alexa

Ilas sui social network

Iscriviti alla newsletter Ilas

logo-ilas
logo-ilas logo-ilas

MENU

cercaCERCA

ILAS è una scuola di specializzazione che opera esclusivamente
nell'ambito della comunicazione visiva.

 
icona

La scuola

100% comunicazione visiva

icona

La scuola
Storia, struttura e organizzazione

icona

I docenti
I curricula di tutti i docenti

icona

Certificazioni
Il valore di un corso Ilas

icona

Attività
Corsi, seminari e contest

icona

Social, blog e magazine
Scopri ilas 2.0

 
icona

I Corsi

Elenco dei corsi Ilas divisi per tipologia

Corsi Adobe MensiliPHOTOSHOP | ILLUSTRATOR | INDESIGN

Corsi Annuali CompletiGRAFICA | FOTO | WEB | PUBBLICITÀ | SOCIAL

Corsi Brevi TematiciFOTO STARTUP | COPY | MONTAGGIO

Elenco corsi brevi tematiciPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

 

Corsi di Grafica 3DMAYA | RHINO | STAMPA 3D

Elenco corsi grafica 3DPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

Corsi Annuali CoordinatiPERCORSI MULTIDISCIPLINARI

Corsi 2° anno GRAFICA | FOTOGRAFIA | WEB PHP

 

Cerchi un talento della comunicazione visiva?
 

Inserisci AnnuncioArea riservata alle aziende

Scegli CandidatoArea riservata alle aziende

Vai al PortfolioArea riservata alle aziende

Guarda i lavori realizzati dai nostri studenti
Oltre 9000 progetti realizzati nei corsi Ilas

ILAS - Istituto superiore di comunicazione visiva

icona

Recapiti telefonici

Italy / Napoli

tel(+39) 081 5511353
tel(+39) 081 4201345
fax(+39) 081 0070569

icona

Indirizzo

Italy / 80133 Napoli

Via Alcide De Gasperi, 45
Scala A

numero-verde

  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Primo piano // Pagina 4 di 35
24.06.2015 # 4220
Un Contest in collaborazione con Legambiente

Ilas Web Editor // 0 comments

Un Contest in collaborazione con Legambiente

Campagna tesseramento 2016: l'era del cambiamento.

Un nuovo progetto di comunicazione aperto a tutti gli studenti Ilas che hanno il compito di divulgare un messaggio importante a sostegno della campagna istituzionale 2016 per il tesseramento Legambiente. Un tema ricco di contenuti interconnessi - l’era del cambiamento in un mondo in rapida evoluzione - che se condivisi, aprono prospettive nuove ed affascinanti affinché si possa costruire oggi un futuro sostenibile dove l’ambiente è centro e perno di una rivoluzione nel segno dell’evoluzione. 


L’ambientalismo valica i confini di mera tutela delle risorse naturali per essere nucleo intorno al quale avvengono quelle profonde e necessarie trasformazioni relative ai modelli energetici, economici, sociali e culturali così che occuparsi di ambiente diventa un tutt’uno che occuparsi di pace, immigrazione, di coesione sociale, qualità dell’istruzione, di lavoro, di economia e di politica. In questa visione strategica che crea speranza e fiducia nel futuro, ciascuno è chiamato a sentirsi attore e fattore di cambiamento perché solo cambiando noi stessi, come persone e come comunità riusciremo a cambiare lo scenario globale. 




CONCORSO DI IDEE

LEGAMBIENTE: campagna tesseramento 2016



1) TIPOLOGIA CAMPAGNA

Campagna di sensibilizzazione sul tema ambientale con la finalità di reclutare nuovi tesserati a Legambiente. 



2) REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

2.1 Possono partecipare al contest tutti gli studenti in corso di ogni disciplina.


2.2 È possibile partecipare al contest in forma individuale o in gruppo. La composizione numerica del gruppo è consentita da un minimo di due fino ad un massimo di quattro componenti.



3) TIPOLOGIA DEI LAVORI

3.1 Ogni studente o gruppo può partecipare presentando uno o più progetti di campagna pubblicitaria stampa.


3.2 La campagna, di tipo stampa, dovrà essere elaborata su formati specificati al punto 7 di questo documento.



4) GIURIA

La giuria sarà composta dai rappresentati di Legambiente e da rappresentanti di Netword, Ilas s.r.l. e dell'Agenzia Argentovivo. 



5) CRITERI DI VALUTAZIONE

Sarà valutata la campagna nel suo complesso tenendo conto dell’efficacia del messaggio e della qualità grafica degli elaborati.



