alexa

Ilas sui social network

Iscriviti alla newsletter Ilas

logo-ilas
logo-ilas logo-ilas

MENU

cercaCERCA

ILAS è una scuola di specializzazione che opera esclusivamente
nell'ambito della comunicazione visiva.

 
icona

La scuola

100% comunicazione visiva

icona

La scuola
Storia, struttura e organizzazione

icona

I docenti
I curricula di tutti i docenti

icona

Certificazioni
Il valore di un corso Ilas

icona

Attività
Corsi, seminari e contest

icona

Social, blog e magazine
Scopri ilas 2.0

 
icona

I Corsi

Elenco dei corsi Ilas divisi per tipologia

Corsi Adobe MensiliPHOTOSHOP | ILLUSTRATOR | INDESIGN

Corsi Annuali CompletiGRAFICA | FOTO | WEB | PUBBLICITÀ | SOCIAL

Corsi Brevi TematiciFOTO BASE | COPY | MONTAGGIO | RIPRESA VIDEO

 

Corsi di Grafica 3DMAYA | ZBRUSH | RHINO | STAMPA 3D

Corsi Annuali CoordinatiPERCORSI MULTIDISCIPLINARI

Corsi Avanzati GRAFICA | FOTOGRAFIA | PHP | MOBILE APP

 

Cerchi un talento della comunicazione visiva?
 

Inserisci AnnuncioArea riservata alle aziende

Scegli CandidatoArea riservata alle aziende

Vai al PortfolioArea riservata alle aziende

Guarda i lavori realizzati dai nostri studenti
Oltre 9000 progetti realizzati nei corsi Ilas

ILAS - Istituto superiore di comunicazione visiva

icona

Recapiti telefonici

Italy / Napoli

tel(+39) 081 5511353
tel(+39) 081 4201345
fax(+39) 081 0070569

icona

Indirizzo

Italy / 80133 Napoli

Via Alcide De Gasperi, 45
Scala A

numero-verde

  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Primo piano // Pagina 8 di 22
25.02.2014 # 3485
Dal 10 marzo il nuovo corso Start-Up Adobe After Effects. 1 mese solo 100,00 euro.

Ilas Web Editor // 0 comments

Dal 10 marzo il nuovo corso Start-Up Adobe After Effects. 1 mese solo 100,00 euro.

Un nuovo corso introduttivo con un docente ACE Adobe

L'offerta dei Corsi Start Up ilas si amplia con il nuovo Corso Start Up di Adobe After Effects, un percorso di 1 mese/16 ore, veloce e concentrato, per un approccio alle tecniche di compositing, motion graphics e post-produzione utilizzate comunemente nell'industria della pubblicità, del cinema, del videomaking e della computer grafica. 

Contenuti del corso 
Il corso è strutturato in 8 lezioni teorico-pratiche, durante le quali gli allievi avranno a disposizione un iMac ciascuno con la nuova versione del software Adobe After Effects CC su cui elaborare il progetto guidato proposto dal docente durante il corso. 

A chi è rivolto
Il corso start up è rivolto ai principianti e costituisce l'approccio ideale ai software Adobe. Grazie all'insegnamento qualificato ed al costante tutoraggio da parte di docenti Adobe certificati, permette ai partecipanti di apprendere le funzionalità di base dei programmi in maniera corretta, seguendo un percorso formativo collaudato. 

Il docente
Il docente del corso è Marco Perrella, Autodesk Authorized Instructor in Maya (AAI), Adobe Certified Expert per After Effects (ACE), 3D Artist e Composer. 

Il corso Start Up di After Effects di 1 mese - 16 ore/ 8 lezioni di 2 ore ciascuna, ha un costo di 100,00 euro iva comp. 

Inizio corso
La prima sessione del corso avrà inizio 10 marzo 2014 

Quando si tengono le lezion
Ogni lunedì e martedì dalle 14.30 alle 16.30 

Programma sintetico del corso 

Cenni teorici su video ed immagine 
Interfaccia di After Effects 
Trasformazione ed animazione dei livelli 
Anteprima standard e RAM 
Stabilizzazione e tracciamento metraggio 
Precomposizione e gerarchia
Creazione modifica ed animazione del testo 
Introduzione al 3D in After Effects 
Animazioni predefinite 
Rendering in After Effects


04.06.2014 # 3716
Dal 10 marzo il nuovo corso Start-Up Adobe After Effects. 1 mese solo 100,00 euro.

