alexa

Ilas sui social network

facebook twitter youtube pinterest instagram flickr linkedin
logo ilas academy
adobe ATC autodesk

MENU

cercaCERCA

Prenota il tuo corso o un colloquio informativo
La prenotazione non è vincolante e consente di riservare un posto nei corsi a numero chiuso

ILAS è una scuola di specializzazione che opera esclusivamente
nell'ambito della comunicazione visiva.

icona

La scuola

100% comunicazione visiva

icona

La scuola
Storia, struttura e organizzazione

icona

I docenti
I curricula di tutti i docenti

icona

Certificazioni
Il valore di un corso Ilas

icona

Attività
Corsi, seminari e contest

icona

Social, blog e magazine
Scopri ilas 2.0

 
icona

I corsi annuali

Elenco dei corsi Ilas divisi per tipologia

Corsi Regionali AutorizzatiGRAFICA | WEB DESIGN | FOTOGRAFIA

logo-adobe

Elenco corsi autorizzati Regione CampaniaQualifica professionale EQF4 / Frequenza obbligatoria > 80%

Corsi Annuali CompletiGRAFICA | FOTO | WEB | PUBBLICITÀ | SOCIAL

Corsi Brevi TematiciFOTO BASE | COPY | MONTAGGIO | RIPRESA VIDEO

Elenco corsi brevi tematiciPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

 

Corsi di Grafica 3DMAYA | ZBRUSH | RHINO | STAMPA 3D

Elenco corsi grafica 3DPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

Corsi Annuali CoordinatiPERCORSI MULTIDISCIPLINARI

Corsi Avanzati e Online GRAFICA | FOTOGRAFIA | PHP | MOBILE APP | PUBBLICITÀ ONLINE

icona

I corsi mensili

Cerchi un talento della comunicazione visiva?
 

Inserisci AnnuncioArea riservata alle aziende

Scegli CandidatoArea riservata alle aziende

Vai al PortfolioArea riservata alle aziende

Guarda i lavori realizzati dai nostri studenti
Oltre 9000 progetti realizzati nei corsi Ilas

ILAS - Istituto superiore di comunicazione visiva

icona

Recapiti telefonici

Italy / Napoli

tel(+39) 081 5511353
tel(+39) 081 4201345
fax(+39) 081 0070569

icona

Indirizzo

Italy / 80133 Napoli

Via Alcide De Gasperi, 45
Scala A

numero-verde

Prenota il tuo corso o un colloquio informativo

// Pagina 1 di 2
06.11.2020 # 5595
Call permanente “Singolare Plurale” di Graphic Days®, dedicata ad artisti e progettisti

Adelma Rago // 0 comments

Call permanente “Singolare Plurale” di Graphic Days®, dedicata ad artisti e progettisti

Graphic Days® ha scelto di ampliare la propria indagine sul patrimonio culturale della tradizione e del folklore italiano

Graphic Days® trasforma la mostra Singolare Plurale in un progetto dinamico e partecipativo.

Al suo interno, grazie alla call permanente saranno raccolte e selezionate le candidature relative ai lavori più interessanti dedicati al tema del Regionalismo Critico, analizzato dal punto di vista della comunicazione visiva.

Graphic Days®  è il progetto dedicato al visual design italiano e internazionale che racconta la comunicazione visiva a 360 gradi e le sue contaminazioni. Ogni anno, Graphic Days® coinvolge gli artisti, i professionisti e gli studi più rilevanti del panorama internazionale in un festival diffuso.

La call permanente

A partire dal percorso espositivo co-curato insieme a Mauro Bubbico, ed esposto nell’edizione 2020 del festival, Graphic Days® ha scelto di ampliare la propria indagine sul patrimonio culturale della tradizione e del folklore italiano, attraverso la call permanente Singolare Plurale aperta ad artisti e progettisti, invitandoli a candidare i loro progetti di ricerca nell´ambito del visual design.