6) PREMIO

Ilas offre al primo classificato una collezione di libri della Logo Fausto Lupetti Editore, selezionati da Ilas, per un valore di copertina pari a 500€. Non sono previsti primi posti ex aequo.



7) TEMPI TIPOLOGIE E MODALITÀ DI CONSEGNA ESECUTIVI


7.1 I layout definitivi devono essere consegnati entro il 15 Luglio. La consegna viene effettuata online mediante il caricamento nella gallery ilas Showcase nella sezione: 


contest Ilas> pubblicità / legambiente 2015 per i lavori di pubblicità e 


contest Ilas> grafica / legambiente 2015 per i lavori di grafica.


7.2 La campagna dovrà essere declinata nei seguenti formati stampa:


  • a) Manifesto / locandina  
  • File formato 250 x 350 mm

  • b) Tessera Socio
  • File formato 80 x 50mm FRONTE/RETRO 

  • c) Pagina pubblicitaria
  • sull'house-magazine La Nuova Ecologia 

  • d) Adesivo Socio
  • (file tondo diametro 80mm o rettangolare 80 x 70 mm 



I lavori, vanno forniti esclusivamente in formato jpg con l’inserimento di immagini con risoluzione 72 dpi (bassa risoluzione).


7.3 In caso di proposte creative multiple, ciascuna dovrà riportare il titolo della campagna nel nome del file.



8) BRIEF

Descrizione: La comunicazione dell’annuale campagna di tesseramento è per definizione la più istituzionale delle comunicazioni di Legambiente. Nella fase di elaborazione si deve tener presente che quello che verrà elaborato deve necessariamente riprendere lo stile comunicativo e deve seguire le linee politiche e gli obiettivi dell’associazione.

L’immagine andrà declinata su formati molto diversi, quindi dovrà essere riconoscibile e chiara sia nei grandi (manifesto e locandina) che nei piccoli formati (tessera e banner).

Tema 2016: L’ERA DEL CAMBIAMENTO

Green society e bellezza, forza dei territori e innovazione, lavoro ed economia sociale, volontariato e partecipazione, legalità e pace: l’ambiente è al centro del cambiamento per restituire speranza alle persone e alle comunità, per rilanciare l'Europa nel Mediterraneo, per condividere il futuro.



E’ cambiato molto, sta cambiando tutto

In questi anni, dall’esplosione della crisi economica nel 2008, è continuamente e velocemente cambiato lo scenario globale: accesso al benessere di milioni di persone insieme all'aumento delle disuguaglianze, all'esplosione della povertà nei paesi ricchi e alla riduzione costante del welfare, rivoluzione dei social media, moltiplicazione  degli effetti dei cambiamenti climatici e dei disastri ambientali, aumento del consumo di suolo e perdita di biodiversità, affermazione delle tecnologie energetiche rinnovabili, crisi della cultura dell'usa e getta e modifiche nei consumi e ricerca di nuovi stili di vita nei paesi industrializzati. Tutto sta avvenendo con grande velocità in uno scenario globale dominato dalla crisi dei vecchi equilibri e dalla moltiplicazione dei conflitti armati in un mondo sempre più disordinato, dove l’ONU non riesce a trovare alcun ruolo, ma anche l’Unione Europea è nel suo momento di più grave crisi e non riesce a produrre politiche innovative né un salto di qualità nel processo di unificazione, mentre gli stati che hanno fatto la storia del 900 sono affiancati da nuove potenze.


È un mondo in rapida evoluzione, dove crescono le contraddizioni ma, insieme, emergono fili tenaci che, se condivisi, aprono prospettive nuove e affascinanti. Due punti di riferimento, in particolare, sono rimasti stabili in questi anni: da un lato siamo entrati nell’era della fine del petrolio, che non vuol dire esaurimento fisico del petrolio, ma fine del monopolio del fossile nell’approvvigionamento energetico, e dall’altro la crisi ha messo a nudo il  fallimento delle politiche di austerità e delle ricette liberiste


Nel primo caso è sempre più evidente che la cresciuta consapevolezza del riscaldamento globale sta aprendo le porte a un cambiamento profondo del modello energetico, economico e sociale costruito intorno al petrolio, perché è evidente per tutti la profonda connessione tra crisi economica e crisi climatica ed il ruolo che sta giocando la rivoluzione energetica, in continua rapida evoluzione tanto da rappresentare la principale carta da giocare contro i cambiamenti climatici. 


