alexa

Ilas sui social network

Iscriviti alla newsletter Ilas

logo-ilas
logo-ilas logo-ilas

MENU

cercaCERCA

ILAS è una scuola di specializzazione che opera esclusivamente
nell'ambito della comunicazione visiva.

 
icona

La scuola

100% comunicazione visiva

icona

La scuola
Storia, struttura e organizzazione

icona

I docenti
I curricula di tutti i docenti

icona

Certificazioni
Il valore di un corso Ilas

icona

Attività
Corsi, seminari e contest

icona

Social, blog e magazine
Scopri ilas 2.0

 
icona

I Corsi

Elenco dei corsi Ilas divisi per tipologia

Corsi Adobe MensiliPHOTOSHOP | ILLUSTRATOR | INDESIGN

Corsi Annuali CompletiGRAFICA | FOTO | WEB | PUBBLICITÀ | SOCIAL

Corsi Brevi TematiciFOTO STARTUP | COPY | MONTAGGIO

Elenco corsi brevi tematiciPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

 

Corsi di Grafica 3DMAYA | RHINO | STAMPA 3D

Elenco corsi grafica 3DPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

Corsi Annuali CoordinatiPERCORSI MULTIDISCIPLINARI

Corsi 2° anno GRAFICA | FOTOGRAFIA | WEB PHP

 

Cerchi un talento della comunicazione visiva?
 

Inserisci AnnuncioArea riservata alle aziende

Scegli CandidatoArea riservata alle aziende

Vai al PortfolioArea riservata alle aziende

Guarda i lavori realizzati dai nostri studenti
Oltre 9000 progetti realizzati nei corsi Ilas

ILAS - Istituto superiore di comunicazione visiva

icona

Recapiti telefonici

Italy / Napoli

tel(+39) 081 5511353
tel(+39) 081 4201345
fax(+39) 081 0070569

icona

Indirizzo

Italy / 80133 Napoli

Via Alcide De Gasperi, 45
Scala A

numero-verde

  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Concorsi // Pagina 224 di 278
20.09.2008 # 839
one dream, one city

Ilas Web Editor // 0 comments

one dream, one city

scadenza: 1° gennaio 2009

Concorso promosso da Aiap e Comune di Milano per la realizzazione dell'identità visiva del progetto "One Dream, One City", aperto a giovani nati tra il 1° gennaio 1981 e il 31 dicembre 1988, frequentanti, diplomati e laureati 
con titolo sia di I e II livello che abbiano frequentato o frequentino 
le scuole / università e accademie di design, grafica, comunicazione 
e belle arti con sede nel comune di Milano

21.09.2008 # 866
one dream, one city

Ilas Web Editor // 0 comments

EIDD Design for All Competition

scadenza: 21 settembre 2008

Basta registrarsi nella pagina dedicata al concorso su www.design-center.it . Dopo la registrazione i partecipanti riceveranno una mail di conferma che attribuisce loro un codice alfanumerico. I partecipanti potranno quindi inviare i lavori sotto forma di file in pdf, per quanto riguarda manifesti e guerrilla marketing; e di file avi, per quanto riguarda i video (peso massimo per tutte le categorie: 5 Mb), all'indirizzo mail competition@design-center.it specificando nell'oggetto della mail il codice alfanumerico ricevuto.

20.09.2008 # 876
one dream, one city

Ilas Web Editor // 0 comments

Aspen Design Challenge

scadenza: 15 dicembre 2009

Concorso di design che ha come obiettivo realizzare un'opera che inviti a un uso responsabile dell'acqua, il tema è infatti "Designing Water's Future." Non ci sono restrizioni circa l'opera: grafica, web o anche oggetti. I lavori selezionati saranno presentati in occasione del Aspen Environment Forum, previsto per marzo 2009 e del United Nations Climate Change Conference, che si terrà a Copenaghen nel dicembre 2009.

20.09.2008 # 859
one dream, one city

Ilas Web Editor // 0 comments

DRMARTENS - create a design

concorso aperto

DrMartens vi offre la possibilità di creare il design dei loro nuovi boots. Potete scegliere tra quelli che arrivano alla caviglia (8-hole) o quelli più alti (14-hole) e decorarli come più vi piace e con i materiali che preferite. Potrete avere la soddisfazione di vedere in commercio le vostre DrMartens.
Sul sito, per il momento, non è indicata alcuna scadenza.

20.09.2008 # 331
one dream, one city

Ilas Web Editor // 0 comments

PESCARACORTOSCRIPT 2009

scadenza: 31 dicembre 2008

PescaraCortoScript vuole giudicare soltanto l'idea (e cioè la sceneggiatura del cortometraggio che si vorrebbe realizzare) per poi offrire, a quella ritenuta migliore,i mezzi economici necessari alla sua realizzazione pratica, oltre alla sua distribuzione nei festival specializzati italiani e stranieri.
PCS vuole ribadire anche l'importanza della narratività nella sua forma cinematografica, intesa come momento specifico e unico della creazione di un'opera filmica.
Possono prendere parte a PCS sceneggiature inedite (cioè mai pubblicate, premiate in concorsi per sceneggiature o realizzate in video o pellicola) a tema libero, per cortometraggi. È possibile trarre il proprio lavoro da un' opera letteraria (indicando quale sulla copertina). Le sceneggiature possono essere di qualunque genere, eccetto che riferite a lavori di animazione, a documentari, film industriali, di propaganda o pubblicitari.

19.09.2008 # 847
one dream, one city

Ilas Web Editor // 0 comments

PROGETTI PER IL MOBILE

scadenza: 19 settembre 2008

Il concorso richiede la progettazione di un mobile multifunzione per l'ambiente cucina.
Monoblocco o penisola, da parete o isola, il progetto che si richiede deve presentare soluzioni in grado di
dare possibilità di movimento e trasformazione. Aprire, chiudere, piegare, sovrapporre, impilare, girare,
scendere e salire sono le azioni guida alle quali fare riferimento. Ruote, maniglie, cursori ed altre soluzioni
meccaniche non escluderanno il ricorso a più avanzate tecnologie elettroniche ed informatiche.
Saranno particolarmente riconosciute la ricerca di materiali innovativi, la flessibilità e la modularità, le
combinazioni semplici che con la facilità d'uso riescano a risolvere diverse funzioni.
Facoltativo l'inserimento di elettrodomestici e utensili per cucinare, lavastoviglie e volumi per accogliere
posaterie e servizi da tavola, ma saranno favorite quelle soluzioni monoblocco in grado di avere vita propria
e indipendente, con il massimo di funzioni in spazi relativamente piccoli.
Soluzioni polivalenti, quindi, sulla traccia di un modo di concepire il mobile con usi plurimi che vanta
illustri precedenti nella storia del design italiano.
Può essere pensato per ambienti in cui la gente abita e/o lavora e che non necessariamente prevedono lo
spazio per la preparazione di pranzi ambiziosi, oppure inserito in un ambiente cucina tradizionale al quale
aggiunge possibilità di muoversi o accessori che ne implementano le funzioni.
Non per un futuro utopico, dotato di eccessive tecnologie, ma oggetti trasformabili e in movimento, nomadi
per la loro capacità adattativa e pensati per i nuovi stili di vita

Inside Ilas