I progetti potranno riguardare ricerche sperimentali, tesi di laurea o dottorato, realizzazioni di manufatti e opere d’arte, una vasta gamma di sperimentazioni che abbiano come fil rouge la reinterpretazione contemporanea della tradizione.

I progetti selezionati

I progetti selezionati da Graphic Days® saranno pubblicati sul sito della manifestazione,
creando un grande archivio digitale, e avranno la possibilità di essere esposte in mostre aperte al grande pubblico. Il ciclo di mostre a cura di Graphic Days® sarà itinerante, in Italia e all’estero, e fruibile sia in presenza che in digitale.

- Da sempre, Graphic Days®, oltre a collaborare con le eccellenze internazionali, lavora per aumentare l’attrattività del territorio e valorizzare le eccellenze, promuovendo format ripetibili e complementari ad alto contenuto innovativo che spaziano dall’ambito della formazione a quello della produzione culturale - afferma Fabio Guida che, insieme ad Ilaria Reposo, coordina il progetto.

La realizzazione di tali produzioni, dunque, persegue l’intento di creare connessioni sul territorio promuovendo il patrimonio di conoscenze grazie ad un approccio trasversale, che comprenda le ricerche più meritevoli di artisti e progettisti professionisti, ma anche di studenti e giovani talenti.

Graphic Days® è un progetto di Print Club Torino, Plug e Quattrolinee .

20.09.2021 # 5787
Call permanente “Singolare Plurale” di Graphic Days®, dedicata ad artisti e progettisti

Paolo Falasconi // 0 comments

Una perfetta Instagram worthy Partnership: Axe + Magnum

Da PBCreative un mix sorprendente che celebra il Billionaire lifestyle

PBCreative, l'agenzia di comunicazione con sede a Londra ha tra i suoi clienti il marchio AXE, conosciuto specialmente oltremanica (ma per un periodo intorno agli anni '90 diffuso anche da noi) per i deodoranti e i prodotti di bellezza specificamente studiati per l'uomo. 

Dopo aver già lavorato, recentemente e con successo, al redesign delle linee di prodotto del marchio si è occupata di dare forma ad uno degli esperimenti più interessanti di contaminazione cross-platform tra categorie merceologiche apparentemente distanti tra loro.

Il mix vede in campo MAGNUM, il marchio di gelati che ha saputo costruire una nicchia su misura per i suoi stecchi sofisticati (come dimenticare gli straordinari capolavori ispirati alla Divina Commedia per le celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante) e AXE, marchio noto nel beauty maschile easy, che insieme lanciano il nuovo GOLD CARAMEL BILLIONAIRE  - Le parfum du plaisir.

Un deodorante che dal nome lascia intuire già molto chiaramente non soltanto la fragranza ma soprattutto la collocazione/costruzione di una nuova nicchia che vuole mettere insieme un bouquet olfattivo decisamente raffinato ed inusuale per il target abituale di AXE portandolo dentro il recinto di prodotti molto più abbordabili da un punto di vista economico.

L'esperimento è nuovo, e sembra ben congegnato. Il lavoro sul pack e la comunicazione che accompagna il lancio, curata da PBCreative, è perfettamente studiato e dimostra se ce ne fosse stato ancora bisogno, che la contaminazione e il pensiero "out of the box" generano sempre qualcosa di buono (e nuovo). 

13.01.2021 # 5603
Call permanente “Singolare Plurale” di Graphic Days®, dedicata ad artisti e progettisti

Adelma Rago // 0 comments

Una nuova banca per video e immagini italiane

Scopriamo MyVideoimage.com, la nuova piattaforma italiana per l´acquisto e il download di fotografie e video.

Negli ultimi anni si sono diffuse sul web portali dove acquistare e scaricare direttamente immagini e filmati con licenze royalty free.


MyVideoimage.com è il primo sito web italiano dove trovare una selezione di foto e video con soggetti italiani da utilizzare per progetti creativi.

Attualmente la raccolta comprende migliaia di foto ad alta definizione e filmati 4k.




