alexa

Ilas sui social network

Iscriviti alla newsletter Ilas

logo-ilas
logo-ilas logo-ilas

MENU

cercaCERCA

ILAS è una scuola di specializzazione che opera esclusivamente
nell'ambito della comunicazione visiva.

 
icona

La scuola

100% comunicazione visiva

icona

La scuola
Storia, struttura e organizzazione

icona

I docenti
I curricula di tutti i docenti

icona

Certificazioni
Il valore di un corso Ilas

icona

Attività
Corsi, seminari e contest

icona

Social, blog e magazine
Scopri ilas 2.0

 
icona

I Corsi

Elenco dei corsi Ilas divisi per tipologia

Corsi Adobe MensiliPHOTOSHOP | ILLUSTRATOR | INDESIGN

Corsi Annuali CompletiGRAFICA | FOTO | WEB | PUBBLICITÀ | SOCIAL

Corsi Brevi TematiciFOTO STARTUP | COPY | MONTAGGIO

Elenco corsi brevi tematiciPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

 

Corsi di Grafica 3DMAYA | RHINO | STAMPA 3D

Elenco corsi grafica 3DPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

Corsi Annuali CoordinatiPERCORSI MULTIDISCIPLINARI

Corsi 2° anno GRAFICA | FOTOGRAFIA | WEB PHP

 

Cerchi un talento della comunicazione visiva?
 

Inserisci AnnuncioArea riservata alle aziende

Scegli CandidatoArea riservata alle aziende

Vai al PortfolioArea riservata alle aziende

Guarda i lavori realizzati dai nostri studenti
Oltre 9000 progetti realizzati nei corsi Ilas

ILAS - Istituto superiore di comunicazione visiva

icona

Recapiti telefonici

Italy / Napoli

tel(+39) 081 5511353
tel(+39) 081 4201345
fax(+39) 081 0070569

icona

Indirizzo

Italy / 80133 Napoli

Via Alcide De Gasperi, 45
Scala A

numero-verde

  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 45 di 111
28.06.2013 # 3113
Brand identity. 100 principi per il logo design e la costruzione del brand

Daria La Ragione // 0 comments

Brand identity. 100 principi per il logo design e la costruzione del brand

Budelmann Kevin; Kim Yang; Wozniak Curt

La terminologia del design è spesso usata a sproposito e rischia di confondere designer e clienti. Questo libro illustra con chiarezza i principi della costruzione di un brand, indicando strumenti e fasi fondamentali di ogni progetto, e mostrando numerosi esempi di brand di successo. Con la sua struttura coerente, che esplora i concetti più importanti dell'identità aziendale in tutte le sue forme, "Brand identity" mette in relazione le questioni più rilevanti del design con i fondamenti del marketing e della comunicazione. Sia gli studenti di design alle prime armi sia i più esperti brand manager potranno trarre ispirazione dai suoi contenuti e dalla selezione di lavori grafici presentati nel volume.

06.06.2013 # 3106
Brand identity. 100 principi per il logo design e la costruzione del brand

Daria La Ragione // 0 comments

Fondamenti di grafica

Ambrose Gavin - Harris Paul

Offre un ulteriore approfondimento introduttivo agli elementi di base del processo creativo, presentandoli con spiegazioni diagrammatiche dettagliate, teorie associate e riferimenti storici oltre a esempi di designer contemporanei e di professionisti del settore. Le molteplici aree di indagine includono l'analisi del layout, in cui si dimostra l'efficacia dell'uso delle strutture di base principali ricorrendo ad esempi che costituiscono una sfida e una rottura di questi stessi fondamenti; un'analisi dell' evoluzione della tipografia che comprende capitoli su formato e uso del colore, ovvero le nozioni di base del designer moderno. ed Logos

06.06.2013 # 3105
Brand identity. 100 principi per il logo design e la costruzione del brand

Daria La Ragione // 0 comments

Storia del design

di Renato De Fusco

Dalla Rivoluzione industriale a oggi, una storia completa del design. Uno dei più grandi fenomeni culturali e socio-economici dell'età contemporanea, visto nei suoi aspetti più specifici: la progettazione, la produzione, il consumo e la vendita. Un nuovo inserto illustrativo completa la nuova edizione del volume. ed. Laterza

06.06.2013 # 3104
Brand identity. 100 principi per il logo design e la costruzione del brand

