alexa

Ilas sui social network

facebook twitter youtube pinterest instagram flickr linkedin
logo-ilas
logo-ilas logo-ilas

MENU

cercaCERCA

Prenota il tuo corso o un colloquio informativo
La prenotazione non è vincolante e consente di riservare un posto nei corsi a numero chiuso

ILAS è una scuola di specializzazione che opera esclusivamente
nell'ambito della comunicazione visiva.

icona

La scuola

100% comunicazione visiva

icona

La scuola
Storia, struttura e organizzazione

icona

I docenti
I curricula di tutti i docenti

icona

Certificazioni
Il valore di un corso Ilas

icona

Attività
Corsi, seminari e contest

icona

Social, blog e magazine
Scopri ilas 2.0

 
icona

I corsi annuali

Elenco dei corsi Ilas divisi per tipologia

Corsi Regionali AutorizzatiGRAFICA | WEB DESIGN | FOTOGRAFIA

logo-adobe

Elenco corsi autorizzati Regione CampaniaQualifica professionale EQF4 / Frequenza obbligatoria > 80%

Corsi Annuali CompletiGRAFICA | FOTO | WEB | PUBBLICITÀ | SOCIAL

Corsi Brevi TematiciFOTO BASE | COPY | MONTAGGIO | RIPRESA VIDEO

Elenco corsi brevi tematiciPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

 

Corsi di Grafica 3DMAYA | ZBRUSH | RHINO | STAMPA 3D

Elenco corsi grafica 3DPer ogni corso è indicata la quota mensile iva (22%) compresa

Corsi Annuali CoordinatiPERCORSI MULTIDISCIPLINARI

Corsi Avanzati e Online GRAFICA | FOTOGRAFIA | PHP | MOBILE APP | PUBBLICITÀ ONLINE

icona

I corsi mensili

Cerchi un talento della comunicazione visiva?
 

Inserisci AnnuncioArea riservata alle aziende

Scegli CandidatoArea riservata alle aziende

Vai al PortfolioArea riservata alle aziende

Guarda i lavori realizzati dai nostri studenti
Oltre 9000 progetti realizzati nei corsi Ilas

ILAS - Istituto superiore di comunicazione visiva

icona

Recapiti telefonici

Italy / Napoli

tel(+39) 081 5511353
tel(+39) 081 4201345
fax(+39) 081 0070569

icona

Indirizzo

Italy / 80133 Napoli

Via Alcide De Gasperi, 45
Scala A

numero-verde

Prenota il tuo corso o un colloquio informativo

Blog // Pagina 29 di 40
17.05.2015 # 4161

Daria La Ragione // 0 comments

Sennheiser e lo story telling

Blog! di Daria La Ragione

Nell’era dello story telling, che è diventata ormai la parola d’ordine di chiunque si occupi di comunicazione, ecco una pubblicità che ha preso la faccenda molto molto sul serio:




Già dal 2014 Sennheiser aveva scelto la strada dell’ironia: l’agenzia era McKinney, USA e la storia raccontava di una cuffia troppo innamorata dell’orecchie, alle prese con la difficoltà di gestire questo amore morboso e sempre in bilico tra lussuria e imbarazzo. L’hastag che accompagnava le uscite di questa multisoggetto la dice lunga #earlove.
 

 

 

 
L’ultima campagna però, The Oracle, è il risultato del lavoro di un’altra agenzia, la tedesca Philipp und Keuntje, e anche se ben girata e molto carina, a mio avviso le manca l’ironia e la vena surreale delle precedenti.
Funzionerà meglio? lo dirà il mercato.

29.04.2015 # 4143

Daria La Ragione // 0 comments

Music has no enemies

Blog! di Daria La Ragione

Music has no enemies è un progetto del compositore Andres Levine, che si occupa di creare musica di impatto per le organizzazioni no profit.
Questo commercial, dell’agenzia LatinWorks, Austin, USA, racconta come un soldato sia riuscito a salvarsi da un cecchino tedesco, durante la seconda guerra mondiale, pensando che anche lui fosse spaventato e si sentisse solo, suonando una canzone all’epoca molto popolare Lili Marlene, e come questo abbia sciolto tutta la tensione.
La musica salva la vita, è il claim, e funziona, perfino nell’altro film di questa multisoggetto, molto crudo e difficile, perché racconta la violenza subita da un bambino e come cantare gli abbia in qualche modo preservato l’anima.
Entrambi i film (per fortuna) sono realizzati utilizzando piccoli pupazzetti di plastica, escamotage che consente di raccontare vicende molto dure allentando in parte il coinvolgimento.

