alexa
  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Concorsi // Pagina 61 di 276
12.01.2014 # 3432
CORTI&PARI

Daria La Ragione // 0 comments

CORTI&PARI

scadenza 15 marzo 2014

L’Associazione Piemonte Movie, alessiostudio, Bodà e la Cooperativa Orfeo attraverso il progetto CORTI&PARI intendono promuovere l’attività di diffusione della cultura di parità e la promozione del principio di non discriminazione organizzando un  CONCORSO CINEMATOGRAFICO DI CORTOMETRAGGI.


A) Sono ammessi al concorso tutti i cortometraggi realizzati in qualunque anno e di ogni genere (fiction documentario, animazione…) di durata non superiore a 10 minuti.
B) Ogni autore potrà partecipare con un solo cortometraggio.
C) I lavori saranno valutati da una giuria di esperti del settore a loro insindacabile giudizio.
D) Le categorie dei premi (buoni in prodotti Equo e Solidali) saranno: Miglior Cortometraggio pari a 1.000 Euro e altri sei premi da 200 Euro in riferimento alla sei aree di discriminazione previste dal progetto (genere, origine etnica e nazionalità, religione e convinzioni personali, disabilità, età ed orientamento sessuale).
E) La partecipazione al concorso è subordinata alla compilazione del form d’iscrizione presente sul sito  www.cortiepari.it  e alla consegna della ricevuta di avvenuta iscrizione (che arriverà via mail ai diretti interessati), debitamente compilata e firmata, insieme alle copie dvd del cortometraggio iscritto.
F) Le opere iscritte dovranno essere spedite su supporto DVD, in formato d’esportazione DVD Video. I titolari delle opere che intendono partecipare al concorso dovranno inviare entro il 15 marzo 2014 due copie del cortometraggio prodotto.
G) I titolari delle opere dovranno inviare obbligatoriamente 3 fotografie: due di scena (o degli attori) e una del regista (nel caso la regia fosse a più mani, è caldamente raccomandata una foto di gruppo), in formato jpg, 300 dpi di risoluzione e lato massimo (orizzontale o verticale) di almeno 10 cm.
H) L’iscrizione al concorso è gratuita. Le spese di spedizione di tutti i materiali sono a carico dei partecipanti. L’organizzazione del Concorso CORTI&PARI non coprirà le spese relative alla restituzione delle copie dei film in concorso.
I) La richiesta d’iscrizione al concorso implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento. Il presente documento, debitamente firmato da ogni regista, recante in stampatello il titolo del corto, nome e cognome dell’autore, servirà da liberatoria a proiettare le opere in nostro possesso durante gli eventi organizzati dall’organizzazione del concorso (previa comunicazione all’autore/casa di produzione).
J) La Direzione del concorso può prendere decisioni inoppugnabili relative a questioni non previste dal presente regolamento.
K) Per maggiori informazioni scrivere a:  concorso@cortiepari.it
L) Il materiale video può essere spedito tramite posta, o conseganto a mano, al seguente indirizzo:

Piemonte Movie – Concorso CORTI&PARI
Via Miglietti 20
10144 Torino

17.01.2014 # 3435
CORTI&PARI

Daria La Ragione // 0 comments

ORZINCORTO

scadenza 30 gennaio 2014

Il Concorso Internazionale del Cortometraggio “ORZIinCORTO 2013/14” è organizzato dai componenti della Commissione Giudicante di Orzincorto-2012/13 e dagli assessorati alla Pubblica Istruzione  ed alla Cultura della Città di Orzinuovi.

 

La Quarta Edizione del Concorso prevede due sezioni: A e B.

 

A - Sezione a tema

“Il tramondo dell'Occidente” (Oswald Spengler).


B - Sezione a tema libero


Non saranno ammesse opere non leggibili o della durata superiore ai 10 minuti. 


17.01.2014 # 3434
CORTI&PARI

Daria La Ragione // 0 comments

SCHERMI IRREGOLARI

scadenza 31 gennaio 2014

L’associazione Archètipo,  in collaborazione con l’Assessorato alla cultura di Bagno a Ripoli, organizza la quindicesima edizione del Festival di Cortometraggi Schermi Irregolari. Schermi irregolari è uno dei Festival di Cortometraggi più longevi d’Italia. Giunto alla 15° Edizione,si prefigge da sempre lo scopo di ricercare,a livello nazionale ed internazionale, le espressioni più originali e i linguaggi più innovativi che si vanno delineando all’interno del mondo dell’audiovisivo contemporaneo. Il cortometraggio,nel corso degli anni, non solo ha raggiunto la stessa dignità del lungometraggio, tanto da potersi definire “Cinema breve”,ma è divenuto una forma d’arte con un proprio linguaggio filmico declinabile in strutture narrative diverse (il corto di finzione,lo spot pubblicitario, il videoclip musicale, i filmati per il web e per la telefonia mobile). L’intento del festival è quello di mostrare le opere più meritevoli segnalandole e valorizzandole, nella speranza che in seguito trovino dei canali di distribuzione veri e propri. Il Festival è aperto a tutti i cortometraggi di finzione a tema libero, italiani e stranieri (purché sottotitolati in italiano), della durata massima di 20 minuti. Le opere dovranno essere spedite entro il 31 Gennaio 2014 e la partecipazione al Festival è gratuita. Una giuria di esperti assegnerà il Premio Schermi Irregolari 2014 al Miglior Cortometraggio e il Premio Marco Nocentini al Miglior Montaggio. Gli spettatori inoltre voteranno il cortometraggio che si aggiudicherà il Premio del Pubblico.