// 0 comments

7 Luglio ultimo Workshop gratuito con IABO Push Up the Story

ultimo incontro con l'artista napoletano per parlare di street art, contemporary art, graphic design

Lunedì 7 luglio, l'ultimo appuntamento con Iabo. Il workshop si terrà in aula 4 dalle ore 16,30 alle 18,30.


Ilas propone a tutti gli studenti un incontro gratuito con IABO, l'artista, designer e musicista napoletano. Il suo intervento sarà un "talking about the story" dove discuterà della sua esperienza artistica che parte dal writing (graffiti) passando per l'arte contemporanea, alla comunicazione visiva, fino ad arrivare alla sua ultima esperienza nella musica, in particolare il rap. 


Tutto si svilupperà come in una performance attraverso un dispositivo che egli stesso ha chiamato "push": un semplice mouse collegato al pc dal quale viene trasmesso un video "centrifuga" che contiene circa 1000 immagini delle sue opere. 

Chi vuole, si avvicina alla postazione e preme stop. l'immagine che apparirà sullo schermo catturata dal click del mouse darà vita al racconto della sua storia.


Il workshop è gratuito. Per prenotarsi occorre cliccare sul link in basso e scegliere una delle tre date programmate per l'evento.


CHI È IABO
Di origine partenopea, IABO (Salvatore Rocco) nasce nei primi anni novanta come writer, nel 1996 entra a far parte della neonata crew 13 Bastardi con i quali sperimenta i primi rap nel periodo “del bidone” al centro storico di Napoli e a “Mensa” nel quartiere di Fuorigrotta, questo lo porta in giro a suonare con i bastardi in alcuni live tra club e jam nell’interland partenopeo. Sperimentatore e innovatore della produzione di mixtape come il “Blob tape” e organizzatore delle prime jam napoletane “Hip Hop day 1 & 2″ nel 1996 e “Fat Battle” nel 2000. 
Nel 1997 la sua curiosità artistica lo spinge negli Stati Uniti (a New York e Los Angeles) dove entra in contatto con il panorama underground e gli artisti che ne fanno parte mantenendo comunque saldo il legame con Napoli, città in cui attualmente vive e lavora. Nel 2000 incontra la crew partenopea KTM (Ki ta’ Muort) e ne entra a far parte, da quel momento IABO decise di dedicarsi solo a una delle quattro discipline dell’ Hip Hop: il writing, mettendo in stand by la sua passione per il rap ma continuando a scrivere e ideare brani per conto suo. IABO tra il 1994 al 2004 ha un’ attività molto intensa come writer dipingendo in tutta italia e in Europa insieme a Kaf, Paradiso, Zemi e Ultra 301. I suoi “pezzi” sono stati pubblicati su le più note riviste del settore tra le quali Aelle, Backspin, Tribe e su molti libri dedicati alla storia del writing. Nel 2003 inizia a sperimentare nuove forme di comunicazione visiva nell’ambiente urbano utilizzando tecniche quali stencil, poster, video, l’installazione e la performance. IABO viene notato anche nel mondo dell’arte contemporanea ed espone le sue opere in mostre personali e collettive in gallerie d’arte e musei in italia e europa tra i quali Museo Pan (Napoli), Museo Madre (Napoli) Armory Show (New York), Palazzo delle Esposizioni (Roma) 54° Biennale di Venezia, Auditorium parco della Musica (Roma), Istituto Italiano di cultura di Belgrado, Biennale giovani artisti Castel Sant’ Elmo (Napoli), Artour-o (Shanghai) Miart (Milano), Art first (Bologna). I suoi pezzi entrano in importanti collezioni private e pubbliche. Nel 2009 si laurea in Arti visive e discipline dello spettacolo con il massimo dei voti all’Accademia di Belle Arti di Napoli. Dopo un periodo di permanenza a Londra IABO ritorna con un nuovo progetto: realizzare il suo primo lavoro discografico un EP interamente dedicato a suo padre Mimmo Rocco, cantante storico della musica classica napoletana dagli anni 60 ai 90 scomparso prematuramente nel 2007. I beat sono campionati dai più grandi successi di Mimmo Rocco. IABO coinvolgerà nel progetto molti nomi della scena Rap partenopea. Nel 2013 è uscito il suo primo singolo “Suonn sunnat” featuring Capeccapa, che ottiene un notevole successo, che va oltre le aspettative, il singolo viene trasmesso nelle emittenti radiofoniche più importanti, locali e nazionali, quali: Radio Marte Stereo, RAI Radio 1 e WR7 RAI web radio, oltre ai siti e riviste di settore, vengono pubblicati articoli su testate giornalistiche di rilievo Nazionale tra cui Il Mattino e il Corriere del Mezzogiorno. Seguono alcuni concerti dove IABO si esibisce al fianco di Shaone (La Famiglia), ICEONE (Colle der Fomento), Capeccapa e Krsone.

