• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 8 di 106
22.07.2016 # 264
Emotional design. Perchè amiamo (o odiamo) gli oggetti di tutti i giorni

Daria La Ragione // 0 comments

Emotional design. Perchè amiamo (o odiamo) gli oggetti di tutti i giorni

Norman Donald A.

"Emozione" è oggi una delle parole chiave per il mondo del design (e parliamo di design in generale, non dei siti web): anche la settimana del design a Milano, nello scorso aprile, era dedicata alle emozioni. In questo libro Norman riconosce che le sue concezioni precedenti, tutte impostate sulla funzionalità e sull'usabilità, erano limitate e limitative: non si può non tenere conto del piacere che ci procurano o meno gli oggetti che usiamo quotidianamente. Quello che ciascuno di noi è, è determinato anche dagli oggetti che usiamo: li scegliamo, li apprezziamo non solo per la funzione che svolgono per noi, ma anche per le sensazioni che ci danno. L'analisi di Norman è piena di esempi illuminanti, ma anche ricchi di humour.



ed. Apogeo

22.07.2016 # 4599
Emotional design. Perchè amiamo (o odiamo) gli oggetti di tutti i giorni

Daria La Ragione // 0 comments

Guardare, pensare, progettare. Neuroscienze per il design

Riccardo Falcinelli

I neuroni hanno qualcosa da insegnare ai designer e agli artisti? Assediati dai miti ingenui e abusati della "creatività" e della "fantasia" è necessario ripensare i processi inventivi andando a vedere cosa succede nel cervello quando guardiamo o progettiamo. Pensato anzitutto per gli studenti, questo libro è allo stesso tempo un saggio critico e un manuale. Il racconto scientifico e teorico è intrecciato con esempi e aneddoti sul design, sul cinema, sulla pittura, sui cartoni animati, unendo i neuroni della retina con la progettazione grafica, la corteccia visiva con la pittura impressionista, le domande di Aristotele col disegno di Topolino e ignorando logore divisioni fra arte e scienza. Per designer, illustratori, registi, fotografi, architetti e per tutti quelli che vogliono scegliere un colore o una font con maggiore consapevolezza.

Stampa Alternativa

22.07.2016 # 4598
Emotional design. Perchè amiamo (o odiamo) gli oggetti di tutti i giorni

Daria La Ragione // 0 comments

Lezioni di colore

Lia Luzzatto, Renata Pompas

Questo libro coniuga le due vie che hanno sempre caratterizzato l'approccio al colore: quella quantitativa, che prende in considerazione il suo aspetto misurabile e geometricamente rappresentabile, e quella qualitativa, culturale e umanistica, che non si basa sulla trasformazione della sensazione in numero. Il libro fa convergere la qualità nella quantità e la quantità nella qualità: una sintesi che restituisce al colore la sua complessità e aiuta a comprendere come la sensazione cromatica dipenda da una loro intima collaborazione.

Il Castello

15.07.2016 # 4605
Emotional design. Perchè amiamo (o odiamo) gli oggetti di tutti i giorni

Daria La Ragione // 0 comments

Design senza designer

Chiara Alessi

Artigiani, operai, terzisti, venditori, imprenditori, pr, giornalisti, curatori ci aprono le porte di laboratori, studi, luoghi di produzione factory, negozi. Un'incursione nei mestieri del design, designer a parte.

Editori Laterza

15.07.2016 # 4603
Emotional design. Perchè amiamo (o odiamo) gli oggetti di tutti i giorni

Daria La Ragione // 0 comments

TDM9. W. Women in italian design

Silvana Annicchiarico

Il design italiano nel Novecento è stato un design patriarcale. Lo è stato oggettivamente e indiscutibilmente. Le storie del design riconoscono, se va bene, e nel migliore dei casi, una decina di esempi al femminile. Questa edizione del Triennale Design Museum, la nona, ne documenta centinaia e centinaia. Le donne nel design italiano sono state e sono una presenza quantitativamente e qualitativamente rilevante che è stata di fatto nascosta, rimossa e marginalizzata. W. Women in Italian Design , a cura di Silvana Annicchiarico, vuole colmare questa rimozione, raccontando la storia del design italiano dagli inizi del Novecento a oggi da un'altra prospettiva: "sotto il segno di Penelope", cioè dal punto di vista delle trame e degli intrecci della creatività femminile.

Corraini

15.07.2016 # 4600
Emotional design. Perchè amiamo (o odiamo) gli oggetti di tutti i giorni

Daria La Ragione // 0 comments

Il libro del graphic design

Steven Heller, Gail Anderson

Nessun tecnicismo, nessun gergo misterioso: Il libro del graphic design è un'introduzione chiara e accessibile agli elementi chiave dell'arte della grafica, utili per professionisti e non. 50 maestri di quest'arte fanno scoprire al lettore un caleidoscopio di tecniche e soluzioni grafiche: ognuno potrà "rubare" e reinterpretare queste ispirazioni per comunicare il proprio messaggio nel modo più efficace e creativo.

Vallardi