Soggetti presenti su MyVideoimage.com:


  • - Edifici e vita delle città italiane
  • - Architetture contemporanee come i nuovi grattacieli di Milano e le sedi delle principali banche e assicurazioni
  • - Borghi e paesaggi marini: dalle Cinque Terre alle isole di Ischia e Procida
  • - Industrie italiane, come le centrali termoelettriche lombarde, le centrali geotermiche di Larderello o le cave di marmo di Carrara
  • - Mezzi di trasporto: aerei in manovra all’aeroporto di Malpensa, navi da crociera e cargo, strade e traffico delle città italiane
  • - Fiori e vegetazione del Mediterraneo con sfondi del mare e delle montagne


Per esigenze particolari o per soggetti non presenti nella collezione è possibile commissionare direttamente l’esecuzione di riprese fotografiche o video all’interno delle regioni della Toscana, Liguria e Lombardia.


Le immagini sono utilizzabili con diverse tipologie di licenze adatte ad ogni tipo di utilizzo. Un tipo di licenza, offerta in esclusiva è quella “Educational”, riservata all’utilizzo nell’ambiente scolastico, particolarmente utile con le nuove metodologie di scuola a distanza.




MyVideoimage.com è dedicato ai professionisti della grafica, del web e del video, ma anche gli utilizzatori saltuari possono avvantaggiarsi delle risorse, acquistabili singolarmente senza sottostare a complicati piani tariffari, proposti dai tradizionali portali di immagini stock.


Ciò che distingue le risorse disponibili è la qualità tecnica dei file che non hanno quasi subito ritocchi. Sarà il fruitore finale a scegliere di utilizzare l’immagine al naturale oppure ad adattare tonalità e nitidezza al proprio progetto creativo. In particolare i video con risoluzione 4k sono disponibili con profili tonali cinematografici, tali da poter essere utilizzati in tutti i settori, dal web al cinema sino al broadcast.

13.11.2020 # 5596
Call permanente “Singolare Plurale” di Graphic Days®, dedicata ad artisti e progettisti

Adelma Rago // 0 comments

Eleit.it è il progetto d’impresa che unisce design, food e artigianato per promuovere il made in Italy

Presentati in anteprima ad EDIT Napoli, i manufatti del progetto Eleit.it promuovono l’eccellenza italiana nel mondo.

Il mondo del cibo incontra quello del design e dell’artigianato con Eleit.it, il progetto d’impresa che valorizza la cultura del territorio, attraverso la nascita di nuovi concept di italian food experience.

Oggetti per fare la scarpetta in chiave stellata e manufatti sinuosi per conservare la mozzarella,
realizzati in uno straordinario laboratorio di idee e prodotti, per promuovere l’eccellenza italiana nel mondo. Tutto questo è Eleit.it.


Il progetto

L’ideatrice Titti Gallucci, con più di venti anni di esperienza come marketing e communication manager in grandi aziende, si è posta l’obiettivo di far incontrare designers ed eccellenze dell’artigianato e della cucina italiana, per realizzare alcune linee di oggetti esclusivi.

 “Il mercato del design made in Italy negli ultimi anni è stato uno dei più vitali e in crescita - spiega Gallucci - Eleit.it è il progetto d’impresa che mescola il design con altre espressioni del talento italiano, come il cibo e l´artigianato, per realizzare nuovi oggetti che esaltino l´esperienza del gusto. Il progetto, persegue una strategia di promozione digitale, rivolgendosi al target degli italian food lovers e, in generale, dagli appassionati del life style italiano che apprezzano i prodotti artigianali di grande qualità, heavy users dello shopping online”.

Eleit.it prevede la partecipazione ad eventi dal respiro internazionale come EDIT Napoli, la fiera del design d’autore ideata e curata da Domitilla Dardi ed Emilia Petruccelli, a cui ha deciso di prendere parte per il secondo anno - dopo il successo dell’experience del porta babà della Real Fabbrica di Capodimonte - perché ne condivide la filosofia e i valori.