Regia:  Carlos Lopez Estrada / CINCO





29.04.2015 # 4142

Daria La Ragione // 0 comments

Pizza Hut e il sorriso

Blog! di Daria La Ragione

Non è l’idea del secolo, siamo d’accordo, ma spesso in pubblicità la forma conta quanto il contenuto.
Secondo me questo è proprio il caso: il trucco, la recitazione, l’atmosfera strappano un sorriso.
Di gag divertenti se ne vedono tante in giro, ma questa fa anche qualcosa in più rispetto a molte pubblicità nostrane: ci fa ricordare il prodotto oltre lo sketch, cosa che non accadeva, per esempio, con la famosissima (per chi ha l’età per ricordarsela) pubblicità nota ai più come “Buonaseeeera”.
Ve la ricordate? E vi ricordate qual era il prodotto?
In molti, per esperienza di sondaggio maccheronico da me somministrato ad amici e parenti, non se lo ricordano. Ricordano bene il tizio con grembiule e guanti che si precipita dalla vicina sperando in un appuntamento, ma siccome quella pubblicità poco o nulla aveva a che fare con la fiat (eh già!), non ricordano molto altro.

Ogilvy & Mather, London, invece centra l’obiettivo in pieno. Chapeau!
 


20.04.2015 # 4136

// 0 comments

Honda HR-V: la rivoluzione in garage

Blog! di Daria La Ragione

Non è un bel claim, siamo d’accordo: quando si tira in ballo un concetto potente come la rivoluzione e lo si accosta a parole quotidiane come “garage” viene meno un bel po’ della loro forza.
E secondo me è proprio questa la debolezza di questo commercial brasiliano: da un punto di vista estetico infatti è molto ben girata, le immagini sono belle e ha un bel ritmo. Sì, forse la Rivoluzione Francese è un po’ troppo da cartolina o da film, ma in linea di massima scegliere alcuni momenti in cui la civiltà contemporanea è stata a un punto di svolta, e lasciare che la Honda li attraversi perfettamente integrata con quanto accade, senza che nessuno la percepisca come estranea, è un modo interessante di trasformare il contesto in testimonial: di solito si sceglie un personaggio famoso per far scattare un meccanismo di associazione tra le sue caratteristiche (la bellezza, la simpatia, l’eleganza etc.) e il prodotto; qui è stata fatta la stessa cosa utilizzando i momenti rivoluzionari dell’epoca moderna al posto di divo o un a diva, ma il gioco è sempre lo stesso.
Funziona? Secondo me con claim diverso poteva funzionare molto di più.
Agenzia: F/Nazca Saatchi & Saatchi, Brazil

<iframe width="560" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/WIR8wjT568k" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

20.04.2015 # 4133

Daria La Ragione // 0 comments

Greenworks protegge le macchie

Blog! di Daria La Ragione

Le campagne che preferisco sono di due tipi: quelle che fanno emozionare e quelle semplici, che con un bel visual e una buona headline ti dicono tutto ma non ti spiegano niente, e ti lasciano riflettere.
Questa campagna di Alma, Miami, USA per i detersivi Greenworks rientra senza dubbio nella seconda categoria: un close up di alcuni bellissimi animali, scattato in modo tale che all’inizio possa sembrare il dettaglio di un tessuto, e in alto a destra, su una specie di targhetta una claim semplice semplice: non tutte le macchie dovrebbero scomparire.
Scegliere la bellezza della natura come testimonial è un’idea vincente per parlare a tutti i consumatori attenti all’ambiente e alla bellezza. Per quelli disattenti c’è ancora molta strada da fare, ma non basterà una pubblicità.

Privacy e cookies policy