04.06.2014 # 3682
Dal 10 marzo il nuovo corso Start-Up Adobe After Effects. 1 mese solo 100,00 euro.

// 0 comments

16 | 23 | 30 giugno Workshop gratuito - IABO Push Up the Story

3 appuntamenti con l'artista napoletano per parlare di street art, contemporary art, graphic design

Ilas propone a tutti gli studenti un incontro gratuito con IABO, l'artista, designer e musicista napoletano. Il suo intervento sarà un "talking about the story" dove discuterà della sua esperienza artistica che parte dal writing (graffiti) passando per l'arte contemporanea, alla comunicazione visiva, fino ad arrivare alla sua ultima esperienza nella musica, in particolare il rap. 


Tutto si svilupperà come in una performance attraverso un dispositivo che egli stesso ha chiamato "push": un semplice mouse collegato al pc dal quale viene trasmesso un video "centrifuga" che contiene circa 1000 immagini delle sue opere. 

Chi vuole, si avvicina alla postazione e preme stop. l'immagine che apparirà sullo schermo catturata dal click del mouse darà vita al racconto della sua storia.


Il workshop è gratuito. Per prenotarsi occorre cliccare sul link in basso e scegliere una delle tre date programmate per l'evento.


CHI È IABO
Di origine partenopea, IABO (Salvatore Rocco) nasce nei primi anni novanta come writer, nel 1996 entra a far parte della neonata crew 13 Bastardi con i quali sperimenta i primi rap nel periodo “del bidone” al centro storico di Napoli e a “Mensa” nel quartiere di Fuorigrotta, questo lo porta in giro a suonare con i bastardi in alcuni live tra club e jam nell’interland partenopeo. Sperimentatore e innovatore della produzione di mixtape come il “Blob tape” e organizzatore delle prime jam napoletane “Hip Hop day 1 & 2″ nel 1996 e “Fat Battle” nel 2000. 
Nel 1997 la sua curiosità artistica lo spinge negli Stati Uniti (a New York e Los Angeles) dove entra in contatto con il panorama underground e gli artisti che ne fanno parte mantenendo comunque saldo il legame con Napoli, città in cui attualmente vive e lavora. Nel 2000 incontra la crew partenopea KTM (Ki ta’ Muort) e ne entra a far parte, da quel momento IABO decise di dedicarsi solo a una delle quattro discipline dell’ Hip Hop: il writing, mettendo in stand by la sua passione per il rap ma continuando a scrivere e ideare brani per conto suo. IABO tra il 1994 al 2004 ha un’ attività molto intensa come writer dipingendo in tutta italia e in Europa insieme a Kaf, Paradiso, Zemi e Ultra 301. I suoi “pezzi” sono stati pubblicati su le più note riviste del settore tra le quali Aelle, Backspin, Tribe e su molti libri dedicati alla storia del writing. Nel 2003 inizia a sperimentare nuove forme di comunicazione visiva nell’ambiente urbano utilizzando tecniche quali stencil, poster, video, l’installazione e la performance. IABO viene notato anche nel mondo dell’arte contemporanea ed espone le sue opere in mostre personali e collettive in gallerie d’arte e musei in italia e europa tra i quali Museo Pan (Napoli), Museo Madre (Napoli) Armory Show (New York), Palazzo delle Esposizioni (Roma) 54° Biennale di Venezia, Auditorium parco della Musica (Roma), Istituto Italiano di cultura di Belgrado, Biennale giovani artisti Castel Sant’ Elmo (Napoli), Artour-o (Shanghai) Miart (Milano), Art first (Bologna). I suoi pezzi entrano in importanti collezioni private e pubbliche. Nel 2009 si laurea in Arti visive e discipline dello spettacolo con il massimo dei voti all’Accademia di Belle Arti di Napoli. Dopo un periodo di permanenza a Londra IABO ritorna con un nuovo progetto: realizzare il suo primo lavoro discografico un EP interamente dedicato a suo padre Mimmo Rocco, cantante storico della musica classica napoletana dagli anni 60 ai 90 scomparso prematuramente nel 2007. I beat sono campionati dai più grandi successi di Mimmo Rocco. IABO coinvolgerà nel progetto molti nomi della scena Rap partenopea. Nel 2013 è uscito il suo primo singolo “Suonn sunnat” featuring Capeccapa, che ottiene un notevole successo, che va oltre le aspettative, il singolo viene trasmesso nelle emittenti radiofoniche più importanti, locali e nazionali, quali: Radio Marte Stereo, RAI Radio 1 e WR7 RAI web radio, oltre ai siti e riviste di settore, vengono pubblicati articoli su testate giornalistiche di rilievo Nazionale tra cui Il Mattino e il Corriere del Mezzogiorno. Seguono alcuni concerti dove IABO si esibisce al fianco di Shaone (La Famiglia), ICEONE (Colle der Fomento), Capeccapa e Krsone.

