• Adobe-Authorized-Training-Centre
  • Autodesk-Authorised-Training-Centre
  • Pearson-Vue-Authorized-Training-Centre
Libri e riviste // Pagina 5 di 103
22.07.2016 # 264
Emotional design. Perchè amiamo (o odiamo) gli oggetti di tutti i giorni

Daria La Ragione // 0 comments

Emotional design. Perchè amiamo (o odiamo) gli oggetti di tutti i giorni

Norman Donald A.

"Emozione" è oggi una delle parole chiave per il mondo del design (e parliamo di design in generale, non dei siti web): anche la settimana del design a Milano, nello scorso aprile, era dedicata alle emozioni. In questo libro Norman riconosce che le sue concezioni precedenti, tutte impostate sulla funzionalità e sull'usabilità, erano limitate e limitative: non si può non tenere conto del piacere che ci procurano o meno gli oggetti che usiamo quotidianamente. Quello che ciascuno di noi è, è determinato anche dagli oggetti che usiamo: li scegliamo, li apprezziamo non solo per la funzione che svolgono per noi, ma anche per le sensazioni che ci danno. L'analisi di Norman è piena di esempi illuminanti, ma anche ricchi di humour.



ed. Apogeo

22.07.2016 # 4604
Emotional design. Perchè amiamo (o odiamo) gli oggetti di tutti i giorni

Ilas Web Editor // 0 comments

Vivere con la complessità

Donald Norman

La complessità è nel mondo e si riflette anche nelle nostre tecnologie. Ma i prodotti che ne derivano non devono essere fonte di confusione, perché allora si tratta di "complicazione" inutile, non di complessità. Tuttavia, anche il sistema meglio progettato richiede uno sforzo - nostro - di apprendimento, per dominare la struttura e i modelli concettuali. La comprensione rende i sistemi complessi semplici e dotati di significato. Donald Norman torna a farci riflettere sulle sfide della tecnologia e del design a partire da casi comprensibilissimi (quando non addirittura divertenti), ma illuminanti e rivelatori.

Pearson

22.07.2016 # 4602
Emotional design. Perchè amiamo (o odiamo) gli oggetti di tutti i giorni

Daria La Ragione // 0 comments

Design management. Gestire strategie, processi e implementazione

Kathryn Best

Il design ha un ruolo chiave nel plasmare il mondo creando nuovi prodotti, sistemi e servizi. La sua gestione può diventare strategica se promuove e rende visibile l'impatto positivo che il design può avere a molti livelli nelle pratiche di lavoro e nelle relazioni sociali. Combinando teoria e pratica in una panoramica accessibile dell'argomento, "Design Management" fornisce un'introduzione al ruolo del design nel creare valore per le attività produttive e commerciali. Grazie a esempi tratti da diversi campi che vanno dall'architettura al design di interni, dal branding al design di prodotto e a quello per negozi, "Design Management" fornisce una guida alle conoscenze, alle pratiche e alle competenze fondamentali, mettendo l'accento su strategie, processi e tecniche di implementazione. Le interviste con figure leader a livello internazionale offrono consigli e informazioni per una conduzione efficace dei processi di ideazione e progetto. È dunque uno strumento indispensabile per studenti di design e design management, marketing, comunicazione e studi aziendali, e per chiunque si occupi di gestione del design e della creatività.

Zanichelli

22.07.2016 # 4599
Emotional design. Perchè amiamo (o odiamo) gli oggetti di tutti i giorni

Daria La Ragione // 0 comments

Guardare, pensare, progettare. Neuroscienze per il design

Riccardo Falcinelli

I neuroni hanno qualcosa da insegnare ai designer e agli artisti? Assediati dai miti ingenui e abusati della "creatività" e della "fantasia" è necessario ripensare i processi inventivi andando a vedere cosa succede nel cervello quando guardiamo o progettiamo. Pensato anzitutto per gli studenti, questo libro è allo stesso tempo un saggio critico e un manuale. Il racconto scientifico e teorico è intrecciato con esempi e aneddoti sul design, sul cinema, sulla pittura, sui cartoni animati, unendo i neuroni della retina con la progettazione grafica, la corteccia visiva con la pittura impressionista, le domande di Aristotele col disegno di Topolino e ignorando logore divisioni fra arte e scienza. Per designer, illustratori, registi, fotografi, architetti e per tutti quelli che vogliono scegliere un colore o una font con maggiore consapevolezza.

Stampa Alternativa

22.07.2016 # 4598
Emotional design. Perchè amiamo (o odiamo) gli oggetti di tutti i giorni

Daria La Ragione // 0 comments

Lezioni di colore

Lia Luzzatto, Renata Pompas

Questo libro coniuga le due vie che hanno sempre caratterizzato l'approccio al colore: quella quantitativa, che prende in considerazione il suo aspetto misurabile e geometricamente rappresentabile, e quella qualitativa, culturale e umanistica, che non si basa sulla trasformazione della sensazione in numero. Il libro fa convergere la qualità nella quantità e la quantità nella qualità: una sintesi che restituisce al colore la sua complessità e aiuta a comprendere come la sensazione cromatica dipenda da una loro intima collaborazione.

Il Castello

15.07.2016 # 4605
Emotional design. Perchè amiamo (o odiamo) gli oggetti di tutti i giorni

Daria La Ragione // 0 comments

Design senza designer

Chiara Alessi

Artigiani, operai, terzisti, venditori, imprenditori, pr, giornalisti, curatori ci aprono le porte di laboratori, studi, luoghi di produzione factory, negozi. Un'incursione nei mestieri del design, designer a parte.

Editori Laterza