Nel secondo caso le speranze di uscita dalla crisi sono bloccate dall’insistenza con cui si continuano a perseguire quelle politiche, che hanno voluto mettere in discussione il modello socio-economico basato sul welfare, subendo il condizionamento del capitale finanziario, la cui invadenza ha messo in discussione il concetto stesso di democrazia. Modello oggi a rischio in quella larghissima parte del mondo dove vi è intensissimo sviluppo economico senza che parallelamente si affermino sistemi adeguati di welfare, a rischio anche nel nostro mondo dove fa proseliti l’idea che si possa continuare a crescere solo riducendo il welfare. Ed è proprio l'attacco al welfare che rende non più rinviabile la necessità di risolvere seriamente, nel quadro dell’aumento della povertà e della distanza tra ricchi e poveri, il tema del reddito di cittadinanza, anche perché c'è un legame profondo tra questi fenomeni e la possibilità stessa di affrontare i problemi ambientali locali e globali. Senza welfare non ci possono essere politiche ambientali efficaci, senza welfare la stessa transizione verso un’economia “green” e una società della conoscenza rischia di ridursi a un processo solo tecnologico, che non incrocia i modelli sociali, culturali, comportamentali. 


Per noi ambientalisti è oggi diventato ineludibile trovare altre risposte alla crisi economica, che sappiano affrontare e dipanare il gomitolo delle emergenze: la crescita esponenziale delle disuguaglianze, tra persone e tra paesi, la fame, la povertà, i profughi in fuga da guerre e disastri climatici, l’impoverimento delle risorse naturali, l'accesso all’acqua e all’energia, la precarietà occupazionale, soprattutto giovanile, l’accesso alla formazione per tutto l’arco della vita, la costruzione di nuovo lavoro, la riduzione dei rischi e dei danni alla salute, la rifondazione della coesione sociale intorno ad un disegno condiviso di cambiamento, che, escludendo il ricorso alla guerra, faccia della cooperazione internazionale lo strumento per risolvere i grandi problemi globali. 


Ma per affrontare e risolvere queste grandi emergenze globali non basta garantire  una buona distribuzione della ricchezza, occorre garantire la buona produzione di ricchezza, che oggi non è possibile se non si mettono in campo prodotti e stili di vita fossil free.


Quello che vogliamo dire è che tutte queste questioni vivono in un complesso sistema di interdipendenze che necessitano di una visione ecologica, basata sull’approccio relazionale, che rappresenta la rivoluzione culturale necessaria per superare la visione meccanicistica e a compartimenti stagni, di cui la classe dirigente europea è ancora succube. L'unica che spiega perché occuparsi di ambiente è tutt'uno che occuparsi di pace, di immigrazione, di coesione sociale, di qualità dell’istruzione, di lavoro, di economia, di politica. Una visione virtuosamente strabica, perché capace di guardare con un occhio alla soluzione dei problemi di lungo periodo, e con l’altro alla definizione delle soluzioni immediatamente e coerentemente praticabili, che, muovendosi verso la costruzione dei nuovi scenari, affrontano e risolvono i problemi di oggi. 


Ecco perché l’ambiente è al centro del cambiamento. Tutte queste questioni, infatti, incrociano la questione ambientale, che non è più e solo una questione di tutela delle risorse, ma anche e soprattutto una chiave di lettura della modernità, alla cui evoluzione propone una visione strategica ed una direzione di marcia che crea speranza e fiducia nel futuro.

Trasformazioni così radicali e profonde ci impongono di cambiare anche noi stessi, come persone e come comunità.


Le sfide per cambiare

Di fronte a cambiamenti così radicali la vera novità di questi anni è che l’ambientalismo ha in mano la bandiera della speranza

  • perché l’ambiente è al centro del cambiamento in Italia e nel mondo, 
  • perché l’ambientalismo meglio e prima di altri ha colto la portata globale della rivoluzione energetica e delle opportunità che può aprire, 
  • perché è la chiave dell’innovazione ambientale che oggi può riorientare il sistema produttivo e di consumo verso l’economia fossil free e la bioeconomia che sono la risposta più efficace alla gravissima crisi  economica e occupazionale, perché producono nuovo lavoro e aprono prospettive per accompagnare la transizione, oltre il lavoro che già oggi non c’è più o che non ci sarà più nei prossimi anni,
  • perché l’ambientalismo ha compreso prima degli altri che per affrontare la gravità e complessità delle crisi in atto occorre tenere assieme locale e globale, ricostruire consapevolezza, coesione, senso di appartenenza alla comunità locale e sentirsi cittadini italiani ed europei, obbiettivo irraggiungibile se  non si riduce la forbice della ricchezza, se non si riducono le disuguaglianze, incidendo sulle vecchie e nuove povertà, 
  • perché quelle sfide richiedono che si restituisca ruolo e dignità alle politiche pubbliche nell'interesse generale, in termini di indirizzo, di controllo della legalità e di spesa, di rilancio del welfare, di riqualificazione e rilancio della scuola pubblica, di revisione della fiscalità per spostare il prelievo dal lavoro al consumo di risorse, dalla rendita al recupero e innovazione ambientale.