12.05.2014 # 3630
Dal 10 marzo il nuovo corso Start-Up Adobe After Effects. 1 mese solo 100,00 euro.

Ilas Web Editor // 0 comments

17 | 05 | 2014
Behance Portfolio Reviews ILAS 2014 / Speaker Martin Benes

Con Martin Benes, Ballistic Publishing e Lupetti Editore

Si ripete all’ilas per il secondo anno l’esperienza del Behance Portfolio Reviews, l’evento mondiale che riunisce i professionisti della comunicazione digitale nella settimana dal 12 al 18 maggio.  I partecipanti possono presentare i propri portfolio per scambiarsi pareri, raccogliere commenti, dare visibilità al proprio lavoro e costruire nuove relazioni professionali.


Behance Portfolio Reviews ILAS 2014

Behance Portfolio Reviews ilas 2014 inizia alle ore 15,00 con vari ospiti d'eccezione: speaker sarà anche quest'anno Martin Benes, ambasciatore italiano di Behance oltre che grande esperto di comunicazione visiva e ideatore e organizzatore del famoso Creative Pro Show. Sarà presente Francesco Galiero, rappresentate italiano della prestigiosa Ballistic Publishing, la casa editrice australiana con sede ad Adelaide specializzata a livello mondiale nella digital art, che potrà esprimere il proprio parere sugli artworks degli studenti.

Quest'anno inoltre ci sarà una importante novità: tutti gli studenti che intendono partecipare e presentare il proprio portfolio (in versione digitale) avranno a disposizione una postazione computer della scuola. Un Group Leader per ogni categoria (web, grafica, video, fotografia) si occuperà di coordinare e organizzare al meglio la selezione dei lavori e scegliere i portfolio che saranno discussi dal vivo con Martin Benes nella seconda parte della manifestazione.

Una straordinaria opportunità per tutti i presenters: fra tutti i partecipanti con il proprio portfolio all'evento, sarà sorteggiato il fortunato vincitore di  un anno di abbonamento gratuito a Adobe Creative Cloud, la Suite di grafica e fotoritocco più avanzata.

Non finisce qui: ospiteremo  Daniele Lupetti, della Fausto Lupetti editore, la principale casa italiana specializzata in libri sulla comunicazione pubblicitaria. Oltre a presentare in esclusiva gli  Annuals dell'Art Director's Club  e gli ultimi volumi appena usciti in libreria sulla comunicazione,  offrirà agli studenti già dal 15 maggio e fino al 17 uno sconto speciale dal 30 al 50%  sull'acquisto dei volumi. Sarà questa anche l'occasione per  valutare dal vivo i lavori sulle copertine dei libri di prossima uscita  affidate in esclusiva agli studenti ilas nel  Pressure Test Contest.



L'appuntamento si chiude con un aperitivo e un brindisi al vincitore del Portfolio Reviews e al fortunato vincitore di un anno gratis di Suite Adobe Creative Cloud (sorteggiata fra coloro che presenteranno il proprio portfolio).

COME PARTECIPARE

Se vuoi presentare il tuo lavoro  puoi iscriverti gratuitamente  compilando questo form.


Successivamente all'iscrizione, ti invieremo le indicazioni su come impostare correttamente il tuo portfolio.


Che cos'è il Behance Portfolio Reviews? Ecco un video di presentazione.