La partecipazione ad EDIT Napoli

Quest’anno, nella sezione il Seminario di EDIT Napoli, Eleit.it espone i suoi innovativi e inediti oggetti esperienziali: nella linea Riti ci sono scarpetta, soffio e con-dita, manufatti di design per fare la scarpetta, mangiare la pizza fritta e il tipico cuoppo in chiave stellata, mentre, il porta mozzarelle dalle forme sinuose, è parte della linea Pyxis.

La linea Riti

Per la linea Riti, Eleit.it ha promosso l’incontro tra i giovani designer 400gon e lo chef stellato di Palazzo Petrucci Lino Scarallo, ambasciatore e interprete della tradizione culinaria napoletana e l’azienda di grande esperienza Bhumi Ceramica. Filo conduttore: il trionfo della gestualità a tavola.


“Eleit.it è un progetto che mi sta molto a cuore - commenta Scarallo - perché mi ha permesso di dare risalto a dei “riti”, e non a caso questo è il nome della linea di oggetti, che considero dei gesti bellissimi e non delle semplici abitudini. Gesti che non sono previsti nel galateo, ma che per me sono fondamentali, ricchi di vita, come ad esempio, avere il pane nel piatto per fare la scarpetta oppure mangiare la pizza fritta e il ‘cuoppo’ con le mani. Questi oggetti ci consentono di farlo senza imbarazzo”. Palazzo Petrucci con le finestre che affacciano sul Golfo e su Palazzo Donn’Anna, è stata una cornice suggestiva per questi manufatti rituali.  

“Palazzo Petrucci ha un’anima che guarda alla bellezza – commenta il proprietario Edoardo Trotta - è la bellezza dei piatti, la bellezza del Golfo di Napoli che abbiamo davanti ai nostri occhi ogni giorno, la bellezza di un lavoro che ci mette in contatto con tante culture e linguaggi diversi dalla cucina. Per noi è stato naturale aderire ad Eleit.it, perché porta l’indagine sui segni contemporanei del design e della bellezza, appunto”.

La linea Riti, racchiude il gesto che rievoca ricordi, odori e sapori, lontani o vicini nel tempo.

“Artigianalità, connessioni, design, sperimentazione, ricerca, fermento: questi gli ingredienti principali di Eleit.it - dicono i designer di 400gon - un progetto dall’anima local, che mette in luce un design d’avanguardia nel mondo del food.

Il commensale è un’esteta del cibo e l’atto del mangiare un’esplosione multisensoriale da assaporare con tutti i cinque sensi. Il piatto è il luogo in cui viene assaporata l’esperienza".

“Abbiamo abbracciato questo progetto innanzitutto perché è territoriale - spiega Nello Antonio Valentino di Bhumi Ceramica - e poi perché ha creato una grande rete formata da tante eccellenze, dove ognuno può mettere in luce la sua professionalità e dar vita a ottimi prodotti”.


La linea Pyxis

La linea Pyxis, progettata dall’architetto e designer Raffaella del Giudice in collaborazione con l’Istituto Raro Caselli De Sanctis - Real fabbrica di Capodimonte e l’azienda agricola biologica Vannulo, si ispira alle forme sinuose dell’oggetto usato nell’antica Grecia, da cui prende il nome: una scatola realizzata per contenere profumi, gioielli o unguenti medicinali. Nasce così il design di un contenitore per la mozzarella il cui elemento di chiusura, una volta capovolto, diventa un piatto da portata per la tavola.


L’oggetto è stato realizzato a Capodimonte secondo le tradizionali lavorazioni: l’antica sapienza artigianale della Real fabbrica di Capodimonte, voluta da Carlo di Borbone nel 1743, che si tramanda dal 1961 all’interno dell’Istituto Raro Caselli - De Sanctis con lo scopo di ideare e sperimentare le innovazioni dell’antica arte e nel rispetto di tre fondamentali regole di consumo indicate dal Consorzio di tutela per la mozzarella di bufala campana DOP.

 “Eleit.it è un luogo significativo – commenta Del Giudice - in cui nascono nuove sinergie tra cibo, design e artigianalità, con l’obiettivo primario di premiare funzione e creatività. Qui il cibo diventa cultura e nel mio progetto è la mozzarella, il cosiddetto oro bianco, a essere esaltato”.

