alexa

Ilas sui social network

Iscriviti alla newsletter Ilas

logo-ilas
logo-ilas logo-ilas

MENU

cercaCERCA

ILAS è una scuola di specializzazione che opera esclusivamente
nell'ambito della comunicazione visiva.

 
icona

La scuola

100% comunicazione visiva

icona

La scuola
Storia, struttura e organizzazione

icona

I docenti
I curricula di tutti i docenti

icona

Certificazioni
Il valore di un corso Ilas

icona

Attività
Corsi, seminari e contest

icona

Social, blog e magazine
Scopri ilas 2.0

 
icona

I Corsi

Elenco dei corsi Ilas divisi per tipologia

Corsi Adobe MensiliPHOTOSHOP | ILLUSTRATOR | INDESIGN

Corsi Annuali CompletiGRAFICA | FOTO | WEB | PUBBLICITÀ | SOCIAL

Corsi Brevi TematiciFOTO STARTUP | COPY | MONTAGGIO

Elenco corsi brevi tematiciPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

 

Corsi di Grafica 3DMAYA | RHINO | STAMPA 3D

Elenco corsi grafica 3DPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

Corsi Annuali CoordinatiPERCORSI MULTIDISCIPLINARI

Corsi 2° anno GRAFICA | FOTOGRAFIA | WEB PHP

 

Cerchi un talento della comunicazione visiva?
 

Inserisci AnnuncioArea riservata alle aziende

Scegli CandidatoArea riservata alle aziende

Vai al PortfolioArea riservata alle aziende

Guarda i lavori realizzati dai nostri studenti
Oltre 9000 progetti realizzati nei corsi Ilas

ILAS - Istituto superiore di comunicazione visiva

icona

Recapiti telefonici

Italy / Napoli

tel(+39) 081 5511353
tel(+39) 081 4201345
fax(+39) 081 0070569

icona

Indirizzo

Italy / 80133 Napoli

Via Alcide De Gasperi, 45
Scala A

numero-verde

  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Mostre ed eventi // Pagina 181 di 223
01.02.2009 # 903

Ilas Web Editor // 0 comments

Milano | Guido Crepax | Fino al 1 febbraio 2009

Fino al 1 febbraio 2009

Triennale Bovisa presenta la mostra Guido Crepax. Valentina, la forma del tempo, dedicata al lavoro del fumettista Guido Crepax e a Valentina, il suo personaggio più celebre, creato nel 1965. In perfetto equilibrio tra una donna reale e un simbolo di trasgressione, la fotografa milanese Valentina Rosselli è, infatti, il personaggio femminile più famoso nella storia del fumetto.  Il suo volto, il celebre caschetto e molti tratti della sua personalità sono ispirati all'attrice Louise Brooks, diva del cinema muto e protagonista del film Lulù di Georg Wilhelm Pabst (1928). Oltre al mondo culturale, politico, ideologico ed estetico del suo autore, Valentina incarna una sorta di "spirito del tempo" della società italiana attraverso i grandi cambiamenti degli anni sessanta, settanta e ottanta.

Ci sono almeno due modi per rileggere il trentennale lavoro di Guido Crepax. Dall'esterno, scorrendo le pagine e lasciandosi guidare dal piacere delle immagini, o dall'interno, scoprendo tra le pieghe di una sfrenata fantasia, forti riferimenti alla famiglia e alla casa. E sono proprio questi ultimi, la famiglia e la casa, unitamente a un implacabile rapporto con il tempo, a essere i fili che legano tutta la sua opera.

Questa mostra, a cinque anni dalla scomparsa, si pone per la prima volta l'obbiettivo di analizzare Crepax dall'interno. Scavando a fondo nei ricordi e nei reconditi della mente che, come ogni ambiente borghese che si rispetti è rigorosamente rappresentata da una casa e suddivisa in stanze. Ogni stanza rappresenta un diverso modo di intendere e vivere il tempo. La forma del tempo ovvero il tempo nelle sue diverse forme, perché esso non è mai univoca unità di misura.

27.01.2009 # 355

Ilas Web Editor // 0 comments

Bologna | Future Film Festival | Fino al 1 febbraio 2009

Fino al 1 febbraio 2009

Il Future Film Festival, l'annuale appuntamento con il cinema d'animazione e le ultime frontiere dell'immaginario digitale approda alla sua undicesima edizione. Prima manifestazione italiana nel suo genere diretta da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, il Future Film Festival si ripresenta al pubblico con un ricchissimo programma: 27 film in anteprima italiana o europea, incontri con prestigiosissimi ospiti, eventi speciali, workshop dedicati all'universo digitale e al cinema d'animazione. Due in particolare gli omaggi proposti da Future Film Festival 2009:Ub Iwerks: da Topolino a Hitchcock e Nobuo Nakagawa: Master of Horror.