Guarda la gallery su Pinterest e il video dell'evento Behance Portfolio Reviews Ilas 2013







Un incontro esclusivo con  Ballistic Publishing

Ballistic Publishing produce i migliori libri di arte digitale del mondo. Fondata nel 2003 con EXPOSÉ 1, mostra i migliori lavori di arte digitale. Ballistic Publishing ha sede a Adelaide, South Australia, con sede a Melbourne (Victoria, Australia) e Tampa (Florida, USA).




09.05.2014 # 2645
Dal 10 marzo il nuovo corso Start-Up Adobe After Effects. 1 mese solo 100,00 euro.

Ilas Web Editor // 0 comments

Entra in Ilas.
Un corso mensile Adobe Start-Up Level 1 a partire da 150,00 euro

Corsi Start-Up mensili di Photoshop, Illustrator, Dreamweaver, InDesign a partire da 150,00 euro


Ilas propone a tutti gli appassionati di Graphic Design e di Web Design una imperdibile opportunità: avvicinarsi al mondo della grafica professionale grazie ai nuovi corsi dedicati ai software professionali di Adobe per il disegno vettoriale, l'elaborazione delle immagini e la realizzazione di siti web e progetti multimediali. Un mese di corso start-up con i docenti ilas ACI certificati da Adobe a partire da 150,00 euro iva compresa e senza altri costi con tutta la qualità dell'insegnamento ilas.



 
I corsi Start Up Adobe costituiscono l'approccio ideale ai software Adobe. Attraverso un metodo collaudato, strutturato in lezioni teorico-pratiche svolte in laboratori dotati di computer Apple iMac (uno per ogni studente), è possibile apprendere il software in maniera sistematica, organizzata e con la garanzia di ricevere il corretto insegnamento da istruttori professionisti con competenze certificate direttamente da ADOBE. Alla fine del corso ilas rilascia un attestato di partecipazione autorizzato Adobe.







Solo gli ATC Adobe garantiscono la formazione riconosciuta da Adobe grazie all'impiego esclusivo di docenti ACI (Adobe Certified Instructor), professionisti che ottengono la prestigiosa qualifica attraverso un complesso e rigoroso percorso di certificazione legato al superamento di esami specifici per ogni software trattato nell'ambito dei corsi.


Ilas è il più grande ATC Adobe della Campania. Ha in organico docenti ACI per tutte le tipologie di software prodotti da Adobe, da Illustrator a Photoshop e InDesign, da Dreamweaver a Flash e Acrobat. Se cerchi una formazione autorizzata cerca sempre il marchio Authorized Training Center.

La formazione ufficiale Adobe la trovi solo negli ADOBE TRAINING CENTER.
La lista degli ATC riconosciuti la trovi sul sito Adobe >>




24.04.2014 # 3631
Dal 10 marzo il nuovo corso Start-Up Adobe After Effects. 1 mese solo 100,00 euro.

Paolo Falasconi // 0 comments

Contest BEE the change: step finale. La pubblicazione nella gallery ilas.

Entro il 12 maggio 2014 la pubblicazione in gallery ilas

Il Contest Ilas BEE the change ha visto chiudersi la prima fase della competizione con un grande successo di partecipazione da parte degli studenti ilas coinvolti, provenienti da quattro differenti categorie di progetto: Graphic Design, Web Design, Advertising, Fotografia.

Comunicazione Short list: 15 maggio 2014
Premiazione: 17 maggio 2014 in occasione del Behance Portfolio Reviews Ilas


Tutti i progetti sono stati ammessi alla seconda fase.

Si passa dunque alla fase due, quella in cui i lavori dovranno essere caricati da ogni studente sulla Gallery ilas Showcase, per permettere alla Giuria di avviare il lavoro di valutazione vero e proprio.

ATTENZIONE! Fino al termine del concorso, è vietato pubblicare i lavori sui vari social (Pinterest, Behance  etc.) pena la immediata esclusione.


COME BISOGNA PROCEDERE NEL SECONDO STEP?