Concetti chiave:

Speranza e fiducia nel futuro

Ambiente al centro del cambiamento

La forza dei territori


Parole chiave: 

LAVORO

INNOVAZIONE

BELLEZZA

TERRITORI

PARTECIPAZIONE

LEGALITA’

PACE


9) OBIETTIVO DI COMUNICAZIONE

Declinando opportunamente il tema adottato da Legambiente, evidenziare l’importanza del sostegno collettivo dell’associazione attraverso il tesseramento.



10) TONO DI COMUNICAZIONE

La comunicazione dell’annuale Campagna di tesseramento è per definizione la più istituzionale delle comunicazioni di Legambiente.

Nella fase di elaborazione si deve mantenere necessariamente una stretta corrispondenza con lo stile comunicativo proprio dell’associazione e seguire fedelmente le linee politiche e gli obiettivi globali da sempre riconducibili e riconoscibili in Legambiente.


Per approfondimenti e maggiori informazioni: 

http://www.legambiente.it/



11) COPYRIGHT

11.1 Le campagne prodotte dovranno utilizzare immagini originali o acquistate/acquistabili dal sito royalty free Fotolia. 


11.2 Tutti i lavori prodotti verranno ceduti a Legambiente. 

La partecipazione al contest prevede l’accettazione della cessione a titolo gratuito dei diritti di utilizzazione.


11.3 Il logo Legambiente è scaricabile al link diretto www.ilas.com/contest/legambiente.zip



12) CREDITI

Ilas e gli studenti si impegnano ad indicare integralmente, in ogni pubblicazione, i crediti degli autori e della scuola.





28.05.2015 # 4202
Un Contest in collaborazione con Legambiente

Ilas Web Editor // 0 comments

Behance Portfolio Reviews Ilas 2015

La giornata sulla comunicazione visiva al PAN made in Ilas

Moltissimi i creativi coinvolti al Behance Portfolio Reviews Ilas, senza confine tra pubblicitari e pubblico, tra i grandi ospiti protagonisti dei Seminari e Workshop, Benes, Spinazzola, Grizzanti, Marini, Sallusto, Cozzolino, Sepe, e tutti i giovani creativi, allievi ed ex allievi Ilas oltre ai numerosi partecipanti all’evento. Una giornata all’insegna della critica costruttiva per i Portfolio Behance, ma soprattutto occasione di networking, scambio, incontro tra pensieri ed esperienze diverse. Evento nell’evento, l’esposizione dei lavori selezionati attraverso il contest “I fotografi Ilas si mettono in mostra” con la premiazione di Serena Salerno, prima classificata con la sua opera “Francesca” e di li un susseguirsi di premiazioni speciali agli allievi di altre categorie della comunicazione visiva con l’annuncio dei vincitori ai contest “BeCycle” e “Fandango” oltre all’attesa elezione del miglior Behance Portfolio Review Ilas 2015. 


Esplora la Gallery dell'evento su Flickr




Una giornata di studi, incontri e seminari


Lorenzo Marini - La creatività nell'era del 2.0 - Museo Pan (Sala Di Stefano)

Un confronto sul tema della pubblicità ai tempi della comunicazione 2.0. Il racconto di alcuni dei più significativi case studies dell'agenzia omonima è stata l'occasione per approfondire il modo in cui la pubblicità si è evoluta nel tempo e di come le nuove tecnologie abbiano aperto la strada a nuove modalità espressive fino a pochi anni fa impensabili.


Gaetano Grizzanti - Brand Identikit - Museo Pan (Sala Di Stefano)

Seminario sulla nuova figura del Brand Designer, i paradigmi di una professione oggi in forte evoluzione. Nel corso del seminario, Grizzanti ha esposto i fattori base per la comprensione dei paradigmi della Brand Identity moderna, focalizzando l’attenzione sulla differenza tra l’entità marca e il dispositivo marchio, attraverso la critica relazione fra consulente e cliente.