18.01.2009 # 938

Ilas Web Editor // 0 comments

Milano | Robert Frank - Lo straniero americano | Fino al 18 gennaio 2009

Fino al 18 gennaio 2009

La mostra Robert Frank. Lo straniero americano – promossa dal Comune di Milano - Cultura e organizzata da Palazzo Reale e 24 ORE Motta Cultura - presenta dal 14 ottobre 2008 al 18 gennaio 2009 un'ottantina di opere del fotografo svizzero provenienti dal Fotomuseum Winterthur e dal Fotostiftung Schweiz di Zurigo.
L'evento, curato da Martin Gasser, Thomas, Seelig, Urs Stahel e Enrica Viganò, si presenta come un'importante monografica dedicata all'opera di Robert Frank, il cui sguardo ha contribuito a sconvolgere la grammatica della fotografia nella seconda metà del Novecento.
Nelle sue immagini, dal forte sapore di documentazione sociale ed allo stesso tempo di sperimentazione formale, ritroviamo una visione più intima della quotidianità di un paese, gli Stati Uniti d'America, che Frank descrive come fino ad allora nessuno aveva mai saputo fare, una riflessione sulla realtà, insieme dura e ironica. Le sue fotografie, così volutamente contrastate, hanno sconvolto un paese ipnotizzato dall'american dream e hanno contribuito all'evolversi di una fotografia più autentica e schietta.
Il fotografo non si ferma e così come alla fine degli anni Cinquanta il suo linguaggio aveva scardinatole regole della street-photography, così negli anni Settanta le sue invenzioni concettuali segnano un'evoluzione nella fine-art photography attraverso la quale esprime la sua profonda ansia esistenziale.

18.01.2009 # 821

Ilas Web Editor // 0 comments

Rivoli (To) | Una stanza tutta per sé | Fino al 18 gennaio 2009

Fino al 18 gennaio 2009

Ispirandosi all'omonimo saggio di Virginia Woolf (1929), la mostra Una stanza tutta per sé è una riflessione sul valore positivo della solitudine e sulla sua importanza in ambito creativo. Immergendo gli spettatori in ambienti capaci di stimolare più sensi, le opere selezionate rimandano alle condizioni ricercate da ciascun artista per alimentare la propria creatività e alla tensione verso un contatto esclusivo con ciascun visitatore. La "stanza per sé" diventa così sia il luogo che permette all'artista di disporre le condizioni ideali per esprimere la propria ricerca, sia il luogo all'interno del quale ognuno è invitato a una visione esclusiva e stimolato a sviluppare in senso personale il significato ultimo di ciascuna opera. Riunendo per la prima volta una ventina di importanti artisti internazionali, la mostra presenta opere appositamente realizzate per il Castello di Rivoli, insieme a nuove acquisizioni e opere appartenenti alla collezione, spaziando dagli anni Sessanta al presente.

13.01.2009 # 939

Ilas Web Editor // 0 comments

Napoli | Andrea Pazienza | Fino al 13 gennaio 2009

Fino al 13 gennaio 2009

A Napoli apre una delle più ampie mostre su Andrea Pazienza, il grande fumettista prematuramente scomparso nel giugno del 1988. L'esposizione vuole omaggiare uno dei talenti assoluti della Nona Arte italiana e si avvale di più di 200 tavole originali, schizzi, bozzetti, illustrazioni e omaggi, oltre a oggetti, audiovisivi e fotografie, si tiene dal 14 novembre al 13 gennaio 2009 (orari 9.00-18.00 tranne il martedì) nelle sale del Carcere Alto di Castel Sant'Elmo, sede d'Arte Contemporanea e di COMICON. 
Pazienza, autore dai mille risvolti, ha avuto un rapporto molto intenso con la città partenopea, pur non avendoci mai vissuto. L'esposizione, e gli eventi collaterali previsti, sottolineano le tracce di questo legame dando allo stesso tempo una panoramica su tutta l'opera dell'autore, dagli esordi nei tumultuosi fine anni 70 bolognesi, al periodo delle storie più mature della metà degli anni 80.