Tutti i partecipanti al contest entro lunedì 12 maggio 2014 devono:

1) Inserire tutte le immagini del lavoro sulla gallery ilas

In primo luogo ogni studente dovrà caricare il proprio lavoro sulla gallery “Ilas Showcase” 
cliccando sul seguente link >




GLi studenti troveranno sulla Ilas Showcase una apposita categoria raggiungibile seguendo il percorso:

Dipartimenti > Contest ilas > BEE the change

Le modalità di inserimento degli artwork sono le medesime della Gallery Showcase. Naturalmente sarà cura dello studente che le immagini abbiano una buona risoluzione e che il risultato sia soddisfacente.
È possibile caricare un numero illimitato di immagini per ogni lavoro. Inserite i frame separati evitando di raggruppare più immagini in un unico file.

COME CARICARE I PROGETTI IN CASO DI LAVORO DI GRUPPO
Attualmente non è possibile caricare un lavoro attribuendolo a più autori. Stiamo apportando una modifica al software che entro pochi giorni permetterà di risolvere questo problema.
Provvisoriamente, ai fini della partecipazione al contest, il lavoro può essere caricato da un singolo elemento del gruppo inserendo nella didascalia ii nominativi degli altri autori.
In alternativa è possibile caricare lo stesso lavoro utilizzando differenti soluzioni grafiche per la presentazione (mockup) avendo cura di inserire sempre all'interno della descrizione il nome degli altri appartenenti al gruppo.


2) Inviare da 1 a 3 anteprime 1060x500 px per il sito dedicato al contest

LE ANTEPRIME DELL'ARTWORK
Occorrerà inoltre preparare delle immagini di anteprima (da un minimo di 1 a un massimo 3 immagini) che saranno utilizzate come presentazione del proprio artwork su una gallery dedicata esclusivamente al contest, per questo motivo suggeriamo di prestare la massima cura nella scelta del taglio e dello stile che si vuol dare all’immagine.

Ecco una anteprima della schermata:

 
SPECIFICHE TECNICHE DELLE IMMAGINI DI ANTEPRIMA

La larghezza dell’immagine deve essere 1060 x 500 px
Metodo colore: RGB 
Formato JPG 

Non esistono particolari indicazioni o suggerimenti da considerare nella realizzazione delle anteprime, tuttavia considerando che queste rappresentano una presentazione del proprio lavoro dovranno essere scelte nella maniera più accurata, prediligendo soluzioni che possano permettere di apprezzare al meglio il progetto, anche sfruttando opportuni accorgimenti (come ad esempio il mockup utilizzato nella immagine di esempio) capaci di valorizzarlo.

In questa pagina di anteprima c'è un campo di testo per descrivere sinteticamente il lavoro. Ogni studente ha a disposizione 300 caratteri spazi inclusi.    
Infine un pulsante permette di accedere direttamente alla gallery del lavoro su ilas Showcase. 

RICAPITOLANDO
Ogni studente dovrà quindi: 

1) Caricare i lavori sulla Ilas Showcase
2) Preparare una mail da inviare allo stesso indirizzo del contest bee-ilascontest@ilas.eu con allegate le immagini di anteprima (1060 x 500 px), il testo descrittivo (max 300 caratteri) e il link alla propria Gallery Showcase.

Appuntamento al prossimo Step, dunque. Buon lavoro!

24.04.2014 # 3606
Dal 10 marzo il nuovo corso Start-Up Adobe After Effects. 1 mese solo 100,00 euro.

Paolo Falasconi // 0 comments

Un Brand per Napoli: secondo step. La pubblicazione nella gallery ilas.

Conclusa con successo la prima fase di invio del materiale con un ottima partecipazione degli studenti

Il Contest Ilas UN BRAND PER NAPOLI ha visto chiudersi la prima fase della competizione con un grande successo di partecipazione da parte degli studenti ilas coinvolti, provenienti da quattro differenti categorie di progetto: Graphic Design, Web Design, Advertising, Fotografia

Tutti i progetti sono stati ammessi alla seconda fase.

Si passa dunque alla fase due, quella in cui i lavori dovranno essere caricati da ogni studente sulla Gallery ilas Showcase, per permettere alla Giuria di avviare il lavoro di valutazione vero e proprio.

ATTENZIONE! Fino al termine del concorso, è vietato pubblicare i lavori sui vari social (Pinterest, Behance, etc.) pena la immediata esclusione.


COME BISOGNA PROCEDERE NEL SECONDO STEP?