Nicola Cozzolino - Self promotion sul web - Museo Pan (Sala Pan)

Seminario sulle strategie per dare visibilità al proprio portfolio. Nicola Cozzolino attraverso il racconto della propria esperienza personale ha tracciato le linee guida su come ottimizzare il proprio portfolio on line su Behance, dalla scelte delle immagini alla personalizzazione del profilo, all'interazione con gli altri utenti fino alle strategie per acquisire maggiore visibilità sulla piattaforma, per stabilire nuove collaborazioni professionali con studi di design e web design in italia e all'estero.


Martin Benes - Workshop Compositing - Ilas (Aula 4)

Un workshop incentrato sulla post-produzione con software Adobe Photoshop CC applicato alla fotografia di moda e beauty, in cui sono state illustrate tecniche avanzate di elaborazione digitale delle immagini, con un focus specifico sulla correzione colore e il retouching del viso e degli occhi nel ritratto.


Andrea Spinazzola - Workshop Illustrator - Ilas (Aula 4)

Workshop che ha mostrato come “dominare” gli strumenti di Adobe Illustrator ed espandere così la creatività e produttività. Dall’illustrazione editoriale al lettering, tecniche indispensabili per ogni designer ed illustratore.



Behance Portfolio Reviews Ilas 2015

Vedere con quanto entusiasmo e partecipazione il pubblico ha vissuto questa giornata è invece, il premio riservato al team Ilas, all’impegno profuso nel desiderio di offrire un ampio respiro al dialogo intorno alla comunicazione visiva nella comunità locale.

Grazie a tutti.




Vai al sito dedicato al Behance Portfolio Reviews Ilas


19.05.2015 # 4186
Un Contest in collaborazione con Legambiente

Paolo Falasconi // 0 comments

seminario con Nicola Cozzolino: la Self Promotion sul Web

In occasione del Behance Portfolio Reviews 2015 i nomi più prestigiosi della grafica e della pubblicità ospiti alla ILAS

Alla ilas, in occasione dell’evento Behance Portfolio Reviews 2015 riparte il ciclo annuale di incontri gratuiti con i professionisti della comunicazione, ospiti alla ilas per un incontro-dibattito sulla professione di Designer, il racconto della propria esperienza professionale, i successi, gli aneddoti più curiosi e interessanti, il proprio punto di vista sul futuro della professione, in un seminario gratuito aperto non solo agli studenti ma anche al pubblico e agli addetti ai lavori.

Il 23 maggio alle ore 11.00, un incontro con Nicola Cozzolino, docente Ilas, sulle strategie per dare visibilità al proprio portfolio.
Nicola Cozzolino attraverso il racconto della propria esperienza personale traccerà le linee guida su come ottimizzare il proprio portfolio on line su Behance, dalla scelte delle immagini alla personalizzazione del profilo, all'interazione con gli altri utenti fino alle strategie per acquisire maggiore visibilità sulla piattaforma, per stabilire nuove collaborazioni professionali con studi di design e web design in italia e all'estero.



L'evento è aperto a studenti ilas, addetti ai lavori, studenti provenienti da altre facoltà o istituti privati. 

Nota Bene: per partecipare all'evento è necessario stampare il PASS e consegnarlo all'ingresso delle sale presso cui si svolgono i vari eventi. Un solo accredito per ogni nominativo.
Più semplicemente, il partecipante può visualizzare sullo schermo del proprio smartphone il QR code presente nel PASS e mostrarlo all'ingresso per il check-in automatico.

CHI È NICOLA COZZOLINO

Graphic Designer e Web Designer professionista. Dopo gli studi lavora come freelance. Si perfeziona nell'ambito della grafica e del web design seguendo corsi specialistici all'llas e diplomandosi con il massimo dei voti. Collabora prima come grafico e web designer e successivamente come Art Director nella realizzazione e progettazione di campagne pubblicitarie e siti web con Argentovivo e Ilas. Attualmente abbina il lavoro di freelance a quello di insegnante di progettazione grafica e web design presso il Centro Studi Ilas.



Informativa sulla privacy

Ai sensi dell'articolo 13 del Decreto legislativo 30 Giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali, vi comunichiamo che l'informativa completa sulla privacy della Ilas Srl è disponibile all'indirizzo http://www.ilas.com/privacy

La prenotazione di ogni evento e l'invio della form compilata comporta l'implicito consenso al trattamento dei dati.

