alexa
  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 26 di 109
31.10.2014 # 3901
Stephen Shore

Daria La Ragione // 0 comments

Stephen Shore

Stephen Shore

Stephen Shore è l’edizione italiana del volume che accompagna la grande retrospettiva europea esposta alla Fundación MAPFRE di Madrid dal 19 settembre al 24 novembre 2014.


Il libro, a cura di Marta Dahò, presenta un’ampia scelta di immagini dai diversi lavori dell’autore, con testi di Horacio Fernàndez, Sandra Phillips e un’intervista a Stephen Shore di David Campany.

In questa pubblicazione il lavoro di Shore è raccolto, interpretato e analizzato in una prospettiva storica e trasversale unica, mai realizzata prima: dai primi scatti in bianco e nero a New York, passando per il Texas, per i reportage American Surfaces e Uncommon Places, le fotografie di paesaggi, quelle dei reperti archeologici in Israele e poi ancora gli scatti a New York City, fino ad arrivare ai lavori più recenti in Ucraina e in Arizona. Il libro evidenzia il legame di Stephen Shore con la tradizione della fotografia americana, le influenze di Walker Evans, la frequentazione con Andy Warhol e la Factory, i rapporti con i maestri-colleghi della fotografia contemporanea, la scelta di nuovi strumenti e lo sguardo sempre preciso e consapevole. Pagina dopo pagina si nota l’evoluzione, di progetto in progetto, di uno stile originale, autentico e innovativo, attento e poetico, in grado di raccontare la realtà e i suoi cambiamenti.

Contrasto


31.10.2014 # 3902
Stephen Shore

Daria La Ragione // 0 comments

Un'amicizia ai sali d'argento

G. Berengo Gardin e E. Erwitt

Il libro Gianni Berengo Gardin, Elliott Erwitt. Un’amicizia ai sali d’argento, pubblicato da Contrasto, accompagna la mostra omonima in esposizione all’AuditoriumExpo dell’Auditorium Parco della Musica di Roma dal 14 ottobre 2014 al 2 novembre 2014 e dal 18 novembre 2014 al 1 febbraio 2015. La mostra e il libro ripercorrono la carriera dei due maestri della fotografia attraverso la selezione di centoventi fotografie.

Il libro è diviso in due parti: una presenta il lavoro di Gianni Berengo Gardin, l’altra quello di Elliott Erwitt. Entrambi i fotografi si raccontano al lettore grazie a due introduzioni poste in apertura della relativa sezione. In questi testi Berengo ed Erwitt parlano della loro profonda e radicata amicizia e del loro rapporto con la macchina fotografica e con il proprio lavoro. Lo sguardo più internazionale di Elliott Erwitt e quello più concentrato sulla realtà italiana di Gianni Berengo Gardin si incontrano e si confrontano sulle pagine del libro

Contrasto


11.10.2014 # 3872
Stephen Shore

Daria La Ragione // 0 comments

Io sono un mito

Francesca Bonazzoli, Michele Robecchi

Perché alcune opere d'arte, come la Monna Lisa di Leonardo, la Nascita di Venere di Botticelli, Guernica di Picasso e L'urlodi Munch sono diventate icone popolari universali riconosciute da tutti? E perché Le ninfee di Monet, Il pensatore di Rodin e il David di Michelangelo sono riprodotti su t-shirt, tazze, grembiuli, sono ripresi in campagne pubblicitarie o in show televisivi come i Simpson e sono diventati delle autentiche celebrità?

Il volume racconta la storia dietro ognuno di questi trenta capolavori e le vicende che hanno reso alcune immagini così immensamente famose da trascendere l'arte e diventare parte integrante della nostra cultura visiva e popolare.

Gli autori spiegano come ogni opera d'arte è stata concepita, come ha raggiunto lo status di culto e come la percezione di queste icone si è evoluta nel corso dei secoli. Una lettura avvincente e ricca di storie affascinanti che si nascondono dietro la nascita di questi miti.
Electa


11.10.2014 # 3871
Stephen Shore

Daria La Ragione // 0 comments

E questa la chiami arte?

Will Gompertz

Dalle ninfee di Monet ai girasoli di Van Gogh, dal barattolo di zuppa Campbell di Warhol al pescecane di Damien Hirst l'autore racconta le storie nascoste dietro ogni capolavoro, rivela la vita e perfino aspetti sconosciuti di artisti famosissimi anche attraverso dialoghi immaginati. Così Manet incontra Cezanne, Monet parla con Degas, Matisse ha un litigio con Picasso...


