alexa
  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Mostre ed eventi // Pagina 178 di 220
14.12.2008 # 878
Vigevano | Futurismo e modernità | Fino al 14 dicembre 2008

Ilas Web Editor // 0 comments

Vigevano | Futurismo e modernità | Fino al 14 dicembre 2008

Fino al 14 dicembre 2008

Dopo la mostra che l'autunno scorso a Vigevano aveva indagato i rapporti tra i grandi maestri (Pellizza, Fontanesi, Casorarati, Boldini) e gli artisti locali nell'Ottocento, toccherà al XX secolo essere esplorato dai curatori, Paolo Campiglio e Rachele Ferrario, che hanno firmato la mostra "FUTURISMO E MODERNITÀ. Artisti e collezionisti in Lomellina in programma dal 27 settembre al 14 dicembre 2008.

Il progetto, promosso dall'Istituzione Cultura del Comune di Vigevano, raccoglie settanta opere ospitate nelle sale del Castello di origine visconteo-sforzesche, il maggiore e più prestigioso spazio espositivo della città lomellina e intende ricostruire l'intreccio di rapporti tra artisti, collezionisti, critici, poeti, avvenuti nel corso del XX secolo a Vigevano e nel territorio circostante.

27.01.2009 # 355
Vigevano | Futurismo e modernità | Fino al 14 dicembre 2008

Ilas Web Editor // 0 comments

Bologna | Future Film Festival | Fino al 1 febbraio 2009

Fino al 1 febbraio 2009

Il Future Film Festival, l'annuale appuntamento con il cinema d'animazione e le ultime frontiere dell'immaginario digitale approda alla sua undicesima edizione. Prima manifestazione italiana nel suo genere diretta da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, il Future Film Festival si ripresenta al pubblico con un ricchissimo programma: 27 film in anteprima italiana o europea, incontri con prestigiosissimi ospiti, eventi speciali, workshop dedicati all'universo digitale e al cinema d'animazione. Due in particolare gli omaggi proposti da Future Film Festival 2009:Ub Iwerks: da Topolino a Hitchcock e Nobuo Nakagawa: Master of Horror.

18.01.2009 # 938
Vigevano | Futurismo e modernità | Fino al 14 dicembre 2008

Ilas Web Editor // 0 comments

Milano | Robert Frank - Lo straniero americano | Fino al 18 gennaio 2009

Fino al 18 gennaio 2009

La mostra Robert Frank. Lo straniero americano – promossa dal Comune di Milano - Cultura e organizzata da Palazzo Reale e 24 ORE Motta Cultura - presenta dal 14 ottobre 2008 al 18 gennaio 2009 un'ottantina di opere del fotografo svizzero provenienti dal Fotomuseum Winterthur e dal Fotostiftung Schweiz di Zurigo.
L'evento, curato da Martin Gasser, Thomas, Seelig, Urs Stahel e Enrica Viganò, si presenta come un'importante monografica dedicata all'opera di Robert Frank, il cui sguardo ha contribuito a sconvolgere la grammatica della fotografia nella seconda metà del Novecento.
Nelle sue immagini, dal forte sapore di documentazione sociale ed allo stesso tempo di sperimentazione formale, ritroviamo una visione più intima della quotidianità di un paese, gli Stati Uniti d'America, che Frank descrive come fino ad allora nessuno aveva mai saputo fare, una riflessione sulla realtà, insieme dura e ironica. Le sue fotografie, così volutamente contrastate, hanno sconvolto un paese ipnotizzato dall'american dream e hanno contribuito all'evolversi di una fotografia più autentica e schietta.
Il fotografo non si ferma e così come alla fine degli anni Cinquanta il suo linguaggio aveva scardinatole regole della street-photography, così negli anni Settanta le sue invenzioni concettuali segnano un'evoluzione nella fine-art photography attraverso la quale esprime la sua profonda ansia esistenziale.

18.01.2009 # 821
Vigevano | Futurismo e modernità | Fino al 14 dicembre 2008

Ilas Web Editor // 0 comments

Rivoli (To) | Una stanza tutta per sé | Fino al 18 gennaio 2009

Fino al 18 gennaio 2009

Ispirandosi all'omonimo saggio di Virginia Woolf (1929), la mostra Una stanza tutta per sé è una riflessione sul valore positivo della solitudine e sulla sua importanza in ambito creativo. Immergendo gli spettatori in ambienti capaci di stimolare più sensi, le opere selezionate rimandano alle condizioni ricercate da ciascun artista per alimentare la propria creatività e alla tensione verso un contatto esclusivo con ciascun visitatore. La "stanza per sé" diventa così sia il luogo che permette all'artista di disporre le condizioni ideali per esprimere la propria ricerca, sia il luogo all'interno del quale ognuno è invitato a una visione esclusiva e stimolato a sviluppare in senso personale il significato ultimo di ciascuna opera. Riunendo per la prima volta una ventina di importanti artisti internazionali, la mostra presenta opere appositamente realizzate per il Castello di Rivoli, insieme a nuove acquisizioni e opere appartenenti alla collezione, spaziando dagli anni Sessanta al presente.

13.01.2009 # 939
Vigevano | Futurismo e modernità | Fino al 14 dicembre 2008

Ilas Web Editor // 0 comments

Napoli | Andrea Pazienza | Fino al 13 gennaio 2009

Fino al 13 gennaio 2009

A Napoli apre una delle più ampie mostre su Andrea Pazienza, il grande fumettista prematuramente scomparso nel giugno del 1988. L'esposizione vuole omaggiare uno dei talenti assoluti della Nona Arte italiana e si avvale di più di 200 tavole originali, schizzi, bozzetti, illustrazioni e omaggi, oltre a oggetti, audiovisivi e fotografie, si tiene dal 14 novembre al 13 gennaio 2009 (orari 9.00-18.00 tranne il martedì) nelle sale del Carcere Alto di Castel Sant'Elmo, sede d'Arte Contemporanea e di COMICON. 
Pazienza, autore dai mille risvolti, ha avuto un rapporto molto intenso con la città partenopea, pur non avendoci mai vissuto. L'esposizione, e gli eventi collaterali previsti, sottolineano le tracce di questo legame dando allo stesso tempo una panoramica su tutta l'opera dell'autore, dagli esordi nei tumultuosi fine anni 70 bolognesi, al periodo delle storie più mature della metà degli anni 80.

14.12.2008 # 879
Vigevano | Futurismo e modernità | Fino al 14 dicembre 2008

Ilas Web Editor // 0 comments

Pavia | La Belle Époque | Fino al 14 dicembre 2008

Fino al 14 dicembre 2008

Music-hall, can can, dame agghindate all'ultima moda, uomini in frac, viali animati, serate a teatro, e poi le prime automobili, i grandi alberghi e le ferventi esposizioni universali sono le smaglianti icone nelle quali la borghesia di fine Ottocento e di primo Novecento si riconosce e a cui affida il proprio status symbol.
È questa l'immagine della Belle Époque che si rinnova nelle opere di artisti quali De Nittis, Boldini, Zandomeneghi, Ghiglia, Corcos che hanno vissuto quegli anni e, attraverso le loro tele, ne hanno tramandato il ricordo alle generazioni future.
Dal 6 settembre al 14 dicembre, Pavia celebrerà questo periodo con una mostra che presenterà, nelle Scuderie del Castello Visconteo, 60 opere, in grado di ripercorrere in modo esaustivo la produzione artistica italiana tra il 1880 e il 1915.