19.05.2015 # 4185
Un Contest in collaborazione con Legambiente

Paolo Falasconi // 0 comments

Seminario con Lisa Sallusto: le opportunità del Portfolio Stock

In occasione del Behance Portfolio Reviews 2015 i nomi più prestigiosi della grafica e della pubblicità ospiti alla ILAS

Alla ilas, in occasione dell’evento Behance Portfolio Reviews 2015 riparte il ciclo annuale di incontri gratuiti con gli esperti del mondo della comunicazione, ospiti alla ilas per un incontro-dibattito sulla professione di Designer, il racconto della propria esperienza professionale, i successi, gli aneddoti più curiosi e interessanti, il proprio punto di vista sul futuro della professione, in un seminario gratuito aperto non solo agli studenti ma anche al pubblico e agli addetti ai lavori.

Il 23 maggio alle ore 12.00, un incontro con Lisa Sallusto, Head of Operations di Fotolia Italia, sulle nuove opportunità per giovani creativi e fotografi.
Lisa Sallusto incontrerà gli autori Fotolia e i fotografi, i grafici e i videomaker che già collaborano con Fotolia o altre agenzie Microstock o nuovi autori che sono interessati ad approfondire le dinamiche e le modalità di collaborazione nella vendita online di risorse creative royalty free. L’intervento punta a fornire spunti ed orientamento utili ad ottimizzare i tempi e i risultati di vendita del proprio portfolio.

Fotografi e grafici registrati all’evento potranno ricevere consigli personalizzati su come migliorare la propria esperienza di collaborazione con Fotolia.



Un’opportunità interessante sia per chi già lavora in ambito Microstock che per chi vuole cimentarsi in questa attività in crescita esponenziale in Italia e nel mondo.

L'evento è aperto a studenti ilas, addetti ai lavori, studenti provenienti da altre facoltà o istituti privati. 

Nota Bene: per partecipare all'evento è necessario stampare il PASS e consegnarlo all'ingresso delle sale presso cui si svolgono i vari eventi. Un solo accredito per ogni nominativo.
Più semplicemente, il partecipante può visualizzare sullo schermo del proprio smartphone il QR code presente nel PASS e mostrarlo all'ingresso per il check-in automatico.

CHI È LISA SALLUSTO

Napoletana e cittadina del mondo, Lisa è una digital pioneer e startupper di successo, con una lunga e variegata esperienza di marketing e comunicazione in ambito digitale, sia in Italia che all’estero. Ha lanciato il sito e la community Fotolia in Italia nel 2006 e tuttora è alla guida del mercato italiano.

Fotolia, divenuta la banca immagini leader in Europa per contenuti creativi in licenza royalty free, fa parte del gruppo Adobe dall’inizio del 2015. Fotolia è una immensa vetrina internazionale e piattaforma di vendita online per centinaia di migliaia di Autori, cui è data l’opportunità di distribuire le proprie creazioni su un mercato composto da oltre 5 milioni di media buyer nel mondo: editori, pubblicitari, webmaster, stampatori, professionisti, PMI, multinazionali, pubblica amministrazione, televisioni e centri di produzioni video e cinematografici.

Negli anni, alla guida di Fotolia Italia, Lisa ha supportato numerosi fotografi e creativi digitali emergenti nel raggiungimento di risultati ottimi - a volte eclatanti - nella vendita di immagini stock.



Informativa sulla privacy

Ai sensi dell'articolo 13 del Decreto legislativo 30 Giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali, vi comunichiamo che l'informativa completa sulla privacy della Ilas Srl è disponibile all'indirizzo http://www.ilas.com/privacy

La prenotazione di ogni evento e l'invio della form compilata comporta l'implicito consenso al trattamento dei dati. 

19.05.2015 # 4184
Un Contest in collaborazione con Legambiente

Paolo Falasconi // 0 comments

seminario con Gaetano Grizzanti: la Brand Identity

In occasione del Behance Portfolio Reviews 2015 i nomi più prestigiosi della grafica e della pubblicità ospiti alla ILAS

Alla ilas, in occasione dell’evento Behance Portfolio Reviews 2015 riparte il ciclo annuale di incontri gratuiti con i nomi più prestigiosi del mondo della comunicazione, ospiti alla ilas per un incontro-dibattito sulla professione di Designer, il racconto della propria esperienza professionale, i successi, gli aneddoti più curiosi e interessanti, il proprio punto di vista sul futuro della professione, in un seminario gratuito aperto non solo agli studenti ma anche al pubblico e agli addetti ai lavori.

