alexa

Ilas sui social network

Iscriviti alla newsletter Ilas

logo-ilas
logo-ilas logo-ilas

MENU

cercaCERCA

ILAS è una scuola di specializzazione che opera esclusivamente
nell'ambito della comunicazione visiva.

 
icona

La scuola

100% comunicazione visiva

icona

La scuola
Storia, struttura e organizzazione

icona

I docenti
I curricula di tutti i docenti

icona

Certificazioni
Il valore di un corso Ilas

icona

Attività
Corsi, seminari e contest

icona

Social, blog e magazine
Scopri ilas 2.0

 
icona

I Corsi

Elenco dei corsi Ilas divisi per tipologia

Corsi Adobe MensiliPHOTOSHOP | ILLUSTRATOR | INDESIGN

Corsi Annuali CompletiGRAFICA | FOTO | WEB | PUBBLICITÀ | SOCIAL

Corsi Brevi TematiciFOTO STARTUP | COPY | MONTAGGIO

Elenco corsi brevi tematiciPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

 

Corsi di Grafica 3DMAYA | RHINO | STAMPA 3D

Elenco corsi grafica 3DPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

Corsi Annuali CoordinatiPERCORSI MULTIDISCIPLINARI

Corsi 2° anno GRAFICA | FOTOGRAFIA | WEB PHP

 

Cerchi un talento della comunicazione visiva?
 

Inserisci AnnuncioArea riservata alle aziende

Scegli CandidatoArea riservata alle aziende

Vai al PortfolioArea riservata alle aziende

Guarda i lavori realizzati dai nostri studenti
Oltre 9000 progetti realizzati nei corsi Ilas

ILAS - Istituto superiore di comunicazione visiva

icona

Recapiti telefonici

Italy / Napoli

tel(+39) 081 5511353
tel(+39) 081 4201345
fax(+39) 081 0070569

icona

Indirizzo

Italy / 80133 Napoli

Via Alcide De Gasperi, 45
Scala A

numero-verde

  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 86 di 111
13.01.2009 # 952
Graphic Design dal 1950 a oggi

Ilas Web Editor // 0 comments

Graphic Design dal 1950 a oggi

AA.VV. - Electa

Fondata a Parigi nel 1951, l'Alliance Graphique Internationale riunisce i migliori graphic designer del mondo. Questo volume raccoglie le testimonianze più significative dell'AGI, attraverso la selezione di 2500 lavori dei suoi 600 membri.
Da Albe Steiner a Milton Glaser, da Roberto Sambonet a Pierluigi Cerri, da Raymond Savignac a Bob Noorda, il repertorio edito da Electa rappresenta lo strumento indispensabile per conoscere la storia della grafica mondiale

13.01.2009 # 957
Graphic Design dal 1950 a oggi

Ilas Web Editor // 0 comments

Il Museo del Design e la nuova Triennale

Michele De Lucchi - Electa

Il volume presenta con disegni e fotografie il progetto e le fasi costruttive del museo del design a Milano nel Palazzo dell'Arte di Giovanni Muzio. La sfida si presenta stimolante: dare identità indipendente e autonoma ad un Museo allestito all'interno della Triennale a Milano, dove assume un significato particolare per l'importanza che ha rivestito nella storia del design italiano degli ultimi cinquant'anni, per le aziende più importanti, i nomi più noti, le fiere, le mostre, le riviste e il dibattito culturale. L'elemento architettonico innovativo di Triennale Design Museum è il suo ingresso attraverso un ponte che permette al Museo di essere al contempo all'interno della Triennale e corpo autonomo e visibile nella sua funzione.

13.01.2009 # 956
Graphic Design dal 1950 a oggi

Ilas Web Editor // 0 comments

Piemonte - Torino Design

AA.VV. - Electa

Oggetti che resistono ai nuovi scenari produttivi, altri che rappresentano nuove tendenze di progetto, altri che illustrano le potenzialità dell'innovazione attraverso il design. Non solo design di prodotto, ma anche 'design possibile' da cui sviluppare nuove attività: i distretti industriali e i nuovi orientamenti della formazione. La nuova edizione è arricchita dalla sezione 'Grandi storie di piccoli prodotti': le fortune di oggetti di design immancabili in ogni casa italiana, come la Moka Bialetti.

13.01.2009 # 955
Graphic Design dal 1950 a oggi

Ilas Web Editor // 0 comments

Pio Manzù - Quando il mondo era moderno

Giuseppe Finessi, Enrico Fagone - Electa

Contemporaneamente alla personale dedicata al padre Giacomo, la GAMeC di Bergamo organizza una mostra che ripercorre l'itinerario creativo di Pio Manzù (1939-1969), designer di profilo internazionale. 
Il suo archivio consente di tracciare per la prima volta un percorso completo della sua opera che, nella pur breve esperienza di vita, ha spaziato dal design alla fotografia alla grafica editoriale, toccando differenti tematiche e mettendo il suo lavoro in relazione con quello di altri designer ed artisti internazionali.
Centrale è la fase del lavoro dedicata al design automobilistico, che gli valse riconoscimenti e premi internazionali: disegni, progetti, foto, modellini relativi alla Fiat 127 e ai Trattori, e i progetti mai prodotti per Autonova, Taxi, Autobus.

13.01.2009 # 954
Graphic Design dal 1950 a oggi

Ilas Web Editor // 0 comments

Grande atlante del design dal 1850 a oggi

Enrico Morteo - Electa

Attraverso una chiara mappatura geo-storica dagli esordi del design fino alle ultime tendenze del contemporaneo, il volume presenta le caratteristiche principali, gli sviluppi, la funzione degli oggetti.
Sono 150 i temi affrontati e risolti in altrettante doppie pagine, alternativamente dedicate agli stili, ai movimenti, alle tematiche trasversali, ai grandi designer. 
In ognuna di esse il lettore troverà un testo portante e le illustrazioni delle soluzioni più significative, accompagnate da didascalie commentate che ne evidenziano le caratteristiche. Altre 35 doppie pagine sono inoltre trattate come analisi di capolavori assoluti del design, indagati attraverso fotografie di oggetti, progetti, dettagli suggestivi, ambientazioni e contesti.

13.01.2009 # 953
Graphic Design dal 1950 a oggi

Ilas Web Editor // 0 comments

TAIF / Mythologie

Enrico Morteo - Electa

Il lampadario Taif di Barovier e Toso interpreta in maniera esemplare il significato autentico del classico, non come riproposizione di un modello consolidato, ma come rivisitazione che interpreta in maniera originale gli elementi caratteristici della tipologia, superando i limiti della moda e dello stile.
Queste caratteristiche del progetto sono messe in risalto dal dialogo con altri oggetti esemplari del design moderno.
Attorno a questo nucleo, una serie di close-up sull'oggetto: i disegni esecutivi e i singoli componenti, poi sequenze cinematografiche della produzione e del montaggio, rapide successioni di inquadrature che raccontano la storia del lampadario, dalla vetreria alla sua destinazione finale. Ed. Inglese/Russo