alexa
  • Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 82 di 109
18.03.2009 # 1034
NOT AVAILABLE

Ilas Web Editor // 0 comments

NOT AVAILABLE

Emanuele Nenna - ed. Lupetti

L'agenzia di comunicazione ideale: come dovrebbe essere e perché non c'è

Il mondo della comunicazione è in fermento, si parla in ogni occasione di nuovo approccio alla creatività, nuovo utilizzo dei media, contaminazioni tra comunicazione classica e canali digitali. Agenzie, centri media, responsabili marketing dibattono su quale possa essere la "nuova via" della comunicazione, che sembra di fatto tracciata ma che nella pratica nessuno riesce a percorrere fino in fondo.
Questo libro cerca di razionalizzare gli elementi di questa nuova comunicazione e lo fa descrivendo il modo di pensare e di essere di una immaginaria "agenzia ideale", forse solo sognata, forse nascosta da qualche parte.

21.07.2009 # 1128
NOT AVAILABLE

Ilas Web Editor // 0 comments

Francesco Clemente

Pamela kort - ed. Electa

Catalogo della mostra antologica tenutasi al museo Madre di Napoli. In allegato al catalogo di Francesco Clemente, "Nel Sud" di Salman Rushdie, un piccolo racconto dedicato all'amicizia di due anziani, Junior e Senior, in una ipotetica città del Sud.
Il tema allude direttamente all'amicizia di lunga data tra Rushdie e l'artista. Le illustrazioni che affiancano il testo, tutte realizzate appositamente da Clemente, ne sottolineano la poesia e lo stretto rapporto che esiste tra vita e morte.

18.03.2009 # 1037
NOT AVAILABLE

Ilas Web Editor // 0 comments

MARCHI

Geppi De Liso - ed. Lupetti

Questo volume ha una grande funzione didattica per chi voglia apprendere e praticare o imparare a decifrare con acutezza l'arte della progettazione dei marchi.
In questo libro, Geppi De Liso ricostruisce una vera e propria genealogia del marchio, destinata ad affinare le competenze sia del creativo che dello studioso, o sarebbe meglio dire dello studioso-creativo, binomio indissolubile nel nostro tempo.
Chi di marchi deve inventarne continuamente diviene infatti necessariamente un ricercatore attento alla dimensione culturale e storica di questo genere di segno.
Marchi per dirci che la scrittura è conoscenza, e che la grafica – che comprende  e amplia la scrittura includendovi l'immagine – può essere anche un atto di poesia.

18.03.2009 # 1036
NOT AVAILABLE

Ilas Web Editor // 0 comments

FREE GRAPHICS

Dario Russo - ed. Lupetti

Free Graphics è grafica fuori delle regole, lontana dal rigore della metodologia razionalista (Scuola svizzera), che ha dominato a lungo la scena. I designer qui indagati, forti delle tecnologie digitali, si pongono il preciso obiettivo di colpire il proprio target: "toccare il cuore col design". In questo scenario, si sviluppano linguaggi fortemente espressivi, a volte ai limiti della leggibilità, ma di grande impatto comunicativo e adeguati ai processi massmediatici. La tecnica digitale ha reso possibile una nuova estetica ­ dinamica e fluida ­ e nuovi orientamenti progettuali, suscettibili di ulteriori e non prevedibili sviluppi.

18.03.2009 # 1035
NOT AVAILABLE

Ilas Web Editor // 0 comments

NUOVE TRADIZIONI

Marco Turinetto - ed. Lupetti

Il libro indaga il percorso Be Different di Culti, brand che riunisce in sé il concetto di living concept.
Lo spazio del tempo: evoluzione della coerenza progettuale; le qualità estetiche: patrimonio d'identità nel rinnovare la memoria; la tangibilità dell'eccellenza: rapporto stretto tra ideazione e realizzazione; la riconoscibilità delle novità: design esteso come accentratore di contenuti; la percezione valoriale: convergenze incrociate di tradizione e innovazione.
Questi sono gli elementi che hanno contribuito a costruire il bacino di sapere Culti.
Questa società ha costruito, su innovazione creatività, un brand del life style che comprende dagli oggetti d'arredamento ai prodotti per la cura del corpo, dai concept store alla spa, persino una barca, dove il soddisfacimento di un bisogno dato da un prodotto o da un servizio non è mai disgiunto da un concept globale da cui deriva una filosofia di vita e una nuova dimensione del rapporto cliente-fornitore.

18.03.2009 # 1033
NOT AVAILABLE

Ilas Web Editor // 0 comments

ADCI 22

Art Director Club Italiano - ed. Lupetti

Edizione 2007

C'è un messaggio dentro questo annual.

Va ad aggiungersi alle campagne creative che il libro ci racconta, è intrinseco all'oggetto stesso che state tenendo in mano.
Risiede nell'infinita cura - quasi maniacale - con cui la redazione ha portato avanti il progetto editoriale.
Vive nella caparbia volontà che ha animato il team nel rintracciare per mezza Italia gli oggetti simbolo della metafora scelta: i messaggi dal fronte. Pezzi originali della grande guerra rintracciati uno a uno tra musei e collezionisti.
Si alimenta dei testi scritti ad hoc, sezione per sezione, che ci descrivono la natura dei paragrafi con un linguaggio volutamente modulato sul vocabolario e sulla sintassi abituali dell'epoca cui la metafora fa riferimento.
Splende, letteralmente, nello sforzo individuale compiuto da Pasquale Barbella che ha voluto aggiungere di suo pugno a ogni commercial qui rappresentato una vera e propria sinossi - antica abitudine dei nostri annual migliori - che possa favorire il lettore nella comprensione del pezzo creativo.
Artigianato puro. Amore per il dettaglio. Passione e lavoro dedicati senza risparmio per raggiungere al massimo quello che si ha in mente.
Ecco il senso del messaggio che state sfogliando, che è anche il senso profondo della nostra professione.
Ciò che - viceversa - il mercato sta tralasciando, da troppi anni  a questa parte.
Anni di superficialità un tanto al chilo. Anni di "è importante andare in onda", più che "è importante ciò che diciamo e come lo diciamo".
Anni di finanza e non di idee.
Anni che in ultima analisi non portano a niente. E noi, davanti a questo, continueremo a non stare alle regole del gioco.
Continueremo a opporre qualità a quantità, talento individuale a soluzioni standard. Passione contro politica.
E la nostra mission, è ciò che ci piace fare.
Soprattutto, è l'unico modo per cambiare davvero le cose. In meglio.
Buona lettura a tutti.

 
Maurizio Sala - Presidente ADCI

Inside Ilas