“Eleit.it è l’unione tra le eccellenze enogastronomiche e le eccellenze manifatturiere di riferimento della Campania, - sottolinea Valter Luca De Bartolomeis, dirigente dell’Istituto Raro Caselli-De Sanctis - un progetto funzionale, ergonomico e poetico, che rappresenta l’incontro perfetto tra l’oro bianco di Napoli con le lavorazioni di Capodimonte e l’oro bianco del Cilento con la mozzarella di Vannulo. Un incontro che possiamo definire dovuto, perché naturale, che doveva appunto accadere. Dopo il porta babà, quando ci è stato proposto di lavorare anche sul porta mozzarelle Pyxis siamo stati entusiasti, sia perché era un argomento sul quale già si stava ragionando, ma ancor di più perché prevedeva una collaborazione con un’altra bella azienda campana come Vannulo.”

“Ho sempre pensato che l’innovazione fosse una cosa molto importante – gli fa eco Antonio Palmieri, proprietario dell’azienda Vannulo - che ci dovesse accompagnare in ogni momento della vita. Questo progetto, che mette in tavola la mozzarella in un modo nuovo, elegante, mi ha subito conquistato. Le cose nuove sono più difficili, a volte destabilizzano, ma a me piace uscire dalla zona di comfort, come in questo caso, dove un oggetto che contiene la mozzarella è sinonimo di cambiamento”.


L´obiettivo

Punto di partenza della start-up e trampolino di lancio per designer e produttori è la Campania, ma questo progetto ambisce a coinvolgere tutte le regioni d’Italia, grazie ad un’accurata selezione di partner per realizzare manufatti originali ed esclusivi, in grado di esaltare materie prime tutelate e prodotti tipici, ingredienti IGP e DOP, ricette iconiche nel mondo.

07.09.2020 # 5561
Call permanente “Singolare Plurale” di Graphic Days®, dedicata ad artisti e progettisti

Paolo Falasconi // 0 comments

Elogio dell´infuso di caffè, nella versione proposta da Farm Design

Lo studio con sede a Los Angeles ha curato il progetto di immagine premium per il prodotto di punta di Califia

Interminabili giornate in smart working hanno avvicinato in questi ultimi mesi molti di noi al tipo nord-europeo e americano del bevitore di "qualunque-cosa-può-stare-in-una-tazza-gigante", specialmente caffè.

Escludo la patetica tazzina di espresso allungata con un bicchiere d´acqua per giustificare una tazza tanto grande da sembrare infinita, e parlo del caffè che di diritto merita di essere degustato in queste quantità. Il cold brew coffee.

Si tratta di un caffè il cui metodo di estrazione a freddo richiede tempi molto lunghi, ma vale davvero la pena provare perché la bevanda che ne deriva apre una nuova porta sul caffè che non immaginavamo esistesse. Per prepararlo occorre un Toddy, un infusore che si trova abbastanza agevolmente in vendita e che permette l´estrazione del caffè per percolazione (non per immersione!).

In america la popolarità del caffè cold brew continua a salire alle stelle e, come sempre accade lì, si fa presto a dimenticare la tecnica se c´è di mezzo un business: al diavolo la percolazione e le 9 ore di attesa e largo ai concentrati (!) decisamente più pratici e sempre disponibili.

In questo settore Califia Farms continua a guidare l´innovazione, offrendo prodotti di qualità a tutti gli amanti del caffè. Prima del lancio della loro nuova linea di concentrati Cold Brew premium, Califia ha già collaborato con l´agenzia Farm Design, con base in LA, per personalizzare e progettare le bottiglie di vetro scuro.



Amo il lavoro di questo studio perché unisce alla grande coerenza stilistica dei suoi lavori una cura per il dettaglio impressionante e soprattutto, una comprensione del brand così approfondita che permette loro di offrire soluzioni esattamente corrispondenti alle richieste dei brief.

