alexa

Ilas sui social network

facebook twitter youtube pinterest instagram flickr linkedin
logo ilas academy
adobe ATC autodesk

MENU

cercaCERCA

Prenota il tuo corso o un colloquio informativo
La prenotazione non è vincolante e consente di riservare un posto nei corsi a numero chiuso

ILAS è una scuola di specializzazione che opera esclusivamente
nell'ambito della comunicazione visiva.

icona

La scuola

100% comunicazione visiva

icona

La scuola
Storia, struttura e organizzazione

icona

I docenti
I curricula di tutti i docenti

icona

Certificazioni
Il valore di un corso Ilas

icona

Attività
Corsi, seminari e contest

icona

Social, blog e magazine
Scopri ilas 2.0

 
icona

I corsi annuali

Elenco dei corsi Ilas divisi per tipologia

Corsi Regionali AutorizzatiGRAFICA | WEB DESIGN | FOTOGRAFIA

logo-adobe

Elenco corsi autorizzati Regione CampaniaQualifica professionale EQF4 / Frequenza obbligatoria > 80%

Corsi Annuali CompletiGRAFICA | FOTO | WEB | PUBBLICITÀ | SOCIAL

Corsi Brevi TematiciFOTO BASE | COPY | MONTAGGIO | RIPRESA VIDEO

Elenco corsi brevi tematiciPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

 

Corsi di Grafica 3DMAYA | ZBRUSH | RHINO | STAMPA 3D

Elenco corsi grafica 3DPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

Corsi Annuali CoordinatiPERCORSI MULTIDISCIPLINARI

Corsi Avanzati e Online GRAFICA | FOTOGRAFIA | PHP | MOBILE APP | PUBBLICITÀ ONLINE

icona

I corsi mensili

Cerchi un talento della comunicazione visiva?
 

Inserisci AnnuncioArea riservata alle aziende

Scegli CandidatoArea riservata alle aziende

Vai al PortfolioArea riservata alle aziende

Guarda i lavori realizzati dai nostri studenti
Oltre 9000 progetti realizzati nei corsi Ilas

ILAS - Istituto superiore di comunicazione visiva

icona

Recapiti telefonici

Italy / Napoli

tel(+39) 081 5511353
tel(+39) 081 4201345
fax(+39) 081 0070569

icona

Indirizzo

Italy / 80133 Napoli

Via Alcide De Gasperi, 45
Scala A

numero-verde

Prenota il tuo corso o un colloquio informativo

Blog // Pagina 29 di 41
23.06.2015 # 4222

Daria La Ragione // 0 comments

Che tempo farà a Dubai? Scopritelo a Stoccolma

Blog! di Daria La Ragione

Come devo vestirmi? Farà freddo? Farà caldo? Piove?
Se non vi siete mai fatti queste domande prima di partire per un viaggio non potrete apprezzare l'ideona che hanno avuto allo Stockholm Arlanda Airport  quando si sono fatti una semplice domanda: noi portiamo le persone in posti lontani, come facciamo invece a portare i posti lontani dalle persone?

Ed ecco la risposta: portiamo qui il clima.
Infondo il tempo meteorologico è una parte imprescindibile di qualunque esperienza e a maggior ragione di un viaggio.
E allora cosa ti fa la Akestam Holst, l'agenzia svedese che cura la comunicazione dell'aeroporto? Si inventa un portale del clima, con tra porte ognuna delle quali conduce a sperimentare come si sta in una delle destinazioni raggiungibili dall'aeroporto.
Ora, a parte l'esperienza pazzesca di cambiare clima in due passi, vuoi mettere sapere subito se tenere a portata di mano i sandali o il giubbino imbottito?
Come dicevo all'inizio, se non vi siete mai fatti certe domande non sarete entusiasti quanto me, ma se ve le siete fatti allora avete guardato questo video pensando: che geni!

Advertising Agency: Akestam Holst, Stockholm, Sweden
Creative Director: Andreas Ullenius
Art Director: Erik Nordenakar
 



23.06.2015 # 4221

Daria La Ragione // 0 comments

Sodimac per la festa del papà

Blog! di Daria La Ragione

Le famiglie sono il trend gettonatissimo della pubblicità. Anzi, trend probabilmente non è la parola giusta, bisognerebbe usare evergreen, perché sono sempre di tendenza, come il trench e il tubino nero. Un classico che non passa mai.
Ma un motivo c'è: se il tubino ti risolve la giornata, anche la famiglia è uno di quegli assi nella macchina che ti porta a casa il risultato. Funziona, non c'è nulla da dire, scatta l'emozione, perché una famiglia ce l'abbiamo tutti: se è bella ci commuove vederne altre belle, se ci fa soffrire ci commuove pensare che poteva essere diversa, insomma ci frega sempre.