Il 23 maggio alle ore 9.30, apre l’evento Gaetano Grizzanti, Identity Designer e autore del libro “Brand Identikit – Trasformare un marchio in una marca”.
Gaetano Grizzanti incontrerà il pubblico di addetti ai lavori, studenti e professionisti in un meeting di due ore: sarà l'occasione per scambiare opinioni e confrontarsi sulla nuova figura del Brand Designer, raccontare la sua esperienza e comprendere i paradigmi di una professione oggi in forte evoluzione. Nel corso del seminario, Grizzanti esporrà i fattori base per la comprensione dei paradigmi della Brand Identity moderna, focalizzando l’attenzione sulla differenza tra l’entità marca e il dispositivo marchio, attraverso la critica relazione fra consulente e cliente.



L'evento è aperto a studenti ilas, addetti ai lavori, studenti provenienti da altre facoltà o istituti privati.

Nota Bene: per partecipare all'evento è necessario stampare il PASS e consegnarlo all'ingresso delle sale presso cui si svolgono i vari eventi. Un solo accredito per ogni nominativo.
Più semplicemente, il partecipante può visualizzare sullo schermo del proprio smartphone il QR code presente nel PASS e mostrarlo all'ingresso per il check-in automatico.


CHI È GAETANO GRIZZANTI

Consulente per la strategia e la creazione dell'identità di marca, designer di marchi tra i massimi esperti del settore, oggi è un punto di riferimento italiano per la cultura della brand identity.

Citato da diverse pubblicazioni e testate giornalistiche – come il Sole24Ore, Corriere della Sera, Largo Consumo, Italia Oggi, MarkUp, Linea Grafica, GdoWeek, Graphicus, Trade Business, AziendaBanca, Pubblicità Italia – Grizzanti ha ridefinito la disciplina del branding con un approccio al design orientato dalle logiche di “business identity”.

Dal 1988, affianca all’attività professionale quella accademica, svolgendo corsi, conferenze e seminari in istituti e università, tra cui la facoltà di Scienze della Comunicazione di Milano, l'International College of Art and Science, Iulm, Ied, Naba, Politecnico di Milano, Scuola Politecnica di Design, Scuola del Castello Sforzesco, Accademia SantaGiulia di Brescia, Istituto Marangoni.

Nel 1996 fonda Univisual, studio di progettazione specializzato nello sviluppo di sistemi di identità, svolgendo consulenze e progetti per marchi italiani e internazionali, come Bayer, Comune di Milano, Banca di Asti, Gruppo Banca Popolare di Milano, Casa Modena, Grandi Navi Veloci, Imetec, Pampers, Ras, Rcs, Spontex, Telecom, Telethon, UniCredit, Veneto Banca.

Tra alcuni dei suoi interventi, citiamo il rebranding di Salmoiraghi & Viganò e la normalizzazione dei marchi Bancomat.

Molti suoi progetti sono stati citati in diverse pubblicazioni internazionali e riconosciuti da numerosi premi del settore, tra cui una segnalazione al Compasso d’Oro, il Grand Prix Brand Identity, l'Agorà d'Oro, il Premio Mediastars, la targa d'Oro e il Gold Award all'Art Directors Club.

È Perito del Tribunale di Milano nella categoria marchi di fabbrica e nel triennio 2009/12 è Consigliere Nazionale di Aiap (Associazione italiana design di comunicazione visiva).

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti/Publicisti, scrive articoli per la rivista di management del Sole24Ore e il magazine Mediaforum. Dal 2005 cura “Brand-Identikit.it” – l’unico giornale sulla brand identity nel nostro Paese e nel 2011 scrive l’omonimo libro, il primo sulla brand identity, pubblicato da Fausto Lupetti Editore, oggi alla seconda edizione.

Informativa sulla privacy

Ai sensi dell'articolo 13 del Decreto legislativo 30 Giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali, vi comunichiamo che l'informativa completa sulla privacy della Ilas Srl è disponibile all'indirizzo http://www.ilas.com/privacy

La prenotazione di ogni evento e l'invio della form compilata comporta l'implicito consenso al trattamento dei dati. 

19.05.2015 # 4183
Un Contest in collaborazione con Legambiente

Paolo Falasconi // 0 comments

Seminario con Lorenzo Marini: la creatività ai tempi del 2.0

In occasione del Behance Portfolio Reviews 2015 i nomi più prestigiosi della grafica e della pubblicità ospiti alla ILAS

Alla ilas, in occasione dell’evento Behance Portfolio Reviews 2015 riparte il ciclo annuale di incontri gratuiti con i nomi più prestigiosi del mondo della comunicazione, ospiti alla ilas per un incontro-dibattito sulla professione di Designer, il racconto della propria esperienza professionale, i successi, gli aneddoti più curiosi e interessanti, il proprio punto di vista sul futuro della professione, in un seminario gratuito aperto non solo agli studenti ma anche al pubblico e agli addetti ai lavori.

