce a essere strumento non solo interpretativo nella fruizione (oggettiva e critica), ma anche operativo nella creazione (progettuale e produttiva) dell'oggetto disegnato, fornendo i mezzi linguistici -vero tessuto connettivo- alle quattro fasi del processo (progetto, produzione, vendita, consumo).

Il corpus del dizionario è stato integrato con un repertorio di centoquarantatre prodotti fra quelli che hanno fatto la storia del design, e da uno schema sinottico delle principali tappe dell'evoluzione del design, in rapporto ai principali eventi tecnico-economico-sociali. Completano il volume una sintesi della normativa per la tutela dell'opera del designer, un elenco internazionale delle scuole e dei musei di design e delle associazioni di disegno industriale, e, infine, un vasto e accurato repertorio bibliografico, ordinato cronologicamente.


ISBN 88-85838-93-6