Daria La Ragione // 0 comments

Da cosa nasce cosa. Appunti per una metodologia progettuale

Bruno Munari

Tra i grandi libri di Munari, questo è quello che forse maggiormente rende felici i lettori per la leggerezza incantata con cui li porta a scoprire che saper progettare non è dote esclusiva e innata di pochi. C'è in ognuno di noi una creatività che Munari in queste pagine aiuta a sviluppare e a mettere in luce. Bruno Munari (Milano, 1907-1998), pittore, designer e sperimentatore di nuove forme d'arte, ha segnato una svolta fondamentale nella storia del design in Italia e nel mondo. ed. Laterza

21.05.2013 # 3073
Brand identity. 100 principi per il logo design e la costruzione del brand

Daria La Ragione // 0 comments

DESIGN FOR

Promote Design

Quante volte, noi designer, abbiamo sperato di poter vedere realizzato l'oggetto che abbiamo in mente? Quante volte abbiamo immaginato di poterne seguire tutto l'iter progettuale, il prototipo e poi godere del prodotto finito? Ma che cosa ci manca per fare tutto questo?

La difficoltà maggiore sembra essere la comunicazione con l'azienda, la possibilità di poterci relazionare direttamente con chi le cose le produce e anche, di poter mostrare quante cose nuove e interessanti, si possono realizzare.

Design For, racchiude un insieme di progetti inediti, di design progettato e già orientato verso il mercato. I progetti presentati sono a disposizione di aziende, laboratori ed officine che si vogliano mettere in contatto con i rispettivi ideatori, e perché no, iniziare una collaborazione professionale che faccia smuovere questa professione che sembra, a volte, poco disposta a trasformarsi. 

Allo stesso tempo, Design For scopre le carte anche nei confronti dei futuri utilizzatori di design, per far comprendere meglio loro, quali sono i meccanismi iniziali che conducono ad un prodotto. Non più solo un oggetto da scartare, ma un prodotto che si può conoscere, comprendere e scegliere.

Questa pubblicazione, vuole avvicinare e sensibilizzare i destinatari e i produttori di design, ad una sempre crescente offerta di creatività, quale irrefrenabile forma di espressione presente in ogni bravo designer. Ecco qui dunque, 92 schede designer, 184 concept, oltre 570 immagini, interviste, biografie e approfondimenti speciali su designer e aziende del panorama internazionale. 

A voi la scelta.

21.05.2013 # 3072
Brand identity. 100 principi per il logo design e la costruzione del brand

Daria La Ragione // 0 comments

DESIGN STORYTELLING

Domenico D'Alessio, Giulio Ceppi

DESIGN STORYTELLING è un insieme di materiali eterogenei che vogliono aiutare a comprendere i nuovi rapporti tra la dimensione del prodotto e le sue appendici comunicative. Oggi il consumatore percepisce un insieme di stimoli che ibridano con sapienza reale e virtuale, fisico ed intangibile, effimero e duraturo e le relazioni tra marca, prodotto, comunicazione e mercato sono in continua trasformazione: in particolare le nuove tecnologie informatiche e i network digitali ci hanno messo in una situazione totalmente nuova, dove le informazioni "differite” anticipano e quantitativamente dominano rispetto a quelle "dirette", rinnovandosi in tempo reale ed in maniera partecipata.


Questo libro include citazioni di maestri ed autori internazionali che hanno riflettuto sui rapporti tra tecnologie della comunicazione e percezione della realtà, esempi di progetti ed esperienze professionali condotte dall'autore, interventi di diversi soggetti che con la loro azione rappresentano modelli interessanti di riferimento, alcune esercitazioni emblematiche svolte in ambito formativo ed accademico. Quattro livelli miscelati a partire da alcuni temi strategici e prioritari per li progettista quali: la sensorialità, la comunicazione aziendale, la capacità narrativa, le visualizzazioni del nuovo.


Si tratta quindi di una sorta di nuovo zibaldone, un insieme eterogeneo di materiali, suddiviso in quattro principali capitoli, ma volutamente aperto ed incompleto. Uno strumento di riflessione teorica e di esempi pratici al tempo stesso, che sappia stimolare il giovane progettista alla comprensione di un universo sempre più ibrido e complesso, in cui imparare a muoversi con eleganza ed efficacia professionale, trovando una propria posizione e un punto di osservazione critico e partecipe.