• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 60 di 106
24.01.2011 # 1934
Bodoni,  Manuale  tipografico | di  Stephan Fussel

Ilas Web Editor // 0 comments

Bodoni, Manuale
tipografico | di
Stephan Fussel

Edizioni Taschen

Non potremmo comprendere in maniera completa ed approfondita i font odierni e le leggi che ne sono alla base  se non andiamo a vederne la storia. Tutti i caratteri attuali hanno uno stretto legame con i caratteri del passato e con i simboli, gli ornamenti, le bordure di provenienza greca, russa, araba, fenicia, armena, copta e tibetana.  Il manuale di Tipografia di Bodoni (1740-1813), stampatore ufficiale del duca di Parma, raccoglie circa 142 caratteri tipografici di origine roman e italic e stabilisce i canoni di stampa dell’alfabeto.  Bodoni, a proposito dei caratteri tipografici diceva che “un carattere ben stampato deriva la sua bellezza da quattro principi: uniformità del progetto, accuratezza e pulizia, buon gusto, ele-ganza”.  Questo libro, pubblicato postumo in due volumi, in edizione limitata, presenta caratteri realizzati con grande abilità tecnica, purezza e grazia e rappresenta il culmine di 40 anni di lavoro. Al punto che, ancora oggi, i suoi caratteri sono ancora utilizzati. Un manuale imperdibile per tutti i graphic designer, i creativi ma anche per i curiosi e gli appassionati.


28.01.2011 # 1949
Bodoni,  Manuale  tipografico | di  Stephan Fussel

Ilas Web Editor // 0 comments

Logolounge 6 | di
Catharine Fishel,
Bill Gardner

Editore: Logos Books

Ancora loghi. Questo è il quinto della serie, edito da una casa editrice che si chiama, per l’appunto, Logos. Perché ancora loghi? Perché non si può solo inventare di sana pianta, bisogna trarre pur sempre ispirazione da qualcosa e un bravo grafico lo sa, non basta la natura, ciò che ogni giorno vede intorno, ma ci vogliono loghi, esperienze grafiche altrui, per poter trarre la giusta ispirazione, capire cosa è meglio fare o non fare per il proprio progetto, per la propria realizzazione grafica. Logolunge 6, così come i precedenti libri, è un testo imperdibile per ogni grafico, ma anche per i committenti che cercano spunti e idee utili. Se non sai da cosa partire, un Logolunge ti può dare una mano. Il meglio di tutti i loghi del piabeta, fatti dai migliori grafici e designer sulla piazza, selezionati da un ristretto gruppo di brand designer di fama. Nella prima parte troviamo i profili di 9 tra i più importanti top designer, le loro campagne più recenti e reclamizzate. Nella seconda parte, circa 2000 loghi( di tutto il mondo) organizzati in categorie visive con annessi articoli brevi inerenti al logo design. Tra gli altri, ci sono Stefan Sagmeister, Landor, Saffron, Jessica Hische e MetaDesign, solo per citare alcuni nomi. Per il resto, Logolunge 6 è una sorta di Bibbia per chi ha a cuore questo mestiere o ne è , semplicemente,  affascinato e incuriosito. C’è anche il sito internet dedicato( Logolounge.com).


27.01.2011 # 1945
Bodoni,  Manuale  tipografico | di  Stephan Fussel

Ilas Web Editor // 0 comments

FUNK & SOUL COVERS
Di Julius Wiedemann

Edizione: Taschen

Graphic design e illustrazione. In tutte le salse e in tutti gli stili. Ci piace ripercorrere il gusto espressivo, il disegno, il concetto che c’è dietro una copertina, di un libro, di un disco, di un manifesto. Le intramontabili copertine dei dischi Funk & Soul Records che hanno creato il gusto di un’epoca sono presentate in questo libro, proprio per aiutarci ad entrare in questo ambito della comunicazione visiva, a stretto contatto con la musica.  Più di 500 copertine sono qui raffigurate, copertine leggendarie che hanno conquistato il mondo. Da Marvin Gaye a Michael Jackson, da James Brown a Prince, scopriamo che il funky e il soul non sono solo un genere musicale ma anche una modalità espressiva precisa che passa anche per il segno grafico, per l’ immagine di una copertina. In più, interviste ad artisti, produttori, cantanti e scrittori, una vera e propria miniera non solo di immagini ma di tutto ciò che vi ruota intorno e contribuisce alla costruzione dell’idea:  testo, immagine, musica.  A cura di Joaquim Paulo.


