alexa
  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 59 di 106
17.02.2011 # 1989
Brochure e cataloghi -  tecniche e finiture di stampa Di Roger Fawcett-Tang

Ilas Web Editor // 0 comments

Brochure e cataloghi -
tecniche e finiture di stampa
Di Roger Fawcett-Tang

Edizione: Logos Books

Opuscoli, cataloghi, di tutti i tipi e tutte le gamme del design: come sono prodotti e confezionati? Questo libro svela tutte le tecniche possibili per quanto concerne la produzione e la confezione di brochure e cataloghi, analizzando i più importanti esempi di opuscoli commerciali e toccando tutte le tipologie di design. Si spazia dalla produzione di pubblicazioni di pregio alla capacità di migliorare e rendere appetibile ciò che risulta banale o insulso. Insomma, una miniera d’idee, con esempi, soluzioni pratiche e numerose fonti d’ispirazione. L’autore, Roger Fawcett-Tang è creative director di Struktur Design, studio affermato e apprezzato per la pulizia e la sobrietà dello stile grafico, l’attenzione ai dettagli e la razionale disposizione di informazioni e immagini. L’autore è stato insignito di diversi premi ed ha contribuito a numerosi libri e riviste internazionali.

23.02.2011 # 2002
Brochure e cataloghi -  tecniche e finiture di stampa Di Roger Fawcett-Tang

Ilas Web Editor // 0 comments

20th Century Photography


Edizione: Taschen

Un imperdibile manuale di fotografia, che va da Ansel Adams a Piet Zwart, passando per tutti i principali fotografi del secolo presentati in ordine alfabetico. Anche se la storia della fotografia è cominciata più di un secolo e mezzo fa, soltanto di recente è assurta a medium vero e proprio e a sè stante, con la presenza, da sola, in diverse collezioni museali. Il primo museo di arte contemporanea ad aprire un padiglione interamente dedicato alla fotografia è stato il Museo Ludwig di Colonia, da cui questo volume è tratto. Le opere rappresentate sono circa 850 e spaziano da tutti i generi possibili che interessano il mondo della fotografia. Una panoramica completa ed esaustiva della fotografia del XX secolo, con didascalie e cenni biografici accanto ad alcun fotografo, un libro speciale stampato in onore dell’anniversario dei 25 anni di Taschen. *"Defining images of photographic art in this century which kept me turning the 750+ pages with enthusiasm for many an hour." Photo Art International, United Kingdom *A cura del Museo Ludwig di Colonia Gli autori: Reinhold Mißelbeck, Marianne Bieger-Thielemann, Gérard A. Goodrow, Lilian Haberer, Ute Pröllochs, Anke Solbrig, Thomas von Taschitzki, e Nina Zschocke.

22.02.2011 # 1997
Brochure e cataloghi -  tecniche e finiture di stampa Di Roger Fawcett-Tang

Ilas Web Editor // 0 comments

L’uomo e la macchina
Diario di un'avventura

Edizione: Logos Books

L’uomo, la macchina e la fotografia. Un connubio di successo. Intendiamoci, però, non stiamo parlando del successo, quello commerciale. Qui si parla della riuscita delle immagini in relazione al soggetto trattato, della varietà e qualità degli spunti reali e  simbolici che l’uomo e la macchina, attraverso il loro significativo rapporto che ormai ha varcato la soglia del secolo, forniscono. Da sempre, letteratura prima, cinema dopo, hanno fantasticato di questo rapporto. Da sempre si è stati tentati di tracciare una demarcazione, una relazione soggettiva o oggettiva tra l’essere umano e ciò che egli ha inventato per “facilitarsi” l’esistenza. Dall’Eva Futura fino a Metropolis, passando per Krupp e Brnuel, fino a Ford e Bessemer immortalati da maestri come Lewis Hine e Margaret Bourke-White, il mondo della fotografia ha acquisito questo campo d’indagine, trasformandola in qualcosa di infinito, indelebile, archetipo se vogliamo. Fino al ripiegamento della macchina su se stessa, alla sua dissacrazione, al ridicolo, così ben evidenziato in tempi Moderni di Chaplin, l’attore che manifestava in ogni suo film il disagio nel manipolare le cose, la difficoltà nel relazionarsi alla fisicità del mondo. Meccanica versus irrazionale, imprevedibile, fattore umano versus precisione maniacale, serialità, automismo. Un dilemma cruciale e attualissimo, espresso in maniera magistrale in un libro fotografico bellissimo, imperdibile.