Scopriremo come l'Arte concettuale non è spazzatura, Picasso è un genio (ma Cezanne ancora meglio), Pollock non è solo pittura a goccia, il cubismo non ha cubi, il Pisciatoio di Duchamp ha cambiato il corso dell'arte, e un bambino di 5 anni non potrebbe veramente realizzarlo. Fresco, irriverente e sempre schietto, supera il linguaggio pretenzioso dell'arte e risponde a tutte le domande che il lettore sarebbe troppo imbarazzato per fare. Dopo avere letto questo volume la visita ai musei o gallerie non sarà più vissuta con soggezione.


Will Gompertz, curatore della trasmisisone d'arte della BBC, sintetizza la sua storia dell'arte attraverso una mappa della metropolitana di Londra dove al posto delle fermate ci sono le correnti artistiche e gli artisti che ne fanno parte. Inserita nel volume come apertura si può ritagliare e portare sempre con sé, così che ciò che bisogna assolutamente sapere dell'arte sia sempre a portata di mano.


Un testo fondamentale non solo per chi è appassionato d'arte, ma anche per chi non l'apprezza e non la conosce ma che vuole imparare a capirla.


Electa

11.10.2014 # 3870
Stephen Shore

Daria La Ragione // 0 comments

Sottsass

Electa

Ettore Sottsass (1917-2007), uno dei designer italiani più famosi; la sua arte è qui trattata per intero: tutte le discipline da lui affrontate insieme in un'unica grande opera da collezione. Fondatore del gruppo Memphis nel 1980 e famoso, tra le altre cose, per la progettazione della macchina da scrivere Olivetti 'Valentine' Il suo lavoro è rispettato in tutto il mondo ed è citato come ispirazione dai giovani designer di oggi Il volume ripercorre cronologicamente la carriera di S ottsass: ogni capitolo si focalizza su un periodo e sulla materia più importante seguita in quel momento facendo luce sulle influenze e sul contesto generale in cui creava. Riccamente illustrato con fotografie inedite provenienti dall'archivio privato di S ottsass, il libro include una sezione che mostra il meglio dei suoi innumerevoli disegni e schizzi. Sottsass disegnava costantemente e si inspirava a ciò che lo circondava. Durante la sua lunga carriera in ciascuno dei suoi molteplici viaggi ha fotografato migliaia di persone e posti che poi lo hanno ispirato: dai ritratti dei sui compagni soldati durante la seconda guerra mondiale, agli interni delle stanze dell'ospedale in California ai paesaggi indiani e dell'estremo oriente. I suoi quaderni, molti dei quali riprodotti in questo volume per la prima volta, sono ricchi di dipinti, disegni e scarabocchi. Il volume contiene anche immagini legate alla produzione di gioielli, materiale da arredo, e ceramica. A ltri ambiti di interesse del genio creativo di Sottsass.

30.09.2014 # 3864
Stephen Shore

Daria La Ragione // 0 comments

Ghosts and Reality

Axel Hütte

Paesaggi alpini e vedute veneziane: nei due gruppi di opere inedite, soggetti all’apparenza molto diversi tra loro, si sviluppa la ricerca di Axel Hütte, fotografo tedesco, annoverato fra i maestri della Scuola di Düsseldorf, condotta nel corso di frequenti soggiorni in Italia dal 2011 al 2013 in occasione di un doppio incarico ricevuto da Fondazione Fotografia Modena e dalla Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia.

Axel Hütte alterna alle immagini dell’Appennino tosco-emiliano quelle dei passi alpini e delle montagne che fanno loro da contorno in un racconto che coincide con il romanticismo evocato dalle nebbie e dalla neve, permeato da un silenzio avvolgente che ritorna nelle calli e negli eleganti interni dei palazzi veneziani, dove il tempo sembra essersi fermato.

Le sue fotografie invitano a una contemplazione cosciente e non passiva: un viaggio nel passato reso attuale da uno sguardo lucido e profondo.

La monografia presenta le due raccolte di immagini inedite del fotografo tedesco dal titolo “Fantasmi e Realtà”, oggetto dell’omonima duplice mostra di Modena e Venezia.