21.01.2011 # 1931
Bodoni,  Manuale  tipografico | di  Stephan Fussel

Ilas Web Editor // 0 comments

Classique | Cover
Art for Classical
Music

Comunicazione visiva | Editore: Gestalten

Una branca interessante della Graphic art  e del Cover design è quella delle copertine dei dischi di musica classica. In questo libro sono raccolte le migliori copertine dagli anni ’50 agli ’80, almeno 777 copertine illustrate. Si tratta di un modo molto interessante di capire quali fossero, dal punto di vista grafico, le idee, i motivi più ricorrenti per questo genere di produzioni. Si scopre che, le copertine, spaziavano da motivi romantici, al naturalismo, all’arte astratta, alla sperimentazione psichedelica e surreale fino al kitch. Il libro è suddiviso in 15 dettagliati capitoli dedicati ai diversi approcci stilistici e ai trend più significativi di ogni decade, mezzi grafici, paese e genere musicale. In più, molte informazioni anche sulle varie etichette e sui repertori. Il testo è in lingua inglese.

19.01.2011 # 1928
Bodoni,  Manuale  tipografico | di  Stephan Fussel

Ilas Web Editor // 0 comments

Free font Index 2 |
di Hans Lijklema

Logos Books

Possiamo ripetere all’infinito quanto un bravo grafico o pubblicitario debba conoscere in maniera approfondita i font. Non solo i font occidentali, ma anche font provenienti da altre zone geografiche come l’Europa centrale e orientale, la Russia o la Grecia. Questo perché comunicare è una questione di mezzi e più se ne conoscono e si sa come usarli, meglio è. Questo testo segue Free Font Index e raccoglie oltre 5000 caratteri, con esaustive pagine di esempi, interessanti interviste a celebri designer come Donald Beekman, Ray Larabie e Jakob Fischer. Contiene, inoltre, un CD con tutti i font presenti nel libro, utilizzabile sui Mac  e su Pc. Da non perdere per grafici, designer, pubblicitari e per tutti i curiosi e appassionati.


17.01.2011 # 1918
Bodoni,  Manuale  tipografico | di  Stephan Fussel

Ilas Web Editor // 0 comments

Life in motion | di Eadweard
Muybridge

Edizioni Taschen

The forerunner of the moving image* Eadweard Muybridge fu il pioniere della fotografia in movimento. Fotografò per almeno tre decenni soggetti in movimento, cavalli, animali e umani. Fotografie si scherma , pugilato e lo scendere delle scale, ispirato ad un celebre quadro di Duchamps del 1912. Le sue fotografie sono state, inoltre, analizzate da sempre per il contributo significativo dato alla nascita dell’arte cinematografica, per il suo fotografare in sequenza, alla base della tecnica della settima arte, in cui fotogramma dopo fotogramma, si costruisce l’immagine in movimento( contributo dato all’inizio con il chronophotographer). L’immagine catturata da Muybridge rappresenta uno studio importante sull’immagine in movimento, attraverso una nuova tecnica che prevedeva l’uso di un otturatore elettrico utilizzato per catturare i frame. Nel 1872 i suoi scatti contribuirono a risolvere una famosa scommessa per l'ex governatore della California Leland Stanford fotografando proprio un cavallo al galoppo. Quello stesso cavallo è su tutti i libri di storia della fotografia e del cinema.