Questa volta il meccanismo che ultimamente vediamo sempre più spesso: premiamo i genitori che si sono sfiancati per i figli, viene messo al servizio di Sodimac, una catena di negozi fai da te.
Con la scusa di un oggetto smarrito anni prima, nel giorno della loro festa comandata, gli ignari papà vengono invitati nel negozio Sodimac, una volta lì i figli gli donano un oggetto simbolico che hanno associato ai sacrifici fatti dal papà affinché loro potessero realizzarsi: una poltrona più comoda, un barbecue e poi, giuro che non ho capito perché, una libreria!
Advertising Agency: McCann, Lima, Peru
Chief Creative Officers: Mauricio Fernández Maldonado, Nicolás Romanó
Creative Directors: Jomi Rivera, Erick Galván
Copywriters: Alvaro Soto, Victor Luna
Art Director: Ricardo Aranibar
 

17.05.2015 # 4164

Daria La Ragione // 0 comments

Airwick Flowers: senza parole

Blog! di Daria La Ragione

Mi piacciono i cani, mi piacciono tutti, perfino i Chiwawa (ma quelli un po’ meno), quello che non apprezzo è il loro odore se non sono perfettamente puliti. 
Credo sia per questo che mi è piaciuta la nuova campagna di Airwick: Change the smell of your home.
Mi piace il visual, tanto che avrei fatto a meno anche del claim, perché questo barboncino di margherite mi pare dica già tutto quello che c’è da dire.
Non è una cosa che si vede spesso e per questo l’apprezzo ancora di più. Mi ha ricordato un’altra occasione in cui non c’era bisogno di parole, e infatti questa volta non ce n’erano affatto.
È l’affissione per il Van Gogh Museum Cafè, che ha i suoi 8/9 anni, ma non ha perso il suo smalto.



Ecco i credits della campagna olandese
Agency: Duval Guillaume
Creative director: Jens Mortier
Copy writer: Tom Garcia
Art director: Christian Loos
Photographer: Kris van Beek


Questi invece quelli della campagna Airwick
Advertising Agency: Havas Vale, Mexico
Creative Directors: Álvaro Zunini, Miguel Brito, Pedro Serrano
Art Director: Marco Oseguera
Copywriter: Marco Martínez
Photographer: Octavio Ramos


17.05.2015 # 4163

Daria La Ragione // 0 comments

WOW: la nuova BMW 6 Series

Blog! di Daria La Ragione

Davvero basta una parola per raccontare questo commercial: WOW.
Semplice, nell’idea, non certo nella realizzazione, segue però un trend sempre più diffuso nell’industria automobilistica: non si parla delle caratteristiche del prodotto, ma si punta sulla brand image, a dimostrazione che è questa la vera parola d’ordine del marketing 3.0.
L’operazione però è molto ben studiata proprio perché, pur non parlando delle specifiche tecniche, in realtà fa passare l’idea che si tratti di un’auto di altissima tecnologia, sia per l’analogia con lo shuttle, sia per l’ammirazione che essa suscita in chi conosce e apprezza il top dell’avanguardia tecnologica, appunto l’astronauta.
 


Advertising Agency: KBS+, USA
Chief Creative Officers: Dan Kelleher, Jonathan Mackler
Executive Creative Director: Paul Renner
Creative Director / Copywriter: Mike Abell
Creative Director / Art Director: Kevin Gentile

17.05.2015 # 4162

Daria La Ragione // 0 comments

Buona fortuna. Ne avrete bisogno

Blog! di Daria La Ragione

Sembrerebbe che la disoccupazione non sia un problema esclusivo dei nostri dintorni e che, al contrario, proprio come accade qui, colpisca i laureati tanto quanto gli altri giovani anche all’estero, perfino negli USA ormai fuori da questa lunga crisi.
Io me ne sono accorta guardando questa campagna di Leo Burnett, Chicago per Fifht Third Bank, divertente e ironica anzi, ironica se vi siete appena laureati o lo hanno fatto i vostri figli, divertente se siete tra i fortunati che un lavoro ce l’hanno.

Il classico discorso per la consegna delle laurea è tenuto da un signore piuttosto disincantato, che non si fa grossi problemi a dipingere per il suo giovane pubblico un futuro poco entusiasmante: lavoreranno poco e mal pagati, torneranno a casa dei genitori, di nuovo a condividere il bagno con la sorellina, l’unica impronta che lasceranno sarà sui cuscini del divano e questo perché la metà dei giovani laureati non trova un lavoro full time.
Ecco, raccontata così è una valle di lacrime, ma è girata molto meglio di come l’ho raccontata io e soprattutto il finale lascia un po’ di speranza: ci dice infatti che Fifht Third Bank investe ogni anno 1 milione di dollari per aiutare i neolaureati a trovare il lavoro che desiderano.
 


Privacy e cookies policy