Tutti i partecipanti al contest entro il 30 aprile 2014 devono:

1) Inserire tutte le immagini del lavoro sulla gallery ilas

In primo luogo ogni studente dovrà caricare il proprio lavoro sulla gallery “Ilas Showcase” 
cliccando sul seguente link >




GLi studenti troveranno sulla Ilas Showcase una apposita categoria raggiungibile seguendo il percorso:

Dipartimenti > Contest ilas > Un Brand per Napoli

Le modalità di inserimento degli artwork sono le medesime della Gallery Showcase. Naturalmente sarà cura dello studente che le immagini abbiano una buona risoluzione e che il risultato sia soddisfacente.
È possibile caricare un numero illimitato di immagini per ogni lavoro. Inserite i frame separati evitando di raggruppare più immagini in un unico file.



2) Inviare da 1 a 3 anteprime 1060x500 px per il sito dedicato al contest

LE ANTEPRIME DELL'ARTWORK
Occorrerà inoltre preparare delle immagini di anteprima (da un minimo di 1 a un massimo 3 immagini) che saranno utilizzate come presentazione del proprio artwork su una gallery dedicata esclusivamente al contest, per questo motivo suggeriamo di prestare la massima cura nella scelta del taglio e dello stile che si vuol dare all’immagine.

Ecco una anteprima della schermata:

 
SPECIFICHE TECNICHE DELLE IMMAGINI DI ANTEPRIMA

La larghezza dell’immagine deve essere 1060 x 500 px
Metodo colore: RGB 
Formato JPG 

Non esistono particolari indicazioni o suggerimenti da considerare nella realizzazione delle anteprime, tuttavia considerando che queste rappresentano una presentazione del proprio lavoro dovranno essere scelte nella maniera più accurata, prediligendo soluzioni che possano permettere di apprezzare al meglio il progetto, anche sfruttando opportuni accorgimenti (come ad esempio il mockup utilizzato nella immagine di esempio) capaci di valorizzarlo.

In questa pagina di anteprima c'è un campo di testo per descrivere sinteticamente il lavoro. Ogni studente ha a disposizione 300 caratteri spazi inclusi.    
Infine un pulsante permette di accedere direttamente alla gallery del lavoro su ilas Showcase. 

RICAPITOLANDO
Ogni studente dovrà quindi: 

1) Caricare i lavori sulla Ilas Showcase
2) Preparare una mail da inviare allo stesso indirizzo del contest B4N-ilascontest@ilas.eu con allegate le immagini di anteprima (1060 x 500 px), il testo descrittivo (max 300 caratteri) e il link alla propria Gallery Showcase.

Appuntamento al prossimo Step, dunque. Buon lavoro!

03.04.2014 # 3584
31.03.2014 # 3562
26.03.2014 # 3559
Dal 10 marzo il nuovo corso Start-Up Adobe After Effects. 1 mese solo 100,00 euro.

// 0 comments

Selezionati i lavori del Contest Napoli Convention & Visitors Bureau

Si entra nella seconda fase della competizione, da questo elenco il vincitore del contest

Di seguito le proposte. Complimenti agli studenti selezionati e un grazie a tutti i partecipanti al Contest. 




















21.03.2014 # 3540
10.03.2014 # 3518
Dal 10 marzo il nuovo corso Start-Up Adobe After Effects. 1 mese solo 100,00 euro.

Paolo Falasconi // 0 comments

TEN Contest: Partecipa alla sfida per grafici creativi e fotografi

Dal 10 marzo scarica la creazione speciale di Campau e Paré e partecipa dal 12 marzo alla sfida creativa

Fotolia presenta il primo duo internazionale di artisti della TEN Season 3, Eric Paré e Mike Campeau. Il PSD del loro lavoro “Creating her own future” sarà scaricabile gratuitamente per 24 ore, il 10 marzo su www.tenbyfotolia.com

NEW YORK/ROMA 5 marzo 2014 – Due artisti, due diverse professionalità, una creazione – questa è l’idea dietro alla terza stagione della TEN Collection. Cavalcando il successo della seconda edizione (con oltre 300,000 download durante le prime 24 ore e oltre 1 milione di visitatori) Fotolia inserisce nuova linfa nel progetto creativo formativo TEN Collection – presentando artisti internazionali rinomati divisi in 5 coppie (un fotografo e un grafico). Insieme, hanno creato un’opera originale che rappresenta la loro visione del futuro. Il primo duo è formato dal fotografo Eric Paré dal Québec e dal grafico Mike Campeau del Michigan, che presentano il frutto della loro collaborazione nell’opera “Creating her own future”. Il PSD sarà scaricabile gratuitamente per 24 ore lunedì 10 marzo sul sito www.tenbyfotolia.com