17.02.2011 # 1990
Brochure e cataloghi -  tecniche e finiture di stampa Di Roger Fawcett-Tang

Ilas Web Editor // 0 comments

Polaroid | di Petra Giloy-Hirtz

Edizioni Prestel

Julian Schnabel è pittore, scultore, regista, ma anche fotografo. Un aspetto meno noto dell’artista americano, messo in evidenza in questo volume che raccoglie immagini recenti, dal 2002 al 2008. Immagini che hanno il sapore di qualcosa di antico e di intimo, eseguite appunto, con una Polaroid, un mito degli anni ’80. Scene prese direttamente dalla vita di familiari e amici, carpite dalla realtà come un gioco o come appunti, qualcosa di apparentemente poco studiato, immediato e quasi furtivo. L’impressione che si ha davanti a queste immagini è di avere davanti qualcosa che, invece di svanire, resta lì, impressionata per chi guarda, con un livello emotiva indubbio in ritratti che incuriosiscono e intrigano. Ci sono i quadri, ma anche tanti volti, noti e meno noti, tra cui Max Von Sydow, Placido Domingo, Mickey Rourche. Ci sono le stanze private di Calazzo Cupi a New York, palazzo decorato da Schnabel stesso. C’è un autoritratto assieme al padre e uno, molto particolare di Rula Jebreal autrice del libro da cui l’artista ha tratto Miral, il suo ultimo film. Un connubio tra presente, passato, cose, volti, amore, amicizia, anonimato e notorietà, espresso in immagini che, invece di svanire, così transitorie in quel supporto da polaroid, sono invece molto presenti nella nostra mente, quasi il segno di uno sguardo dell’anima.

15.02.2011 # 1984
Brochure e cataloghi -  tecniche e finiture di stampa Di Roger Fawcett-Tang

Ilas Web Editor // 0 comments

Una rete passepartout

Editore Fausto Lupetti

Per una comunicazione efficace in contesti multiculturali. *Per una volta parliamo di pubbliche amministrazioni e di reti. Quelle che si instaurano grazie ai moderni mezzi di comunicazione e che coinvolgono tutti gli operatori a contatto con il pubblico. In particolare, lo studio si sofferma sulla multiculturalità. Mediatori linguistici e culturali, esperti di comunicazione che lavorano nel settore pubblico, pedagogisti, sono professionisti che, pur provenendo da settori diversi cercano di fornire uno strumento affidabile e concreto per l’accesso ai servizi e per il diritto alla trasparenza dell’agire della pubblica amministrazione. Non che occorra essere per forza operatori del settore per rendersi conto delle falle del sistema di comunicazione della pubblica amministrazione, ecco perché questo libro può essere un’interessante lettura per tutti i cittadini che auspicano un miglioramento dei rapporti nella comunicazione nei contesti multiculturali, direzione verso cui anche la nostra società va evolvendo. A cura di_Licia Betterelli, Donatella Todde_Ufficio Relazioni con il Pubblico - Provincia di Milano__Gli autori__Graziella Favaro_Pedagogista, responsabile scientifica Centro COME__Manuela Fumagalli_Esperta di mediazione linguistico-culturale, consulente area sociale Centro COME__Gabriele Pallotti_Università di Modena e Reggio__Fabio Quassoli_Università degli Studi di Milano - Bicocca

08.02.2011 # 1973
Brochure e cataloghi -  tecniche e finiture di stampa Di Roger Fawcett-Tang

Ilas Web Editor // 0 comments

crEATe. Eating,
Design and Future
Food

Editore: Gestalten

Il cibo da vedere, il cibo al centro di creatività e design. Oppure, anche, il cibo come parte di un messaggio. Che valore sta acquistando il cibo nelle nostre vite e nel design contemporaneo? Che valore e che uso se ne fa nei recenti sviluppi della comunicazione visiva? Questo source book ci indica la direzione che attualmente il cibo, come oggetto della pubblicità e come parte integrante del branding, sta prendendo. A partire dagli interni e dall’arredamento di ristoranti innovativi e negozi, dal design industriale e dal packaging di prodotti alimentari, fino ad un nuovo tipo di consumismo, sintomatico dei tempi che stiamo vivendo. Gli analisti di tendenze della ditta londineseFuture Laboratory, Create, indagano tutto questo e ci forniscono un quadro chiaro ed esaustivo. Con immagini e parole. Tutto rigorosamente in inglese, of course.