alexa
  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 86 di 106
18.01.2007 # 524
AMERICAN CORPORATE IDENTITY 2007

Ilas Web Editor // 0 comments

AMERICAN CORPORATE IDENTITY 2007

Editore: Collins Design

Lingua: inglese


Il nuovo annuario di corporate ID di David Carter, un insieme eterogeneo di lavori provenienti da tutti gli Stati Uniti, divisi per categorie:

Package Design

Stationery

Corporate Identity

Segnaletica e Grafica Ambientale

Brochure Aziendali

Trademark e Logo

Lavori disegnati da studenti

10.05.2007 # 621
AMERICAN CORPORATE IDENTITY 2007

Ilas Web Editor // 0 comments

La fabbrica del design

Castelli G.; Antonelli P.; Picchi F.

I nomi più eccellenti del design italiano post bellico sono riuniti in un importante volume voluto e concepito da Giulio Castelli, uno dei padri del design italiano contemporaneo, fondatore del Compasso d'Oro e della Kartell e scomparso il 7 ottobre 2006. La storia del design vista attraverso la testimonianza viva di chi l'ha reso possibile dal punto di vista industriale ed economico, voci che poi si intrecciano con l'esperienza dei progettisti che di questa storia hanno costruito forme ed estetica. Il volume appare come uno strumento essenziale per capire le tante storie che hanno fatto la fortuna dell'Italian style, appassionante come un racconto e insieme di grande interesse per il valore scientifico e documentario. Kartell, Alessi, Arflex, Bonacina, Cassina, Zanotta, Flos, Artemide, Danese, Brionvega, Poltronova, Castelli, Flexform, Driade, Alias, De Padova, solo alcuni nomi per raccontare un universo di tecniche, esperienze, sperimentazione e innovazione che hanno fatto grande nel mondo il design italiano.



Editore Skira 

10.05.2007 # 620
AMERICAN CORPORATE IDENTITY 2007

Ilas Web Editor // 0 comments

Design, ricerca e innovazione per lo spazio

Aguzzi Manuela; Ferraris Silvia D.

Nell'arco degli ultimi dieci anni l'Unità di Ricerca ProgettoProdotto, afferente al Dipartimento INDACO (Industrial Design, Arte, Comunicazione e Moda) del Politecnico di Milano, ha dato vita ad un nuovo campo di ricerca dedicato al "design per il settore spaziale". All'interno dell'Unità di Ricerca il gruppo che si occupa di questa area è chiamato SpaceLab. In questi anni SpaceLab ha raggiunto diversi risultati di ricerca, ai quali si farà riferimento nella trattazione di questo libro, al fine di mostrare quali siano le occasioni e le modalità attraverso le quali il designer può contribuire all'innovazione in questo specifico settore. Il libro propone esempi progettuali riferiti ai due principali ambiti dello space design che consistono, l'uno nello studio delle condizioni di abitabilità delle strutture orbitanti e quindi in condizioni di microgravità; l'altro nello studio degli aspetti progettuali legati alle nuove mete dell'esplorazione planetaria (Luna e Marte).



Editore Aracne   

10.05.2007 # 619
AMERICAN CORPORATE IDENTITY 2007

Ilas Web Editor // 0 comments

Design e innovazione. Strumenti e pratiche per la ricerca applicata

Celaschi Flaviano; Deserti Alessandro

Il libro si occupa di design come processo di innovazione continua: su quali istanze teoriche si fonda, quali attori lo popolano, com'è possibile accompagnare un'impresa nella difficile strada dell'innovazione continua dei prodotti. Si parla di merci e di come si "inventano", di quali sistemi si possono utilizzare per trasformare l'attitudine creativa di alcuni nella capacità sistematica di innovare delle imprese, accompagnandole verso la cultura del progetto. Il volume raccoglie studi ed esperienze elaborati per soddisfare imprese che non hanno accettato l'idea di rivolgersi al mercato del design libero-professionale per acquistare progetti o commissionarli in modo sbrigativo ed estemporaneo, ma hanno voluto comprendere le ragioni dell'innovazione per dotarsi al proprio interno di una struttura e di una cultura di design. Nello stesso tempo racconta delle pratiche di formazione al progetto sperimentate con studenti universitari. Il testo è accompagnato da alcuni esempi di scenaristica che dimostrano l'applicabilità delle pratiche suggerite e costruiscono un potenziale esercizio per innovare merci in moltissimi settori tra loro diversi.


Editore Carocci 

10.05.2007 # 618
AMERICAN CORPORATE IDENTITY 2007

Ilas Web Editor // 0 comments

Design anonimo in Italia. Oggetti comuni e progetto incognito

Bassi Alberto

Il volume è dedicato all'ampia famiglia di oggetti di uso quotidiano di cui non solo non si conosce il progettista ma che non si identificano immediatamente con un'azienda. In un momento in cui viene data grande rilevanza alla "firma" del designer o del brand, più in generale in una fase di trasformazione delle merci estetiche contemporanee, le "normali" virtù del design anonimo meritano di essere sostenute e proposte ad exempla. Il volume presenta un corpus centrale di oltre settanta schede, dedicate ad altrettanti oggetti, volte a costituire un primo inventario del design anonimo italiano che identifica in questi artefatti, dall'età preindustriale ai nostri giorni, la prima sistematica ricognizione di prodotti anonimi dal design di qualità in Italia. Dalla moka Bialetti all'Ape Piaggio, dalle sedie di Chiavari al borsalino, dalla tripolina alla pentola a pressione, dal gelato "La coppa del nonno" al Campari Soda.


Editore Mondadori Electa

18.01.2007 # 523
AMERICAN CORPORATE IDENTITY 2007

Ilas Web Editor // 0 comments

MUSIC GRAPHICS

Editore: PIE Books

Lingua: giapponese/ Inglese



Music Graphics non si occupa solo del design delle copertine dei cd: sono sempre di più gli artisti che si occupano personalmente di tutto ciò che al lancio di un nuovo disco è collegato; poster, t-shirts, spille, e una varietà impressionante di gadgets.