I fan potranno scaricare il file PSD di “Creating her own future” completo di tutti i livelli, effetti, setting fotografici e le risorse Fotolia. Inoltre sarà disponibile il video tutorial making of dove gli artisti condividono le tecniche e il processo creativo usato. La foto usata per creare l’immagine e le altre 10 foto scattate durante le riprese, saranno anch’esse disponibili alla vendita sul sito www.fotolia.it. Guarda il video tutorial qui 

ll Fotografo di luce Eric Paré, e il grafico attento ai dettagli Mike Campau, uniscono le forze
Originario di Montreal il fotografo Eric Paré è conosciuto come un esperto delle tecniche di light painting, bullet time e fotografia stop motion. Nonostante il suo approccio minimalista, la luce è l’elemento centrale del suo lavoro, ed il punto focale delle sue creazioni. Ci dice Paré: “Vengo influenzato da ciò che mi circonda. Sono molto sensibile alla luce che riflette sulla pelle delle persone. Cerco di far emergere il meglio da esse, semplicemente attraverso diverse forme create dalla luce”. Quando gli chiediamo qualcosa sulla sua visione artistica risponde” Per me non è importante creare una immagine tecnicamente perfetta, quanto riuscire a far emergere un’emozione.”
Campau si ama definire un photo-designer perché combina diverse tecniche insieme nei suoi lavori come la fotografia, l’illustrazione e la CGI. Ma soltanto il talento non lo avrebbe portato dove è oggi. Laureato all’Università del Michigan ha lavorato per 15 anni in agenzie e con celebrità come Tracy Morgan, Mike Tyson, Roger Daltry e grandi clienti come Chevrolet, Ford, Pepsi, Sony, e altri. Campau crede che il talento non sia fine a se stesso, “il buon lavoro viene dopo anni di pratica e anche di fallimenti. La forza caratteriale può essere molto importante negli artisti, ma ancora più importante della qualità è la passione”.


Creazione congiunta unita al sentimento, alla passione e alla perfezione tecnica
La loro opera congiunta “Creating her own future” unisce il lavoro di luce di Paré con l’attenzione ai dettagli di Campau. “Il tema del futuro mi ha fatto pensare a creare un personaggio extra – ordinario”, spiega Paré “ che è facilmente interpretabile e con il quale nessuno ci si può identificare.” La loro opera presenta una donna all’apparenza fragile, seduta per terra, che sprigiona un incredibile potere. Consapevole che può plasmare il suo futuro, rilascia il flusso di creatività – rappresentata dalla luce che parte dalla sua mano. La sua creatività è rappresentata inoltre dalla linea della vita che va contro il mondo monotono che è in lei.
L’idea di lavorare insieme in coppia ha subito coinvolto entrambi gli artisti. “E’ un modo perfetto per incontrare nuovi artisti e fotografi che condividono la tua stessa passione” ci confida Campau. Per Paré ha portato nuova linfa creativa:” non ho mai lavorato con qualcuno che fosse capace di spingere così oltre la mia fotografia. Sono davvero grato a Mike perché dopo questa collaborazione ho inoltre iniziato ad aggiungere elementi esterni nelle mie creazioni, mentre prima, non toccavo quasi mai le mie immagini. "

TEN Contest: Sfida Eric Paré e Mike Campau a partire dal 12 marzo
A partire dal 12 marzo Fotolia dà il via ad un contest internazionale per grafici creativi e fotografi, accessibile su Facebook www.tenbyfotolia.com. Professionisti ed amatori di talento potranno sfidare le cinque coppie TEN. Agli artisti della grafica viene richiesta una interpretazione del design di Campau, e i fotografi parteciperanno con il loro migliore scatto realizzato con la tecnica di Paré, spiegate in dettaglio nel video making-of.
Sono in palio premi molto interessanti, come tablet Wacom, abbonamenti ad Adobe Creative Cloud, stampanti Roland VersaStudio BN-20, stampanti Exaprint, ed altri. I partecipanti hanno tempo fino al 30 marzo per caricare la propria proposta sulla pagina Facebook. Le immagini vincenti verranno selezionate in base al gradimento pubblico e al giudizio di una commissione di esperti. I vincitori saranno annunciati l'8 Aprile.

Inside Ilas
Inside Ilas Magazine