Il 23 maggio alle ore 11.30, una grande lezione sulla pubblicità con Lorenzo Marini, uno dei più importanti creativi pubblicitari italiani.
Lorenzo Marini incontrerà il pubblico di addetti ai lavori, studenti e professionisti in un meeting di due ore: sarà l'occasione per scambiare opinioni e confrontarsi sul tema della pubblicità ai tempi della comunicazione 2.0. Il racconto di alcuni dei più significativi case studies dell'agenzia omonima sarà l'occasione per approfondire il modo in cui la pubblicità si è evoluta nel tempo e di come le nuove tecnologie abbiano aperto la strada a nuove modalità espressive fino a pochi anni fa impensabili.



L'evento è aperto a studenti ilas, addetti ai lavori, studenti provenienti da altre facoltà o istituti privati.

Nota Bene: per partecipare all'evento è necessario stampare il PASS e consegnarlo all'ingresso delle sale presso cui si svolgono i vari eventi. Un solo accredito per ogni nominativo.
Più semplicemente, il partecipante può visualizzare sullo schermo del proprio smartphone il QR code presente nel PASS e mostrarlo all'ingresso per il check-in automatico.

CHI È LORENZO MARINI

Lorenzo Marini è nato a Monselice, in provincia di Padova e da piccolo voleva già lavorare in pubblicità.

Nel 1980 si è laureato in architettura a Venezia. Si è dedicato ai cartoon e al teatro sperimentale e alla grafica ma da più di dieci anni scrive. Ha pubblicato tra l’altro un libro sulla pubblicità senza titolo, tradotto anche in spagnolo; un romanzo, Vaniglia, tratto da un film non ancora girato e L'Uomo dei Tulipani, un romanzo storico ambientato ad Amsterdam nel 1650, tradotto anche in tedesco per la Bertelsmann; Note (Lupetti editore), un saggio sulla comunicazione creativa. Ha lavorato anche come regista dirigendo spot e videoclip, ma il suo vero lavoro è la creatività applicata alla pubblicità.

Dal 21 marzo 1997 Lorenzo Marini è il fondatore e direttore creativo dell'agenzia di pubblicità Lorenzo Marini & Associati. Attualmente i suoi clienti sono Alleanza Assicurazioni, Avon Celli cachemire, Canali, Coca Cola, Faac, Ferretti Yacht, Flair Mondadori, F.lli Carli, Fujifilm Italia, Garda, Martini Bacardi, Natuzzi, Pineider, Universal, Tre Marie, Zuritel.Ha lavorato per le più importanti agenzie di pubblicità nazionali e internazionali: Dorland Ayer, Armando Testa, Canard, Leo Burnett, Ogilvy. Tra i principali clienti con cui ha lavorato sia come art director che come direttore creativo, troviamo: Agnesi, Aperol, Assicurazioni Generali, Bahalsen, Baileys, Banca Nazionale del Lavoro, BankAmericard, Bassetti, BMW, Bticino, B&B, Candy, Cointreau, Diadora, Emmenthal, ENI, Ferrero, Fila, Garda, Grazia Mondadori, Hertz, Jill Sander, Lancia, Lazzaroni, Nec, Nestlè, Pedro Domecq, S.Carlo, Sammontana, Valle D'Aosta, Vismara, Volvo 740, Zanussi.

In questi ultimi vent'anni ha ricevuto circa duecento premi, molti dei quali internazionali tra i quali un Leone d'Oro a Cannes per Agnesi. Ha partecipato come opinionista alla trasmissione Bulldozer presentata da Dario Vergassola e Federica Panicucci andata in onda su Rai 2. Tiene spesso seminari e conferenze nelle università italiane, da Milano a Torino, Roma, Napoli, Bari, Ferrara, Padova, Macerata,Teramo, Lecce.



Informativa sulla privacy

Ai sensi dell'articolo 13 del Decreto legislativo 30 Giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali, vi comunichiamo che l'informativa completa sulla privacy della Ilas Srl è disponibile all'indirizzo http://www.ilas.com/privacy

La prenotazione di ogni evento e l'invio della form compilata comporta l'implicito consenso al trattamento dei dati.

Inside Ilas