Anche in questo progetto per Califia, Farm Design ha sviluppato l´etichetta del concentrato 2.5 che trasmette riccamente la storia dell´approvvigionamento attraverso illustrazioni realizzate a mano, abbellimenti intricati e accenti in lamina di rame. Le finiture finali della bottiglia di vetro includono un logo e parole chiave del marchio in rilievo insieme a un tappo in rame per completare il tutto. Un design evocativo che ben si sposa con il carattere esclusivo del prodotto senza ricorrere ad inutili modernismi che in questo caso avrebbero spinto l´immagine del prodotto nella direzione esattamente opposta a quella del suo posizionamento desiderato.



Approfondimenti:

22.07.2020 # 5555
Call permanente “Singolare Plurale” di Graphic Days®, dedicata ad artisti e progettisti

Paolo Falasconi // 0 comments

Cambio look per Caseificio Palazzo

Con una storia aziendale di oltre sessant’anni, Caseificio Palazzo è protagonista di un rebranding, ispirato ai valori di tradizione e modernità

Il profilo conico dei trulli, simbolo secolare della Puglia nel mondo, l’intreccio delle radici degli ulivi tra le rocce carsiche, il miracolo di una goccia di latte che cade durante la mungitura: sono queste le suggestioni da cui nasce ​il nuovo logo di Murgella, linea di punta di Caseificio Palazzo​.
Con il progetto di rebranding a cura di Studio Proclama, Caseificio Palazzo reinterpreta il suo logo e quello dei suoi due marchi, Murgella e Conquista. Il concept della comunicazione insiste sulla storia dell’azienda, sul suo legame con il territorio della Murgia barese e, al tempo stesso, ne rivela la modernità: da piccolo laboratorio a conduzione familiare destinato al mercato locale, oggi, alla terza generazione, distribuisce i suoi formaggi in tutto il mondo attraverso una rete logistica internazionale.

"Abbiamo sentito la forte esigenza di rappresentare la crescita dell’azienda e il suo rinnovamento attraverso un unico segno grafico che comunicasse l’importanza della conduzione familiare in un abito più moderno e internazionale. Il futuro davanti a noi ci stimola, anno dopo anno, a crescere e consolidare i nostri valori fondanti", afferma Claudia Palazzo.

 


La neonata brand identity ridisegna i tre loghi, quello di Caseificio Palazzo, di Murgella e di Conquista, attraverso un pattern in bianco e nero, che compare sia negli strumenti di comunicazione (cartacea, online e istituzionale) sia sul packaging dei prodotti. La novità del progetto grafico nasce dalla finalità strategica di valorizzare il carattere familiare dell’azienda: seppur con un linguaggio contemporaneo, infatti, le lettere dei monogrammi recuperano la merlatura dello stemma storico di Putignano, dove l’azienda è nata e dove ancora oggi ha sede.



“​Siamo un’agenzia di comunicazione specializzata nella creazione delle strategie e del design di marca. Il nostro obiettivo per il gruppo Caseificio Palazzo è stato di far incontrare la storia e la visione dell’azienda con le tradizioni e le peculiarità del territorio in cui opera, in una soluzione visiva coerente ed omogenea​”, spiega Massimo Missoni, Art Director di Studio Proclama.

Il logo di Caseificio Palazzo, “CP”, consiste in un intreccio delle due lettere che ricordano il pomodorino che faceva da pittogramma alla vecchia denominazione “Palazzo Latticini”; la “M” di Murgella è composta da tre elementi che evocano le tre caratteristiche della linea di prodotto: i trulli, il motivo dell’intreccio come riferimento al legame fra la famiglia Palazzo e il territorio, e la goccia, icona del settore merceologico di riferimento, quello lattiero-caseario; il monogramma di Conquista, la lettera “C”, è una crasi grafica fra un fiocco di neve, bianca come il latte, e i rami di un ulivo, simbolo che rende famosa la Puglia nel mondo. 

Inside Ilas
Inside Ilas Magazine

Privacy e cookies policy