12.01.2014 # 3431
CORTI&PARI

Daria La Ragione // 0 comments

Swiss Mountain Film Festival

scadenza 16 maggio 2014

'Swiss Mountain Film Festival' intende rivolgersi a tutti quei registi che hanno eletto a soggetto principale delle proprie opere cinematografiche la montagna con i suoi paesaggi, le tradizioni e la cultura dei popoli che la abitano. Al concorso potranno partecipare film e documentari aventi come tema la valorizzazione delle montagne, delle loro culture, con attenzione all'alpinismo, al turismo di montagna e ai paesaggi del mondo. L'obiettivo è quello di proporre un'intera settimana dedicata a cinema e montagna, due passioni che, combinate fra loro, daranno vita ad un evento unico e imperdibile.

Il concorso è aperto a tutti i fotografi, fotoamatori, esperti di fotografia e appassionati di fotografia, quel meraviglioso mezzo grazie al quale è possibile registrare con un semplice click un momento magico per non dimenticarlo mai. Il concorso prevede un'unica sezione dedicata alla valorizzazione delle montagne, delle loro culture, con attenzione all'alpinismo, al turismo di montagna e ai paesaggi del mondo.

La Svizzera è un paese alpino il cui territorio è geograficamente compreso tra il massiccio del Giura, l’Altopiano e le Alpi Svizzere, per una superficie totale di 41.285 kmq. 

Oltre che per i suoi rilievi la Svizzera è nota per i suoi numerosi laghi, tra cui il Lago Maggiore, il Lago dei Quattro Cantoni, il Lago di Zurigo e il Lago di Lugano. 

Ed è proprio questa sua varietà paesaggistica a renderla una delle mete turistiche più ambite, in grado di offrire occasioni di relax e divertimento in tutte le stagioni. 

La Svizzera dedica inoltre particolare attenzione agli eventi culturali, tra cui il famoso festival del cinema di Locarno. 

Nel calendario degli appuntamenti mancava tuttavia un festival cinematografico interamente dedicato alla montagna, da cui l’idea di proporre la nascita del ‘Swiss Mountain Film Festival’.

12.01.2014 # 3430
CORTI&PARI

Daria La Ragione // 0 comments

Un marchio per la bellezza

scadenza 9 FEBBRAIO 2014

Si chiede ai partecipanti di proporre un marchio dotato di un carattere distintivo che esprima e valorizzi Villa Bardini quale centro di cultura, espositivo e museale volto alla tutela della bellezza e dell'ambiente naturale.

Un luogo ricco di emozioni multisensoriali: a partire dalla vista che, dalle opere d'arte esposte, può planare con uno sguardo su Firenze e le sue meraviglie.

Un luogo in cui la musica non è solo quella dei concerti che vi si svolgono, ma anche quella della natura che fa da cornice alla villa, dal suono del ruscello al fruscio delle fronde sugli alberi.

E anche il luogo dei profumi. Il suo storico giardino, che conquista tutta la collina no quasi a toccare l'Arno, generoso di rose, glicini, iris e di tante essenze che lo rendono affascinante in tutti i mesi dell'anno.


12.01.2014 # 3429
CORTI&PARI

Daria La Ragione // 0 comments

SOLUZIONE GRAFICHE PER LA CREAZIONE DELLE TARGHE TOPONOMASTICHE

scadenza 10 marzo 2014

Oggetto del concorso è la realizzazione di un disegno relativo alla segnaletica indicativa e turistica delle città di Assemini, in particolare una soluzione grafica per la realizzazione di targhe toponomastiche in ceramica.

L’approccio della proposta dovrà essere di tipo modulare, capace di dare una visione sia integrale che singola degli elementi presi in considerazione, che renda immediatamente riconoscibile il modello comunicativo nel rispetto dei canoni della tradizione classica locale legata alla ceramica.
L’impatto visivo della segnaletica dovrà essere ridotto al minimo curando particolare attenzione al fatto che il materiale impiegato sarà la ceramica, produzione tipica locale della città di Assemini.


La soluzione grafica, da utilizzare nella fase successiva al presente concorso di idee, per la realizzazione delle targhe toponomastiche in ceramica, deve rispecchiare quelle che sono le tipicità del territorio e la vocazione dello stesso. Per facilitare l’individuazione delle caratteristiche del territorio si è riassunto nell’allegato C quelle che sono le origini della città di Assemini.


Nella fase successiva di attuazione del progetto, le targhe toponomastiche in ceramica saranno realizzate in ottemperanza all’art. 39 comma 1° lettera C) punto d) e comma 2° del vigente Codice della Strada ed il relativo Regolamento di Esecuzione all’art. 133 che disciplinano il segnale nome-strada (per il nostro Codice della Strada detto segnale è segnaletica stradale) 133. Si allega al presente bando la Tabella II15 - Segnali nome – Strada - del Regolamento di Esecuzione suindicato con l’indicazione delle dimensioni delle targhe toponomastiche specificando che, dovranno essere considerate quali “dimensioni in cm” quelle individuate alla voce “normale” della Tabella II15. Pertanto, la soluzione grafica dovrà tener conto, relativamente alle dimensioni, di quanto disposto dalla normativa suindicata.
La soluzione grafica dovrà inoltre far riferimento allo stemma.